Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12
Risultati da 11 a 17 di 17

Discussione: Prima Luna al 12"

  1. #11
    Nana Bruna L'avatar di stefanoacquaviva
    Data Registrazione
    Sep 2020
    Località
    Cavenago di Brianza
    Messaggi
    252
    Taggato in
    9 Post(s)

    Re: Prima Luna al 12"

    Mi sono goduto la Luna anche stasera, come ieri a 120 e 166 ingrandimenti si notava un leggero tremolio e ondulamento, ma tutto perfettamente a fuoco e dettagli finissimi ben in vista, soprattutto nel 12,5 ma anche nel 9mm tutto sommato, seppure alcune strutture paragonate col 9mm si vedevano più dettagliate nel Baader Morpheus. Quando mi arriverà il Maxvision 6,7 (223x) proverò con quello, sono curioso...

  2. #12
    Pulsar L'avatar di Huniseth
    Data Registrazione
    May 2012
    Località
    Vallee
    Messaggi
    8,967
    Taggato in
    614 Post(s)

    Re: Prima Luna al 12"

    Fai solo attenzione a non farti condizionare dal prezzo degli oculari - il confronto va fatto con attenzione e con molta esperienza osservativa, personalmente la differenza di dettaglio fra oculari ploss ed altri più "evoluti", alla fine della fiera sfiora lo zero.
    In quanto al campo, è bellisimo vedere più cielo, ma tornando al dettaglio percepito per vederlo dovrai concentrarti in una piccola zona e guardare attentamente, quindi il campo conta di nuovo zero.
    Interminati spazi io nel pensier mi fingo, ove per poco il cor non si spaura.
    Mak180, G.Hi 152/900, Orion 80/400, Mak127, TS70ed/474, Wega 15x70, EQ6, binoview, Tasco80

  3. #13
    Gigante L'avatar di Mulder
    Data Registrazione
    Sep 2017
    Località
    Paitone BS
    Messaggi
    1,918
    Taggato in
    149 Post(s)

    Re: Prima Luna al 12"

    Però usando un dobson, dove per osservare una piccola zona, lo si fa' nel mentre che attraversa l'oculare, il campo conta. E se poi il dettaglio rimane pressoché invariato da quando entra nell'oculare a quando esce, meglio ancora.
    È quella la differenza nell' avere l'inseguimento automatico od un equatoriale, dove l'oggetto rimane sempre al centro e, se non si usa un fondo di bottiglia, lì l'oculare rende sempre bene.
    Ultima modifica di Mulder; 21-11-2020 alle 20:36

  4. #14
    Pulsar L'avatar di Huniseth
    Data Registrazione
    May 2012
    Località
    Vallee
    Messaggi
    8,967
    Taggato in
    614 Post(s)

    Re: Prima Luna al 12"

    La differenza di tempo per l'attraversamento è troppo poca, ad elevati ingrandimenti solo l'inseguimento motorizzato permette lo studio del dettaglio.
    Detto questo, con un dobson il campo è l'unica alternativa percorribile.
    Interminati spazi io nel pensier mi fingo, ove per poco il cor non si spaura.
    Mak180, G.Hi 152/900, Orion 80/400, Mak127, TS70ed/474, Wega 15x70, EQ6, binoview, Tasco80

  5. #15
    Nana Bianca L'avatar di frignanoit
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Monfestino MO
    Messaggi
    7,465
    Taggato in
    419 Post(s)

    Re: Prima Luna al 12"

    Altro vantaggio del diametrone è che lo puoi anche diaframmare se vedi che le turbolenze sono eccessive, portarlo a 180mm magari anche quel cromatismo dell'oculare lo abbatti, sulla Luna non perderai niente, nei piccoli diametri invece giù si può andare, ma su no..
    Bino-10-30x60 C-VX 8"N/f5 ADV EXOS-2 - C-XLT 6"N/f5 AMS - AC 80/400 Ocu: Pl-4,6,9,12,15 Zoom-7x21 UWA-23 SWA-24 SPl-26 SPL-32 SPl-40mm Barlow-2,25/1,3x, Antonio

  6. #16
    Pulsar L'avatar di Huniseth
    Data Registrazione
    May 2012
    Località
    Vallee
    Messaggi
    8,967
    Taggato in
    614 Post(s)

    Re: Prima Luna al 12"

    Diaframmare un newton? Ridurlo a quanto? Fino alle dimensioni del secondario?
    Lo puoi fare, ma considerando che un 250mm tolto il secondario gli resta un diametro diaframmabile da meno di 100mm, uno stupido acromatico economico da 100mm lo polverizza sul deep. E' un non sense.
    Non c'è modo, ogni configurazione ha i suoi inconvenienti, inutile metterci le pezze. Meglio godersi quando c'è il buono e prenderla con filosofia quando c'è il cattivo.

    Però per curiosità.. come fai a diaframmare un newton da 250 a 180? Sono curioso..... magari così porto il mak 180 a 150....
    Interminati spazi io nel pensier mi fingo, ove per poco il cor non si spaura.
    Mak180, G.Hi 152/900, Orion 80/400, Mak127, TS70ed/474, Wega 15x70, EQ6, binoview, Tasco80

  7. #17
    SuperNova L'avatar di Valerio Ricciardi
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Roma (di base)
    Messaggi
    4,045
    Taggato in
    408 Post(s)

    Re: Prima Luna al 12"

    Citazione Originariamente Scritto da Mulder Visualizza Messaggio
    Però usando un dobson, dove per osservare una piccola zona, lo si fa' nel mentre che attraversa l'oculare, il campo conta. E se poi il dettaglio rimane pressoché invariato da quando entra nell'oculare a quando esce, meglio ancora.
    È quella la differenza nell' avere l'inseguimento automatico od un equatoriale, dove l'oggetto rimane sempre al centro e, se non si usa un fondo di bottiglia, lì l'oculare rende sempre bene.
    In questo senso un Dobson dotato di un vero GoTo, con inseguimento motorizzato settabile sulla velocità lunare, ha un suo perché, molto più dei soldi spesi per montare un telescopietto su una monobraccio GoTo di Paperino.

    E gli oculari a largo campo anche, per quanto io mi terrei, in generale, in un intervallo di AFOV 58°-72°, arrivando "persino a 82°" solo nel caso di oculari particolarmente corretti ai bordi e con EP rassicurante.

    Io sto personalmente rinnovando il mio parco oculari, che è ora incentrato su una da tempo stabile serie di Ortoscopici di Abbe (6-7-9-12,5-18), degli ES da 82° innesto 31,75 (4,7-6,7-8,8-14) e dell'ultimo arrivato ES 24 mm da 68°. Ma non ho tanto desiderato prioritariamente gli 82°, a 68-70° sarei stato soddisfattissimo lo stesso... quanto una buona resa anche ai bordi con i miei strumenti.
    L'occhio, gli 82°, non li abbraccia. Oltre una settantina di gradi non va, diventa una visione talmente periferica che è buona solo per aiutare a "centrare" un pianeta in un tratto di cielo con pochi riferimenti per fare star hopping.

    Gli ES la faranno da padrone nelle mie osservazioni grab&go in modalità altazimutale (anche se io uso ormai solo rifrattori e catadiottrici... è la logica del Dobson); gli ortoscopici per le osservazioni più accurate di dettagli planetari e lunari su equatoriale motorizzata.

    Centrare un oggetto non facilmente visibile nel cercatore, ed osservare con un Dobson in modalità tutta manuale con un Plossl da 52° o un Ortho da 50° è veramente poco profittevole e stressante. Poi, per carità, ho conosciuto un astrofilo romano che guardava in cielo e puntava un rifrattore 76/1400 a occhio senza cercatore... allineando la linea di vista dell'occhio col bordo del tubo... una sfilza di oggetti Messier beccandoli invariabilmente "buona la prima"... ma i cecchini non son certo la maggioranza dei soldati armati.

    Ed io altro che cecchino... sono solo un onesto marmittone adatto a cammellarsi uno zaino piuttosto pesante nelle retrovie e che è già un successo se non si spara da solo su un piede...
    INQUINAMENTO LUMINOSO - segnala impianti illegali nel territorio laziale, protetto dalla L.R. n. 23/2000: www.laziostellato.org

Discussioni Simili

  1. Prima Luna con RC 8"
    Di paperbike nel forum Pianeti e dintorni
    Risposte: 15
    Ultimo Messaggio: 10-06-2017, 11:37
  2. La mia prima luna con il meade SC 8"
    Di Funkyo nel forum Pianeti e dintorni
    Risposte: 12
    Ultimo Messaggio: 17-08-2016, 19:29
  3. Prima Luna in afocale "manuale"
    Di garibuja nel forum Pianeti e dintorni
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 28-09-2015, 12:14
  4. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 22-09-2013, 20:24

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •