Risultati da 1 a 9 di 9
  1. #1
    Pulsar L'avatar di Huniseth
    Data Registrazione
    May 2012
    Località
    Vallee
    Messaggi
    9,870
    Taggato in
    687 Post(s)

    Ancora sui filtri arancio bino russi

    Ho fatto altre prove con i filtri arancioni in dotazione ai binocoli russi - In teoria si dovrebbe vedere... arancione - in pratica non è esattamente così - quindi provo con delle foto test a capire le differenze con e senza filtri. Le foto non sono perfette perchè non è agevole fotografare col cellulare e il binocolo.
    Purtroppo si evidenzia poco la principale differenza: con i filtri i colori sono MOLTO più evidenziati, il verde o il rosso spiccano rispetto al terreno, i contrasti sono molto accentuati, il bosco e le rocce sono più netti. Posso dire che se qualcosa si perde rispetto alla naturalezza reale, i filtri levano un po' di luce e i colori sono "strani", in certe situazioni e sui paesaggi è persino meglio osservare con questi filtri.
    Test fatto con Komz 12x40
    Il campo ripreso con filtro è più piccolo perchè è piu piccolo il diametro utile del filtro rispetto all'oculare.

    filtro arancio.jpg


    20210404_172956.jpg 20210404_173122kk.jpg
    Ultima modifica di Huniseth; 04-04-2021 alle 22:12
    Interminati spazi io nel pensier mi fingo, ove per poco il cor non si spaura.
    Mak180, G.Hi 152/900, Orion 80/400, Mak127, TS70ed/474, Wega 15x70, EQ6, binoview, Tasco80

  2. #2
    Nucleo Galattico Attivo L'avatar di Angeloma
    Data Registrazione
    Oct 2014
    Località
    Camaiore - Viareggio
    Messaggi
    15,824
    Taggato in
    1207 Post(s)

    Re: Ancora sui filtri arancio bino russi

    L'effetto in fotografia è diverso dall'effetto in visuale.
    I filtri colorati hanno il loro campo d'applicazione nella fotografia in bianco e nero con pellicola; il digitale permette di simularli.
    Possono essere gradevoli da usare nella foto a colori per donare creatività all'immagine, ma col digitale c'è Photoshop.

    Nell'osservazione visuale, i filtri gialli, ambra e arancione aumentano il contrasto e "bucano" la foschia; col cielo coperto esaltano i colori donando all'immagine una gradevole tonalità calda. I filtri gialli sono meno invasivi. Se accoppiati a un filtro polarizzatore chiarissimo (c'è completamente trasparente?) si rasenta la perfezione.
    Newton: GSO 303/1500; 150/1400; Bresser NT-150L Hexafoc - Mak: Sw 127/1540 BD; VMC11OL - rifrattori: 50/600; 70/350; ETX70 AT; 70/700; 77/910; 90/500.

  3. #3
    Pulsar L'avatar di Huniseth
    Data Registrazione
    May 2012
    Località
    Vallee
    Messaggi
    9,870
    Taggato in
    687 Post(s)

    Re: Ancora sui filtri arancio bino russi

    Proverò con i filtri classici e vedo che differenza c'è con questi, così a occhio non mi sembrano la stessa cosa, però non li ho mai provati in terrestre. Posso solo dire che con Giove, che ha dei colori, diventano tutti del colore del filtro, cioè la macchia rossa diventa arancio scuro, giallo scuro, verde scuro, con questi i colori restano e sono più netti pur immersi in tonalità arancio generale. Vedi le foto,i colori ci sono, se metto un filtro arancio classico è probabile che tutto diventi arancio. Devo provare.
    Interminati spazi io nel pensier mi fingo, ove per poco il cor non si spaura.
    Mak180, G.Hi 152/900, Orion 80/400, Mak127, TS70ed/474, Wega 15x70, EQ6, binoview, Tasco80

  4. #4
    Nucleo Galattico Attivo L'avatar di Angeloma
    Data Registrazione
    Oct 2014
    Località
    Camaiore - Viareggio
    Messaggi
    15,824
    Taggato in
    1207 Post(s)

    Re: Ancora sui filtri arancio bino russi

    Ma in vita tua, non hai mai messo sul naso occhiali da Sole con lenti colorate?
    Newton: GSO 303/1500; 150/1400; Bresser NT-150L Hexafoc - Mak: Sw 127/1540 BD; VMC11OL - rifrattori: 50/600; 70/350; ETX70 AT; 70/700; 77/910; 90/500.

  5. #5
    Pulsar L'avatar di Huniseth
    Data Registrazione
    May 2012
    Località
    Vallee
    Messaggi
    9,870
    Taggato in
    687 Post(s)

    Re: Ancora sui filtri arancio bino russi

    No........ Però ora che ci penso avevo preso degli occhiali da sole cinesi che davano un effetto simile a questi filtri.
    Sia come sia, se osservo la montagna di fronte vedo netti i verdi dei cespugli e degli alberi, o i colori dei fiori, che è quello che interessa in determinate situazioni, non sono quindi dei pezzetti di plastichina inutili (anche perchè sono in metallo in vetro non so) - Senza tema di smentita dico che guardare la montagna con sti filtri rende molto bene.
    Poi ci saranno molti che nemmeno li provano e li buttano.
    Ultima modifica di Huniseth; 05-04-2021 alle 09:11
    Interminati spazi io nel pensier mi fingo, ove per poco il cor non si spaura.
    Mak180, G.Hi 152/900, Orion 80/400, Mak127, TS70ed/474, Wega 15x70, EQ6, binoview, Tasco80

  6. #6
    Nucleo Galattico Attivo L'avatar di Angeloma
    Data Registrazione
    Oct 2014
    Località
    Camaiore - Viareggio
    Messaggi
    15,824
    Taggato in
    1207 Post(s)

    Re: Ancora sui filtri arancio bino russi

    Allora avrai visto che ci sono lenti con diverse colorazioni e ognuna di esse presenta caratteristiche sue proprie.

    Per esempio, i cacciatori e i tiratori le usano gialle: aumentano il contrasto e "bucano" la foschia. Sono una manna al mare, sulla neve e col cielo coperto.
    Decenni fa, Bausch&Lomb vendeva i Ray Ban con lenti gialle che incorporavano una pellicola polarizzata: eccezionali per la guida.

    I piloti d'aereo usano lenti verdi, che separano le tonalità di verde e per i nostri panorami dicono siano indicate le lenti marrone; ambra tendenti all'arancio per enfatizzare l'effetto dato delle lenti gialle, rosa per riposare la vista, azzurre per appiattire le sfumature di colore e sfumare il contrasto (a che serve?).
    Newton: GSO 303/1500; 150/1400; Bresser NT-150L Hexafoc - Mak: Sw 127/1540 BD; VMC11OL - rifrattori: 50/600; 70/350; ETX70 AT; 70/700; 77/910; 90/500.

  7. #7
    Pulsar L'avatar di Huniseth
    Data Registrazione
    May 2012
    Località
    Vallee
    Messaggi
    9,870
    Taggato in
    687 Post(s)

    Re: Ancora sui filtri arancio bino russi

    Il tutto su occhiali e lenti, ma i filtri astronomici colorati fanno passare solo quel colore, almeno il set che ho io. Secondo me questi arancio russi hanno un qualche effetto Ir- cut o pass. Quelli originali, se ci sono anche cinesi solo colorati, per binocoli, non lo so.

    PS - tu li hai usati?
    Interminati spazi io nel pensier mi fingo, ove per poco il cor non si spaura.
    Mak180, G.Hi 152/900, Orion 80/400, Mak127, TS70ed/474, Wega 15x70, EQ6, binoview, Tasco80

  8. #8
    Nucleo Galattico Attivo L'avatar di Angeloma
    Data Registrazione
    Oct 2014
    Località
    Camaiore - Viareggio
    Messaggi
    15,824
    Taggato in
    1207 Post(s)

    Re: Ancora sui filtri arancio bino russi

    Non ho mai usato filtri colorati per l'osservazione astronomica, preferisco la vista naturale; mi sembrano piuttosto "pesi", intensi e saturi.
    Io ho i filtri fotografici giallo, arancio, rosso e verde chiaro per il B/N, nonché ambra (pellicola luce artificiale con luce diurna), celeste (tramonto e alba) e blu (pellicola luce diurna con luce artificiale) per il colore.
    Ce l'ho, un bino russo con i filtri giallo-ambrati: una visione del sottobosco eccezionale; riducevano alla grande pure il mio astigmatismo!

    Questo post contiene 1 auto-link(s) ad AstroWiki. Collabora con noi!
    Newton: GSO 303/1500; 150/1400; Bresser NT-150L Hexafoc - Mak: Sw 127/1540 BD; VMC11OL - rifrattori: 50/600; 70/350; ETX70 AT; 70/700; 77/910; 90/500.

  9. #9
    Nana Bruna L'avatar di Piergiovanni Salimbeni
    Data Registrazione
    Jul 2020
    Località
    Valganna
    Messaggi
    111
    Taggato in
    4 Post(s)

    Re: Ancora sui filtri arancio bino russi

    Citazione Originariamente Scritto da Angeloma Visualizza Messaggio
    Non ho mai usato filtri colorati per l'osservazione astronomica, preferisco la vista naturale; mi sembrano piuttosto "pesi", intensi e saturi.
    Io ho i filtri fotografici giallo, arancio, rosso e verde chiaro per il B/N, nonché ambra (pellicola luce artificiale con luce diurna), celeste (tramonto e alba) e blu (pellicola luce diurna con luce artificiale) per il colore.
    Ce l'ho, un bino russo con i filtri giallo-ambrati: una visione del sottobosco eccezionale; riducevano alla grande pure il mio astigmatismo!
    Ciao, io prediligo i filtri gialli-arancioni per l'uso diurno in presenza di foschia che è poi l'uso per cui sono stati creati. Ricordo di aver comprato anni fa dei filtri da avvitare sugli oculari del Docter Aspectem che mi rendevano la vita meno complicata in un certo genere di osservazioni. Ovviamente se badi piu' al bilanciamento cromatico e la neutralità dei colori sono da evitare come la peste, ma non è quello il loro scopo. Buona giornata!

    Questo post contiene 1 auto-link(s) ad AstroWiki. Collabora con noi!

Discussioni Simili

  1. Filtri arancioni binocoli russi
    Di Huniseth nel forum Binocoli
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 02-11-2020, 17:18
  2. Tanto di cappello al Bino-monocolo
    Di Alby68a nel forum Binocoli
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 22-10-2020, 08:14
  3. Telescopi russi
    Di musiker64 nel forum Telescopi e Montature
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 17-07-2019, 13:55
  4. Torretta bino.
    Di Mariano Curti nel forum Accessori
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 31-05-2017, 11:59
  5. Tre nuovi astronauti (due russi e un americano) sulla ISS
    Di Valerio Ricciardi nel forum Astronautica
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 28-09-2013, 09:36

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •