Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 19

Discussione: Un contributo NIR

  1. #1
    SuperNova L'avatar di cherubino
    Data Registrazione
    Apr 2013
    Località
    Milano, Italia
    Messaggi
    3,866
    Taggato in
    453 Post(s)

    Un contributo NIR

    E' un po' di tempo che mi sto dedicando al vicino infrarosso nella ripresa del cielo profondo.
    Lo faccio perché dalla mia postazione con cielo Bortle 9+ (!) non si può fare molto altro se si desidera riprendere "qualche" galassia.
    Non posto quasi mai nulla sul forum così vi regalo qualche contributo.

    Sempre tecnica "live stalking" perché non ho voglia di perdere tempo con la post elaborazione, e anche integrazioni brevi (solitamente non arrivo a 2 ore... diciamo da 60 a 90 minuti la media).
    Telescopi "piccoli", quindi un rifrattore da 10 cm. F 10 (!!) oppure un newton da 15 cm. F6

    ve ne lascio solo alcune:

    La FIREWORKS:
    https://www.astrobin.com/4rjwhw/

    M32:
    https://www.astrobin.com/1ruah6/

    L'ammasso NGC 6791:
    https://www.astrobin.com/aqdc87/

    La galassia NGC 7479:
    https://www.astrobin.com/g2437x/

    La NGC 891:
    https://www.astrobin.com/ok7ga6/

    La NGC 7223 e la "vicina" UGC 11927
    https://www.astrobin.com/g738z3/

    I dati di ripresa e strumentazione sono nelle immagini o nella scheda allegata.
    Sono immagini riprese con una camera planetaria NON raffreddata che però ha una buona risposta alle lunghezze superiori ai 750/800 nm.
    Se riprendessi in luce "bianca" avrei un cielo completamente ... BIANCO, come un foglio...

    ciao ciao..

    Paolo

  2. #2
    Nana Rossa L'avatar di altazastro
    Data Registrazione
    Apr 2019
    Località
    Torino
    Messaggi
    399
    Taggato in
    42 Post(s)

    Re: Un contributo NIR

    Tutte interessanti, prima o poi mi metterò a provare anche io, anche se al momento posso provare solo con l'IR642, che significa 642-842 nm e quindi IR vicino.
    Che peraltro va bene con la 178MM e la 183MM, che non hanno nell'IR lontano la sensibilità di 462 e 464.
    Una domanda: le lenti vanno ugualmente bene o sarebbe meglio usare strumenti a specchio (anche se io ho solo MAK e SCT)?

  3. #3
    Gigante L'avatar di rey
    Data Registrazione
    Mar 2015
    Messaggi
    1,429
    Taggato in
    308 Post(s)

    Re: Un contributo NIR

    Complimenti Paolo, interessantissimo

  4. #4
    SuperNova L'avatar di cherubino
    Data Registrazione
    Apr 2013
    Località
    Milano, Italia
    Messaggi
    3,866
    Taggato in
    453 Post(s)

    Re: Un contributo NIR

    Come vedete dai dati in calce alle immagini alcune di queste sono ottenute con un rifrattore apocromatico da 10 cm.
    E' un Takahashi FC 100N (raro, vero, molto corretto e a f10, vero... ma sempre e solo 10 cm. da un cielo nebbioso e Bortle 9+)
    Ora.. indubbio che i rifrattori abbiano in generale una resa alle radiazioni infrarosse meno esaltante rispetto ad uno specchio (newton o casserain).
    Altrettanto vero che la maggior parte delle galassie ha luminosità maggiore in IR che in visibile (alcune passano da magnitudine 14 nel blu - 480 nm. a mag. 10 a 1220 nm. o 2000 nm.
    Vero che anche una camera NIR a 2000 nm. vede pochino e onestamente anche a 1200 nm.
    Le 183 et similia a questi valori sono buiette o quasi cieche, già gli IMX 462 e 464 vanno meglio... sono però NON raffreddati, quindi occhio a lavorare molto bene nel contenimento del rumore.

    Credo che un buon rifrattore APO anche a 900nm. offra risultati di alto livello. Chiaramente serve un doppietto di alto livello, molto corretto, in fluorite più che in FPL-53.
    Altrimenti meglio rivolgersi ad un newton.

    Io ho optato per un BANALISSIMO OMEGON PRO 153/900: costo 248 spedito su Amazon...
    Lavora a F6, ha una focale decente (900mm.), è leggero, e ha campo spianato almeno su diagonali da 8/10 mm.

    Consiglio di optare non tanto per alti gain e pose brevi se non si ha una camera raffreddata ma piuttosto su pose di lunghezza media (60/120 sec) e gain basso. Ovviamente con un numero sufficiente di DARK fatti in simultanea o quasi (almeno 25)
    I FLAT sono ovviamente utilissimi.
    I BIAS.. mah... io non li faccio.

    Paolo
    Ultima modifica di cherubino; 02-12-2021 alle 23:20

  5. #5
    SuperNova L'avatar di iaco78
    Data Registrazione
    Feb 2016
    Messaggi
    4,309
    Taggato in
    434 Post(s)

    Re: Un contributo NIR

    Complimenti Cherubino, tutte interessanti, in particolar modo la galassia NGC891 che e' una delle mie preferite sia come galassia , sia il contorno di stelle attorno ...
    Osservo con: Bosma MAK 150/1800-Dobson Truss 12" ES Provo a fotografare con: Sky Rover 102 f7 Apo Astrobin gallery

  6. #6
    SuperNova L'avatar di cherubino
    Data Registrazione
    Apr 2013
    Località
    Milano, Italia
    Messaggi
    3,866
    Taggato in
    453 Post(s)

    Re: Un contributo NIR

    Sai, Iaco78, differentemente da te io posso integrare solamente per 907120 minuti non di più.
    Inoltre dal mio cielo devo dire che anche prolungare molto non porterebbe grandi vantaggi (un po' sì, ma non in modo significativo per il tempo aggiuntivo).
    Operando in live stacking si prende "quel che passa sopra al naso" e non si può (o meglio sì ma diventa un lavoraccio) sommare il contributo di più sere e raggiungere quindi integrazioni di diverse ore.
    Posso solo quindi generare immagini tecnicamente corrette ma con segnale limitato.

    Ora passerò al filtro da 850nm. e vediamo cosa cambia.
    Si dilateranno ulteriormente i diametri stellari purtroppo ma è uno scotto da pagare.

    Amen, mi accontento così.

    Paolo

  7. #7
    SuperNova L'avatar di cherubino
    Data Registrazione
    Apr 2013
    Località
    Milano, Italia
    Messaggi
    3,866
    Taggato in
    453 Post(s)

    Re: Un contributo NIR

    Purtroppo ho una sola montatura "fissa" e mia moglie non mi permette di occupare il giardino comprandone un'altra (cosa che farei al volo).
    Adesso ho anche sostituito un paio di camere di acquisizione e devo eseguire dei test ma magari "rimonto" il buon OMEGON 153 e provo con il IR 850nm.

    Paolo

  8. #8
    Gigante L'avatar di rey
    Data Registrazione
    Mar 2015
    Messaggi
    1,429
    Taggato in
    308 Post(s)

    Re: Un contributo NIR

    Beh allora una più grossa dove montarci più tubi

    Riprendere in infrarosso vicino è un pallino che ho sempre avuto, si vedono pochi lavori come questi, molto affascinante.
    cieli sereni
    Ultima modifica di rey; 04-12-2021 alle 01:06

  9. #9
    SuperNova L'avatar di cherubino
    Data Registrazione
    Apr 2013
    Località
    Milano, Italia
    Messaggi
    3,866
    Taggato in
    453 Post(s)

    Re: Un contributo NIR

    Si, ho già una Cem70 EC, prenderò una boh...

  10. #10
    Gigante L'avatar di Jerry
    Data Registrazione
    Jan 2017
    Località
    Provincia di Lodi
    Messaggi
    1,322
    Taggato in
    311 Post(s)

    Re: Un contributo NIR

    Ottimi spunti di ripresa. L'infrarosso è poco usato dagli astrofili.
    Riprendo con Tecnosky 115/800, Skywatcher 80ED, Celestron 8 su Atik4000M, Canon 350d Baader, ASI224MC, ASI120MM alcune immagini http://www.astrofili-cremona.it/deepsky/deepsky.htm

Discussioni Simili

  1. Giove contributo microscopico
    Di robj nel forum Pianeti e dintorni
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 26-04-2018, 00:13
  2. Modesto contributo M42
    Di robj nel forum Deep Sky
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 26-11-2017, 09:46
  3. Il mio contributo al suolo lunare.
    Di Salvatore nel forum Pianeti e dintorni
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 23-04-2016, 13:03
  4. Contributo Luna-natalizia
    Di robj nel forum Pianeti e dintorni
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 26-12-2015, 20:27
  5. Il mio modesto contributo
    Di corrado973 nel forum Report osservativi
    Risposte: 11
    Ultimo Messaggio: 24-05-2015, 12:29

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •