Dobson

Da AstroWiki.

Abbreviazione per telescopio dobsoniano, configurazione composta da un tubo ottico riflettore sostenuto da una montatura altazimutale baricentrica a doppio braccio. Prende il nome dall'inventore John Dobson e si ispira ad una filosofia popolare, volta a consentire l'acquisto di telescopi di buona apertura ad un costo contenuto. Il grande diametro e l'intuitività di utilizzo sono i suoi punti di forza, mentre almeno nei modelli standard l'assenza di inseguimento motorizzato e di go-to ne costituiscono i difetti. È comunemente diffuso tra gli astrofili nei diametri che vanno dai 15 ai 40 cm. L'applicazione di gran lunga prevelante con tale tipologia di telescopio è l'osservazione degli oggetti del cielo profondo. La gestione del telescopio implica una normale manualità, che si estrinseca nell'inseguimento manuale degli astri e nella collimazione degli specchi.

  • Questa pagina è stata letta 745 volte.
  • Questa pagina è stata modificata per l'ultima volta il 18 apr 2020 alle 12:19 da Saverio Falciani.