Pagina 3 di 4 PrimaPrima 1234 UltimaUltima
Risultati da 21 a 30 di 33

Discussione: Collimare un Mak ?

  1. #21
    SuperNova L'avatar di Valerio Ricciardi
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Roma (di base)
    Messaggi
    3,716
    Taggato in
    362 Post(s)

    Re: Collimare un Mak ?

    Stante che in un RC delle due l'ostruzione è notoriamente in media molto elevata, più della norma degli SC, ritengo che questa minore acutanza e "secchezza" delle immagini sia legata sopratutto alla precisione di lavorazione.

    E che quindi il C 9,25" ne risenta meno a parità di altri fattori per via del secondario che deve "allungare la focale nativa", mi perdonino i puristi, solo da 587,5 mm a 2350: ossia mettiamola così per semplificare, "comportarsi come se fosse una lente di Barlow 4X invece che 5x"

    Altrimenti non si spiegherebbe come mai mi sorprese, non più di... un tre anni fa, un Celestron C6 recentissimo (di quelli "arancio scuro metallizzato") che andai a provare per conto di un nostro utente che sta all'estero e al quale dopo lo spedii... alla prova mostrò delle immagini planetarie assolutamente soddisfacenti in rapporto al diametro.

    Mentre vari C8, fianco a fianco con il mio Mak 130/2000, dunque ben 7 cm di meno di apertura e casualmente prr giunta anche di pari focale (2000 vs. 2030) e , su Giove e Saturno in condizioni di seeing scarsino, mostrarono MOLTO MENO, ed anche molto meno bene, di quel che potevo vedere nel makkino che mi permetteva anche di usare il 12 mm (166X) - in quelle stesse sere troppo spinto coi Celestron SC.

    Questo post contiene 1 auto-link(s) ad AstroWiki. Collabora con noi!
    INQUINAMENTO LUMINOSO- segnala impianti illegali nel territorio laziale, protetto dalla L.R. n. 23/2000: www.laziostellato.org

  2. #22
    Armando De Pace L'avatar di Capitano
    Data Registrazione
    Oct 2019
    Località
    Carosino (TA)
    Messaggi
    299
    Taggato in
    18 Post(s)

    Re: Collimare un Mak ?

    Dunque? dico castronate? @Valerio Ricciardi, ti leggo da diversi anni sui vari forum, a parte la tua ilarietà ti reputo un competente
    Ioptron IEQ30 Pro, 150/750 PDS ,Mak 150/1800, Binocolo 12X60 Oculari GSO 15mm 70° GSO 20mm 70° Celestron e-Lux 25mm 52° Celestron 32mm 50°, Canon 1200D, ZW290MC, ZWO ASIAIR

  3. #23
    Galassia L'avatar di Angeloma
    Data Registrazione
    Oct 2014
    Località
    Camaiore - Viareggio
    Messaggi
    13,619
    Taggato in
    1037 Post(s)

    Re: Collimare un Mak ?

    @Angeloma prova a fare una foto a una stella con un SCT e un Cassegrain a pari focale , "C8 SCT/Cassegrain o un Newton Puro " capirai.
    Sono un visualista al 100%.
    La conseguenza è che mi interessa soltanto quello che vedo nell'oculare.

    Questo post contiene 1 auto-link(s) ad AstroWiki. Collabora con noi!
    Newton: GSO 303/1500; 150/1400; Bresser NT-150L Hexafoc - Mak: Sw 127/1540 BD; VMC11OL - rifrattori: 50/600; 70/350; ETX70 AT; 70/700; 77/910; 90/500.

  4. #24
    Gigante L'avatar di Richard1
    Data Registrazione
    Nov 2017
    Messaggi
    1,231
    Taggato in
    106 Post(s)

    Re: Collimare un Mak ?

    Valerio prendi con le pinze quello che scrivo perchè tu hai una competenza e un’esperienza non paragonabili a me che osservo da soli due anni. Posso dirti che ho Mak 127 e C8 e spesso li uso fianco a fianco.
    Il seeing in Pianura Padana è generalmente discreto. Giove è più contrastato sul Mak, mentre sul C8 è più “lattiginoso”. Saturno è notevolmente meglio sul C8 senza paragone, in termini di luminosità e dettaglio. Spesso tiene bene i 250x sul C8 e 190x sul Mak. Le stelle mi sembrano identiche. Ammassi aperti e globulari enormemente più luminosi sul C8.
    Poi chiaro che se la sera ha seeing scarso e devo osservare a pochi gradi dall’orizzonte tiro fuori il Mak.
    Foto planetarie: enormemente meglio il C8 in condizioni di buon seeing.
    Celestron CPC 800, SW Mak 127/1500, binocolo 12x50

  5. #25
    Armando De Pace L'avatar di Capitano
    Data Registrazione
    Oct 2019
    Località
    Carosino (TA)
    Messaggi
    299
    Taggato in
    18 Post(s)

    Re: Collimare un Mak ?

    Ok anch'io sono un visualista però ho bisogno di testare con attrezzatura la bontà di uno strumento, maggiormente quando il cervello vede ciò che piace
    Ioptron IEQ30 Pro, 150/750 PDS ,Mak 150/1800, Binocolo 12X60 Oculari GSO 15mm 70° GSO 20mm 70° Celestron e-Lux 25mm 52° Celestron 32mm 50°, Canon 1200D, ZW290MC, ZWO ASIAIR

  6. #26
    Sole L'avatar di Mulder
    Data Registrazione
    Sep 2017
    Località
    Paitone BS
    Messaggi
    918
    Taggato in
    47 Post(s)

    Re: Collimare un Mak ?

    Se parlo di quelli che sono i miei strumenti (gli unici che ho provato di persona), per quanto riguarda le stelle, sono capocchie nel rifrattore, un poco più grandi nel newton mentre sono molto "cicciotte" nel cassegrain. Data l'ostruzione simile al mak di quest'ultimo credo che non ci sia molta differenza. Luna e Giove preferisco osservarli con il cass piuttosto che con il dobson.

    Questo post contiene 2 auto-link(s) ad AstroWiki. Collabora con noi!
    Dob Gso 10". Acro Omegon 102/660. Cassegrain TS 6". Oculari: Baader zoom+barlow; morpheus 12,5-9-6,5-4,5mm; Es 24 mm 82°; swa 32, 40mm. Bino 12X50.

  7. #27
    Staff • Moderatore Globale L'avatar di etruscastro
    Data Registrazione
    May 2012
    Località
    Tarquinia (VT)
    Messaggi
    22,750
    Taggato in
    1860 Post(s)

    Re: Collimare un Mak ?

    parlare della differenza o della bontà di due configurazioni ottiche simili ma diverse come i Mak o gli SCT non è corretto, perché è come giocare con lo stesso gioco ma con carte diverse.
    paragonare la resa ottica di due concezioni ottiche differenti, con rapporto focali diversi e provare a tirare le somme non è obiettivo da parte degli astrofili, è come voler paragonare la resa di un piccolo rifrattore a corto fuoco con un mak, sono strumenti diversi, finché non si entra in questa ottica tutte le considerazioni rimangono a maggior ragione personali e opinabili.

    personalmente ho da svariati anni gli SCT e ne ho fatta la mia configurazione principale (visualista deep!) ma posso dire che in moltissimi in cui ci ho osservato o in alcuni che ho tentato di metterli a posto per conto di amici o conoscenti, il grosso problema degli SCT è l'incapacità dell'astrofilo di metterlo in condizioni di operare al meglio, partendo dalla collimazione alla portata in temperatura del tubo passando a vari step intermedi.

    gli SCT come ogni configurazione ottica va conosciuta e ottimizzata per ciò per cui è stata progettata.

    Questo post contiene 2 auto-link(s) ad AstroWiki. Collabora con noi!

  8. #28
    Armando De Pace L'avatar di Capitano
    Data Registrazione
    Oct 2019
    Località
    Carosino (TA)
    Messaggi
    299
    Taggato in
    18 Post(s)

    Re: Collimare un Mak ?

    Per non prolungare la discussione
    Dopo molte esperienze ho tirato le somme
    Secondo le mie sensazioni i telescopi che mi hanno soddisfatto alla portata delle mie tasche, il C9HD per il deep il Mak 180 per 'HI RES è quando fotografavo il 80ED.
    i newton a f/5 è i SCT normali ,vedi coma e stelle cicciotele non sono di mio gradimento
    A fine mese torno a Galatina (Le) lontano dai bagliori di una metropoli come Roma, un pensierino lo faccio C9HD Su una IEQ45 PRO

    Questo post contiene 1 auto-link(s) ad AstroWiki. Collabora con noi!
    Ultima modifica di Capitano; 14-10-2019 alle 13:55
    Ioptron IEQ30 Pro, 150/750 PDS ,Mak 150/1800, Binocolo 12X60 Oculari GSO 15mm 70° GSO 20mm 70° Celestron e-Lux 25mm 52° Celestron 32mm 50°, Canon 1200D, ZW290MC, ZWO ASIAIR

  9. #29
    SuperNova L'avatar di Valerio Ricciardi
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Roma (di base)
    Messaggi
    3,716
    Taggato in
    362 Post(s)

    Re: Collimare un Mak ?

    Citazione Originariamente Scritto da Richard1 Visualizza Messaggio
    ho Mak 127 e C8 e spesso li uso fianco a fianco.
    Sono strumenti di taglia troppo significativamente diversa; inoltre il Mak 127 è abbastanza ostruito per via del paraluce del secondario un poco "abbondante" (non potendo facilmente sostituirlo con altro più corto e quindi alla estremità interna di diametro meno vistoso, molti lo hanno tolto sostituendo l'effetto anti-flare dello stesso con il vellutino nero ben applicato nel tubo).

    Inoltre il Mak 127 è un Mak molto "generalista", infatti io feci più volte il confronto sul planetario VISUALE ripeto VISUALE fra un Mak molto "dedicato", ossia un f/15,38, ed un normale C8.

    Ben usato, anche un esemplare non esaltante di C8 con 203 mm di diametro a furia di frames e di selezione e di scegliere quelli degli istanti con seeing "un po' meno peggio" non può che far prevalere il suo diametro, da cinque a otto pollici di diametro la differenza è troppa.

    Infatti per un imaging planetario gratificante sospetto che lo "strumento ottimo" come rapporto fra peso, prestazioni, trasportabilità, qualità comunque buona o molto buona nel visuale costo e resa sia il Celestron C9,25. Non un Mak di quelli "acquistabili".

    ma sempre nell'imaging planetario, un Intes Micro da 8" aperto a f/15 penso mantenga di nuovo le distanze. E' uno schema meno versatile, ma ha la vocazione dell' HI-RES visuale e poi alla fine quel po' di microcontrasto in più non è che nelle riprese da cui selezionare i frames vada perso.

    Per quanto attiene l'SC, peraltro, pochi giorni fa Antonio ha fatto girare questo link

    http://apod.grag.org/wp-content/uplo...DZDV4NskVcoDqE

    e pensare che una immagine del genere, un tempo alla portata solo dei più grandi ed attrezzati osservatori, è stata realizzata con "solo" questo

    https://www.astroshop.eu/telescopes/...b_bar_1_select

    è veramente impressionante.
    INQUINAMENTO LUMINOSO- segnala impianti illegali nel territorio laziale, protetto dalla L.R. n. 23/2000: www.laziostellato.org

  10. #30
    Gigante L'avatar di Richard1
    Data Registrazione
    Nov 2017
    Messaggi
    1,231
    Taggato in
    106 Post(s)

    Re: Collimare un Mak ?

    Grazie Valerio della risposta.
    Ho visto anche l’immagine di Saturno fatta con il CPC 1100. Impressionante.
    Penso sarai d’accordo con me sul fatto che non sia solo lo schema ottico a garantire una simile resa, bensì l’altezza del pianeta in Brasile e il seeing. Tutti noi se ci trovassimo i pianeti allo zenith faremmo delle foto stupende.
    Certo quel Saturno sembra fatto dall’Hubble..
    Celestron CPC 800, SW Mak 127/1500, binocolo 12x50

Discussioni Simili

  1. collimare il mio telescopio
    Di Saturno223 nel forum Telescopi e Montature
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 02-08-2018, 16:34
  2. Collimare con una Stella artificiale
    Di Orsodimare nel forum Telescopi e Montature
    Risposte: 12
    Ultimo Messaggio: 07-05-2018, 21:45
  3. Collimare il collimatore
    Di Lorena 01 nel forum Telescopi e Montature
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 30-10-2015, 16:07
  4. Collimare un C8
    Di Marcos64 nel forum Telescopi e Montature
    Risposte: 24
    Ultimo Messaggio: 08-04-2015, 00:20
  5. collimare un binocolo
    Di Chri nel forum Binocoli
    Risposte: 13
    Ultimo Messaggio: 31-05-2014, 11:43

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •