Pagina 1 di 5 123 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 48
  1. #1
    Nana Bruna L'avatar di stefanoacquaviva
    Data Registrazione
    Sep 2020
    Località
    Cavenago di Brianza
    Messaggi
    253
    Taggato in
    9 Post(s)

    Prima osservazione col GSO 12': un disastro

    Ieri sera ho provato per la prima volta il mio GSO 12' e devo confessare umilmente che si è trattata di una serata disastrosa, che mi ha fatto capire di essere veramente un neofita assoluto e di avere tanto, ma tanto da imparare. Complice anche una trasparenza del cielo pessima e un IL piuttosto pesante, in circa 2 orette sono riuscito ad andare quasi esclusivamente a vuoto, senza sapere nemmeno dove esattamente stessi puntando. Il cercatore ottico mi era leggermente d'aiuto, ma non tantissimo anche perchè non l'avevo ancora allineato (oggi lo faccio). Ho avuto estrema difficoltà a pilotare l'attrezzo, nel senso che la visione ribaltata mi mandava in confusione, e i movimenti altazimutali non riesco ancora ad afferrarli come intuitivi, sento insomma la mancanza di un movimento completo a 360° e non solo limitato a su/giù e ruota su te stesso. All'inizio quando inquadravo un oggetto non riuscivo nemmeno a metterlo al centro, poi pian piano sono riuscito a prendere la mano, ma sempre in modo molto impacciato. Anche cambiare gli oculari era un problema, nel tempo che ci mettevo l'oggetto era già uscito dal campo, inoltre ogni volta che cambiavo oculare, nello spingerlo dentro il focheggiatore scendeva tutto, cosa forse non normale.

    Sono riuscito però a vedere un ottimo Marte, col 12,5 mm e col 9mm. Incredibilmente, complice un ottimo seeing, ho visto un bel dischetto di un arancione slavato e luminoso con delle striature nere sulla superficie molto ben distinte e a fuoco. Non me l'aspettavo di riuscire a vederlo così bene.
    Poi, puntando a caso, sono riuscito a inquadrare un oggetto che ho poi scoperto essere M34, un ammasso aperto. Col 12,5 mm non riuscivo a distinguere nessun colore delle stelle. Questi sono gli unici due oggetti che sono riuscito a vedere ieri. Un disastro davvero...

    Devo ammettere che a parte la mia imbranataggine mi aspettavo che il 12' riuscisse a bucare di più l'IL, mentre anche col 30mm e una PU di 6mm non vedevo i campi stellari che mi aspettavo. Forse erano mie aspettative sbagliate, forse è il mio occhio che non si apre così tanto, forse è il sito da cui osservo, inquinato da luci e lampioni che letteralmente impediscono all'occhio di abituarsi al buio, buio che non c'è.

    Dopo la prima serata ho fatto le seguenti conclusioni: ho bisogno di un Telrad che mi faccia capire almeno in che zona di cielo sto puntando, devo allineare il cercatore al telescopio, devo fare di tutto per migliorare l'adattamento al buio dell'occhio (ma non so come fare a parte mettermi un telo in testa), devo imparare a muovere il telescopio e ad essere meno impacciato nella gestione degli accessori, devo munirmi di oculari che abbiano un campo di almeno 82° ma senza parallasse (il Baader Morpheus da 12,5 è un'agonia), devo capire bene la collimazione perchè ieri sera dopo averlo collimato, togliendo due volte il tubo dalla base per uscire in giardino e rientrare, a fine serata era di nuovo scollimato.

    La prima è andata così, ma non mi scoraggio e finchè c'è da imparare vado avanti...

  2. #2
    SuperGigante L'avatar di Gitt
    Data Registrazione
    Nov 2013
    Località
    Bovisio Masciago (MB) - Italy
    Messaggi
    2,609
    Taggato in
    987 Post(s)

    Re: Prima osservazione col GSO 12': un disastro

    Citazione Originariamente Scritto da stefanoacquaviva Visualizza Messaggio
    Devo ammettere che a parte la mia imbranataggine mi aspettavo che il 12' riuscisse a bucare di più l'IL, mentre anche col 30mm e una PU di 6mm non vedevo i campi stellari che mi aspettavo. Forse erano mie aspettative sbagliate, forse è il mio occhio che non si apre così tanto, forse è il sito da cui osservo, inquinato da luci e lampioni che letteralmente impediscono all'occhio di abituarsi al buio, buio che non c'è.
    Più è grande la PU, più vedrai il fondo cielo schiarito: in presenza di inquinamento luminoso, la mancanza di contrasto sarà tale che non ti permetterà di osservare con profitto.
    Da siti di pianura, cerca di prediligere oggetti in cui puoi salire abbastanza con gli ingrandimenti: ammassi aperti, nebulose planetarie piccole e luminose, ammassi globulari compatti.
    Questi oggetti deep si possono godere anche in condizioni osservative mediocri come quelle che ci sono nelle nostre zone.

    Molto fa anche l'umidità della serata: attendi una nottata secca (molto rara dalle nostre parti, purtroppo) e vedri che l'osservazione migliorerà da un lato (deep) e peggiorerà dall'altro (planetario). Pian piano imparerai quali oggetti osservare in base alle condizioni meteo locali.

    Forza e coraggio, non abbatterti, già aver visto un Marte spetttacolare dovrebbe essere un valido stimolo per proseguire!
    Dobson RPAstro 16"/f4,5 | Oculari: Hyperion 21/68°, ES 14-11-8,8-6,7/82°, Planetary ED 5-3,2/60° | Barlow: Meade APO 140 2x | Filtri: Astronomik UHC e O-III

  3. #3
    Pulsar L'avatar di Huniseth
    Data Registrazione
    May 2012
    Località
    Vallee
    Messaggi
    9,034
    Taggato in
    620 Post(s)

    Re: Prima osservazione col GSO 12': un disastro

    Hai bisogno di un telrad... meglio tardi che mai..... io predico invano nel consigliare i reddot (versioni semplici di telrad )
    Come giustamente dice Gitt, con un 12" ci vuole il cielo scuro e per la ricerca proficua molta esperienza, il cielo scuro lo devi cercare, l'esperienza verrà con la pratica.
    Interminati spazi io nel pensier mi fingo, ove per poco il cor non si spaura.
    Mak180, G.Hi 152/900, Orion 80/400, Mak127, TS70ed/474, Wega 15x70, EQ6, binoview, Tasco80

  4. #4
    Nana Bruna L'avatar di stefanoacquaviva
    Data Registrazione
    Sep 2020
    Località
    Cavenago di Brianza
    Messaggi
    253
    Taggato in
    9 Post(s)

    Re: Prima osservazione col GSO 12': un disastro

    Infatti stavo pensando più al Reddot piuttosto che al Telrad... Perchè li consigli?

  5. #5
    Pulsar L'avatar di Huniseth
    Data Registrazione
    May 2012
    Località
    Vallee
    Messaggi
    9,034
    Taggato in
    620 Post(s)

    Re: Prima osservazione col GSO 12': un disastro

    Quando lo userai lo capirai da solo perchè li consiglio. Diciamo la verità, ora con l'ottico vedi una piccola porzione di cielo e non si capisce esattamente dove, col red il punto che ti interessa lo vedi nel cielo intero, non puoi sbagliare nemmeno con due stelle vicine. - Importante allineare bene col telescopio.
    Interminati spazi io nel pensier mi fingo, ove per poco il cor non si spaura.
    Mak180, G.Hi 152/900, Orion 80/400, Mak127, TS70ed/474, Wega 15x70, EQ6, binoview, Tasco80

  6. #6
    Nana Bruna L'avatar di stefanoacquaviva
    Data Registrazione
    Sep 2020
    Località
    Cavenago di Brianza
    Messaggi
    253
    Taggato in
    9 Post(s)

    Re: Prima osservazione col GSO 12': un disastro

    Si scusami, intendevo perchè consigli il Reddot invece del Telrad. Per una questione di maggiore semplicità/costi o altro?

  7. #7
    Nana Rossa L'avatar di Lorenzogibson
    Data Registrazione
    Apr 2018
    Località
    Reggio Emilia
    Messaggi
    416
    Taggato in
    42 Post(s)

    Re: Prima osservazione col GSO 12': un disastro

    Anch'io ti consiglio un cercatore a punto rosso, molto pratico ed economico. Avevo il cercatore ottico angolato, ma mi confondeva nei movimenti, dato che da una visione differente rispetto al dobson ( invertito ma non capovolto il cercatore, invertito e capovolto il dobson). Ho risolto con un cercatore RACI , usando un piccolo rifrattore con un prisma di amici, risparmiando molto rispetto ad un cercatore RACI vero e proprio, e ottenendo una migliore qualità di immagine. Non so perché , ma trovo molto più agevole passare da una visione corretta ad una invertita e capovolta, col cercatore di fabbrica proprio non mi trovavo....

  8. #8
    Nana Bruna L'avatar di stefanoacquaviva
    Data Registrazione
    Sep 2020
    Località
    Cavenago di Brianza
    Messaggi
    253
    Taggato in
    9 Post(s)

    Re: Prima osservazione col GSO 12': un disastro

    Il mio cercatore è un RACI angolato a 90° della GSO, me lo sono fatto sostituire rispetto a quello dritto in dotazione. Ma anche così andavo in confusione quando passavo al telescopio...

  9. #9
    Nana Bianca L'avatar di frignanoit
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Monfestino MO
    Messaggi
    7,468
    Taggato in
    420 Post(s)

    Re: Prima osservazione col GSO 12': un disastro

    Il telrad può anche essere più utile del cercatore ottico, anche se sarebbe meglio averli entrambi, ma puntare il cielo con solo il punto rosso del Red Dot non è così scontato, vedi dove punti si, ma poi non è detto che si è puntato al posto giusto e nel telescopio si inquadra un terzo del campo del cercatore ottico anche a 40x, usarlo con esperienza vuol dire che hai puntato già tante volte l'oggetto che sai dove puntare, il Dobson richiede ricerca e lo star hopping è quella più efficace, senza vedere un campo ampio non si fa bene, poi se il cielo ti fa vedere poche stelle ad occhio nudo non c'è di peggio, meglio una buona bussola e un inclinometro, almeno sai di puntare nell'area giusta, io resto per il cercatore ottico 9x50 nonostante ho anche il 80/400 che mi aiuta molto il 9x è più efficace perché dritto parallelo al tubo e si vede dove punto, l'esperienza conta, ma sempre per il fatto che si sa già dove puntare, calcolare a spanna anche i gradi di differenza tra oggetti e stelle visibili, oppure affidarsi ai gradi di campo che copre il cercatore e spostarsi di conseguenza in Alt/Az, i dati li abbiamo...
    Bino-10-30x60 C-VX 8"N/f5 ADV EXOS-2 - C-XLT 6"N/f5 AMS - AC 80/400 Ocu: Pl-4,6,9,12,15 Zoom-7x21 UWA-23 SWA-24 SPl-26 SPL-32 SPl-40mm Barlow-2,25/1,3x, Antonio

  10. #10
    Nana Bruna L'avatar di stefanoacquaviva
    Data Registrazione
    Sep 2020
    Località
    Cavenago di Brianza
    Messaggi
    253
    Taggato in
    9 Post(s)

    Re: Prima osservazione col GSO 12': un disastro

    Lo star hopping si fa usando il cercatore o direttamente nel telescopio? Perchè allo stato attuale il mio cervello non riesce ad accettare che se mi sposto a destra col telescopio, nell'oculare vedrò il movimento a sinistra...

Discussioni Simili

  1. la mia prima osservazione!
    Di Pablitos nel forum Report osservativi
    Risposte: 8
    Ultimo Messaggio: 24-06-2020, 14:30
  2. La mia prima osservazione
    Di AndreaTG nel forum Report osservativi
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 06-07-2018, 10:13
  3. Prima osservazione
    Di kinkajou nel forum Il cielo ad occhio nudo
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 17-08-2014, 07:47
  4. Prima osservazione
    Di tino77 nel forum Report osservativi
    Risposte: 10
    Ultimo Messaggio: 22-02-2014, 05:47
  5. La prima osservazione...
    Di Kalliope24 nel forum Il cielo ad occhio nudo
    Risposte: 18
    Ultimo Messaggio: 13-09-2013, 12:22

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •