Pagina 3 di 3 PrimaPrima 123
Risultati da 21 a 25 di 25

Discussione: Osservazione di Plato

  1. #21
    SuperNova L'avatar di Angelo_C
    Data Registrazione
    Dec 2017
    Località
    Milano
    Messaggi
    3,667
    Taggato in
    306 Post(s)

    Re: Osservazione di Plato

    Gassendi è ben più "tormentato" di Plato, personalmente trovo estremamente più facile trovare dettagli sul primo che sul secondo.
    Inoltre in questi casi il seeing è fondamentale (oltre ovviamente alla fase di illuminazione), nelle serate di antoniadi I stabile a parità di strumento (newton 200 a 275x) riuscivo a scorgere dettagli che con seeing antoniadi III non riuscivo a percepire se non in quei rari attimi di calma della turbolenza.

  2. #22
    Nana Bruna L'avatar di dob45
    Data Registrazione
    Aug 2023
    Messaggi
    145
    Taggato in
    11 Post(s)

    Re: Osservazione di Plato

    Citazione Originariamente Scritto da Zacpi Visualizza Messaggio
    In altri forum ci sono campagne osservative di diversi anni fa di Plato, in cui praticamente tutti dichiaravano di vedere i fatidici crateri interni con diversi strumenti, addirittura con il 119/900, il classico piccolo Newton di quegli anni, e anche con piccoli rifrattori.
    Mah! A me sinceramente non sembra tanto semplice.....
    I craterini di Plato sono un bersaglio classico in hi-res visuale: l'ho osservato innumerevoli volte con strumenti diversi , ad es. 4 anni fa ho fatto un confronto piuttosto accurato tra il newton/dobson da 15cm f/4 autocostruito (lo stesso che uso ora qualche volta per fare EAA) e il rifrattore 100ed Skywatcher. Sperando di non violare regole del forum metto il link alla discussione (altrimenti se non si può farò copia-incolla della discussione :

    https://forum.astrofili.org/viewtopi...lit=100ed+luna

    craterini di Plato, domi di Milichius e di Hortensius e Rimae di Ramsden: c'è parecchia roba

    p.s. questa discussione mi ha fatto tornare la voglia di fare una bella osservazione della Luna!

  3. #23
    Nana Rossa L'avatar di Zacpi
    Data Registrazione
    Aug 2018
    Messaggi
    363
    Taggato in
    25 Post(s)

    Re: Osservazione di Plato

    Caro Angelo, le serate di Antoniadi l qui da me sono certo di non averne vista una più o meno in tutte le osservazioni finora effettuate; cominciò a pensare che qui le correnti ascensionali(abito su una collina alta sul mare e alle spalle altopiani e montagne in lontananza)siano un andirivieni continuo, continui scambi di correnti varie, specie tra il giorno e la notte;neanche parente della situazione in pianura padana, che probabilmente favorisce situazioni stabili più a lungo, questo spiegherebbe il fatto che il Vixen Newton 150/750 che avevo anni fa rendeva visualmente in maniera del tutto simile al RC 8" che ho oggi, con scarsi miglioramenti.
    Con un seeing sfavorevole gli strumenti di eguagliano.

  4. #24
    SuperNova L'avatar di Angelo_C
    Data Registrazione
    Dec 2017
    Località
    Milano
    Messaggi
    3,667
    Taggato in
    306 Post(s)

    Re: Osservazione di Plato

    Ammetto lato seeing di essere fortunato con la mia postazione, soprattutto a livello di microturbolenza locale.

    In ogni caso considera anche la struttura di Gassendi e Plato, nel primo geologicamente composto soprattutto da "crosta" i dislivelli son più accentuati sia nelle rimae che nei crateri (più profondi), il secondo è una "vasca" riempita di compatto basalto, con craterini perfettamente a "scodella" e a parità di diametro un po meno profondi rispetto a quelli di Gassendi.
    Insomma se vogliamo semplificare, i contrasti su Plato sono molto (secondo me) più bassi, per questo trovo sia importantissima, molto più che in Gassendi, la geometria dell'illuminazione e la bontà del seeing.

    Con ogni diametro e tipologia con cui ho osservato la Luna in diverse condizioni ed "età", tra Gassendi e Plato, ho sempre trovato più "facile" il primo.

  5. #25
    Nana Rossa L'avatar di Zacpi
    Data Registrazione
    Aug 2018
    Messaggi
    363
    Taggato in
    25 Post(s)

    Re: Osservazione di Plato

    Hai pienamente ragione, io ho notato che per riuscire a scorgere uno o due craterini, seeing permettendo, devo sempre attendere che l' età della luna sia tra otto e nove giorni, col terminatore vicino al bordo di Plato al primo quarto; inoltre, considerando che il cratere è apparentemente ellittico alla nostra vista, se l' asse minore è ampio e l' ellisse è quindi meno schiacciata ho molte più possibilità di scorgere i craterini, e questa condizione di verifica solo con una particolare librazione in latitudine.

Discussioni Simili

  1. Plato
    Di nicola66 nel forum Pianeti e dintorni
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 16-01-2022, 15:09
  2. Plato
    Di Joe77 nel forum Pianeti e dintorni
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 21-02-2021, 22:11
  3. Plato
    Di nicola66 nel forum Pianeti e dintorni
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 17-03-2019, 20:10
  4. Plato
    Di Huniseth nel forum Pianeti e dintorni
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 03-01-2015, 22:18
  5. Plato
    Di alextar nel forum Pianeti e dintorni
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 08-07-2014, 12:00

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •