Risultati da 1 a 8 di 8
  1. #1
    SuperNova L'avatar di cherubino
    Data Registrazione
    Apr 2013
    Località
    Milano, Italia
    Messaggi
    3,480
    Taggato in
    402 Post(s)

    Tornare alle origini: il massimo della semplicità

    L’idea è tornata in auge grazie ai miei figli che, in una sera di temporale primaverile, avevano voglia di giocare con uno dei miei telescopi. Per l’occasione ho portato sul tavolo del soggiorno il mio vecchio Revue 60/910, un rifrattorino da 2,5 pollici aperto a f15 (e oggetto dell’articolo a http://www.dark-star.it/astronomia/t.../revue-60-910/). Dopo averlo accuratamente pulito ho ben pensato di andare a recuperare un vecchio schermo di proiezione solare di provenienza Vixen e, con l’aiuto giocoso dei bimbi, installarlo sul rifrattore. La nostalgia di un tempo “lontano” mi ha colto languida e l’indomani, complice una giornata di sole molto bella, ho installato il tutto su una Vixen Super Polaris, collegato l’alimentazione, e provato a mostrare il sole in luce bianca sullo schermo.
    Per tutta onestà devo ammettere di aver dovuto ricarteggiare e pulire il vecchio schermo di proiezione e riverniciarlo a spruzzo di bianco opaco (e sarebbe stato meglio il bianco lucido – ma non lo avevo a disposizione). Un diagonale della W.O. e la serie di oculari Takahashi LE hanno fatto il resto.
    Premetto di avere a disposizione anche un bellissimo prisma di Herschell della Baader (che da solo costa quanto il telescopio e anche la montatura) e strumenti di diametro maggiore, ma la comodità di guardare un piccolo schermo e la quieta immagine del sole è insuperabile.
    Qui due immagini, entrambe prive di alcuna valenza estetica e scientifica, ottenute con la fotocamera a mano che immortala lo schermo di proiezione. La seconda non è altro che una banale rielaborazione con photoshop usato solamente per diminuire la luminosità e aumentare il contrasto.
    La granulometria che si nota è quella dello schermo di proiezione, non della fotosfera.
    Il resto del report può essere letto qui http://www.dark-star.it/astronomia/s...in-proiezione/
    E' un semplice invito, non solo a ricominciare ad osservare ANCHE in questo modo ma soprattutto a postare le vs esperienze in merito.

    Paolo

    28 modificata.jpg28 modificata2.jpg

  2. #2
    SuperGigante L'avatar di medved
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    Morbegno (Sondrio)
    Messaggi
    2,335
    Taggato in
    72 Post(s)

    Re: Tornare alle origini: il massimo della semplicità

    Non so se è frutto dell'elaborazione ma la seconda foto è estremamente tridimensionale.

  3. #3
    SuperNova L'avatar di cherubino
    Data Registrazione
    Apr 2013
    Località
    Milano, Italia
    Messaggi
    3,480
    Taggato in
    402 Post(s)

    Re: Tornare alle origini: il massimo della semplicità

    Ah, non lo so. E' venuta "così"!
    Ho provato anche con la macchina impostata su "macro" ma il risuoltato è sempre chifoso rispetto a quanto si vede. Devo capire "perché" (oltra al fatto che non sono un fotografo...).

    Paolo

  4. #4
    SuperNova L'avatar di Giuseppe Petricca
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    Stornoway - Outer Hebrides - Scotland
    Messaggi
    3,004
    Taggato in
    154 Post(s)

    Re: Tornare alle origini: il massimo della semplicità

    Citazione Originariamente Scritto da cherubino Visualizza Messaggio
    Ah, non lo so. E' venuta "così"!
    Ho provato anche con la macchina impostata su "macro" ma il risuoltato è sempre chifoso rispetto a quanto si vede. Devo capire "perché" (oltra al fatto che non sono un fotografo...).

    Paolo
    Anche io ho provato ad utilizzare questa tecnica con il mio vecchio Konus 60/450, ma è abbastanza difficile riuscire a fare fotografie con un buon fuoco all'immagine proiettata dall'oculare. In primis perchè la digitale deve avere necessariamente la messa a fuoco in full manual, con quella automatica per ogni foto che il fuoco auto azzecca ce ne sono almeno 15 a caso
    Poi serve avere un buono schermo (e mi pare che il tuo sia sicuramente meglio del mio) e tentare di focalizzare al massimo l'immagine in uscita dal telescopio stesso.

    Un bel lavoro comunque
    Blog Astronomia Pratica - IZ6GSM - Astrobin - Archivio RAW
    SW BD 200/1000 - EQ5 motor - Canon EOS 700D - ASI 120 MM - Tasco 10x50 - Voglia e Passione

  5. #5
    SuperNova L'avatar di cherubino
    Data Registrazione
    Apr 2013
    Località
    Milano, Italia
    Messaggi
    3,480
    Taggato in
    402 Post(s)

    Re: Tornare alle origini: il massimo della semplicità

    indubbiamente.
    Altro problema riguarda la parallsse tra la macchina potografica e lo schermo. Le distanze sono ravvicinate e l'immagine tende ad essere "inclinata" rispetto al piano focale.
    Comunque sia non riesco proprio a capire perché "guardando" le macchie siano nettissime, con svariate sfumarure e chiaro/scuri, e fotografando il tutto si trasformi in un ammasso informe e poco dettagliato.
    Riproverò con calma, un cavalletto, e tanta pazienza... :-)

    Comuqnue sia, a tutti gli altri: provate e postate, così ci divertiamo un poco.

    Paolo

  6. #6
    SuperNova L'avatar di Giuseppe Petricca
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    Stornoway - Outer Hebrides - Scotland
    Messaggi
    3,004
    Taggato in
    154 Post(s)

    Re: Tornare alle origini: il massimo della semplicità

    Citazione Originariamente Scritto da cherubino Visualizza Messaggio
    indubbiamente.
    Altro problema riguarda la parallsse tra la macchina potografica e lo schermo. Le distanze sono ravvicinate e l'immagine tende ad essere "inclinata" rispetto al piano focale.
    Comunque sia non riesco proprio a capire perché "guardando" le macchie siano nettissime, con svariate sfumarure e chiaro/scuri, e fotografando il tutto si trasformi in un ammasso informe e poco dettagliato.
    Riproverò con calma, un cavalletto, e tanta pazienza... :-)

    Comuqnue sia, a tutti gli altri: provate e postate, così ci divertiamo un poco.

    Paolo
    Si, anche quello è un fattore sicuramente importante. Penso che sia anche dovuto al fatto che (forse) essendo in giorno pieno o si hanno macchine fotografiche buone oppure l'eccessiva luce (che l'occhio riesce a 'scremare' a dovere) ad una digitale di media fascia non reflex crei molti problemi. Forse si potrebbe risolvere tentando di fare una piccola camera oscura e fotografare all'interno di essa. Ma a questo punto, tanto vale prendere un filtro e scattare in quel modo più facilmente (da un punto di vista di semplicità delle apparecchiature).

    Comunque appena ne avrò la possibilità, con macchie che si vedano bene, voglio provare a spostarmi in un posto dove schermo di proiezione è in ombra e tentare nuovamente altri scatti.
    Difficile invece risolvere il problema della parallasse tra i due oggetti, si potrebbe forse minimizzare ponendo la digitale appena al di sopra dell'oculare nel diagonale del telescopio, tramite cavalletto, ma diciamo che forse pochi strumenti si adatterebbero a questa particolare configurazione
    Blog Astronomia Pratica - IZ6GSM - Astrobin - Archivio RAW
    SW BD 200/1000 - EQ5 motor - Canon EOS 700D - ASI 120 MM - Tasco 10x50 - Voglia e Passione

  7. #7
    SuperNova L'avatar di cherubino
    Data Registrazione
    Apr 2013
    Località
    Milano, Italia
    Messaggi
    3,480
    Taggato in
    402 Post(s)

    Re: Tornare alle origini: il massimo della semplicità

    6 modificata.jpg

    Questa immagine, scattata a un giorno di distanza dalla precedente, mostra chiaramente una evoluzione nelle macchie presenti. Sono infatti visibili mutazioni di forma e spessore sia delle ombre che delle penombre, oltre a uno spostamento del gruppo vicino al bordo solare

    Paolo

  8. #8
    SuperNova L'avatar di cherubino
    Data Registrazione
    Apr 2013
    Località
    Milano, Italia
    Messaggi
    3,480
    Taggato in
    402 Post(s)

    Re: Tornare alle origini: il massimo della semplicità

    Se ruotate di 90° l'immagine avete lo stesso allineamento delle precedenti. Mi sono dimenticato di farlo io nella foto allegata..

    Paolo

Discussioni Simili

  1. La semplicità vince sempre
    Di Vincenzo Zappalà nel forum Articoli
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 17-03-2013, 17:07
  2. Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 08-12-2012, 14:30
  3. Determinazioni astronomiche della velocità della luce
    Di Vincenzo Zappalà nel forum Articoli
    Risposte: 20
    Ultimo Messaggio: 18-09-2012, 22:31

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •