Pagina 1 di 23 12311 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 228

Discussione: Strumentite!

  1. #1
    Nana Bianca L'avatar di Salvatore
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Località
    Zurigo-Catania
    Messaggi
    5,124
    Taggato in
    782 Post(s)

    Strumentite!

    In un futuro prossimo vorrei ampliare la mia strumentazione.
    Il mio Sogno sarebbe un telescopio con le caratteristiche del ACF 14"lx200 della Meade,ma per vari motivi e per molto tempo ,forse ma,i questo restara un Sogno nel cassetto.

    Il mio Newton deve restare con me,quindi la soluziuone sarebbe quella di cambiare la montatura con una eq 6 con inseguimento,per poi montare sul telescopio un Piccolo rifrattore ,magari APO ,per poi iniziare a riprendere i pianeti con una webcamera dal balcone di casa sopratutto.

    l'altra idea,per le serate fuori e' caduta su uno strumento in particolare solo ed esclusivamente per il visuale.I dobson a grande apertura smontabile.
    Ne ho visti una decina sull'ambito degli strumenti commerciali che mi piacciono molto.
    Il meade light Bridge,bello ma obsoleto e con qualche difetto,li skywatcher collasabbili,ma anche questi non sembrano molto robusti almeno nei Video e nelle Foto.
    Uno che mi e' piaciuto e l'Orion Skyquyst xx 16 goto
    Sembra robusto e con pratica si monta in 10 minuti.Su questi strumenti cio che mi fa paura e l'ottica che a F4,4 con quelle dimensioni deve essere di ben fattura a scapito del coma.Cercando sul web non si trova nessun test,a parte quello dello skywatcher che dovrebbe" indossare" la stessa ottica.Si sa solo che lo specchio riflette per il 94%.
    Qualcuno lo conosce o possiede?
    Mi chiedo pure se in un futuro non possa subentrare uno strumento/ottica migliori?
    Per adesso c'e tempo almeno un anno per cercare di spremere il mio Newton a mano
    mi piacerebbe aprire una bella discussione,cosi da arrivare ad una soluzione finale.

    Questo post contiene 2 auto-link(s) ad AstroWiki. Collabora con noi!
    Dobson DocTelescope 24" F 4,2 ; Takahashi FCT 150 ;Intes MN 68 ( 154/1200) ; BD Skywatcher 200/1000. Nagler 31 e 5 mm , Delos 17,3 ; 10 e 8 mm ecc...

  2. #2
    Staff • Moderatore Globale L'avatar di etruscastro
    Data Registrazione
    May 2012
    Località
    Tarquinia (VT)
    Messaggi
    22,610
    Taggato in
    1846 Post(s)

    Re: Strumentite!

    Meade-Skywatcher-Orion si posizionano tutti allo stesso livello.
    gli Skywatcher li trovo molto comodi, e con le ultime migliorie sono davvero buoni, ma credo che l'Orion stia un piccolo passo avanti.
    comunque pensaci bene... gestire un 16" non è uno scherzo!

  3. #3
    Nana Bianca L'avatar di Salvatore
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Località
    Zurigo-Catania
    Messaggi
    5,124
    Taggato in
    782 Post(s)

    Re: Strumentite!

    Come avevo pensato questo Orion ispira fiducia.
    Sono a conoscenza dei problemi di gestione,solo che non lo scritto nel post precedente perche prima mi sarebbe piaciuto un parere tecnico.
    Ora il dunque,nella collimazione me la cavo bene.
    Il primario ha bisogno di molto tempo per stabilizzarsi(preso in considerazione aquisto ventola)

    Il cielo da cui osservero e abbastanza buio tale da poter sfruttare non al massimo il diametro,ma per questo si attendono quei 2 o 3 eventi all anno quando si va sul Rigi a 1600 metri.
    Stando a questo, quali altri intoppi potrebbero esserci?

    Ps ci sto pensando moltissimo...

    Questo post contiene 1 auto-link(s) ad AstroWiki. Collabora con noi!
    Ultima modifica di Salvatore; 26-11-2014 alle 18:57
    Dobson DocTelescope 24" F 4,2 ; Takahashi FCT 150 ;Intes MN 68 ( 154/1200) ; BD Skywatcher 200/1000. Nagler 31 e 5 mm , Delos 17,3 ; 10 e 8 mm ecc...

  4. #4
    SuperNova L'avatar di cherubino
    Data Registrazione
    Apr 2013
    Località
    Milano, Italia
    Messaggi
    3,461
    Taggato in
    400 Post(s)

    Re: Strumentite!

    mah…

    i due strumenti che citi sono DIAMETRALMENTE opposti (ACF 14" e dobson 16").

    Se possono essere comparati per apertura tutte le altre caratteristiche sono agli ANTIPODI.

    Il Meade ACF è uno strumento per:
    - ricerca
    - fotografia planetaria
    - fotografia deep sky

    il dobson 16" è uno strumento per:
    - osservazione deep sky.

    Al di là della differenza di costo non possono essere uno il sostituto dell'altro.
    Secondo me, prima di scegliere qualcosa (anche altro) dovresti decidere "cosa vuoi fare" in ambito astronomico…

    Paolo

    Questo post contiene 1 auto-link(s) ad AstroWiki. Collabora con noi!

  5. #5
    Nana Bianca L'avatar di Salvatore
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Località
    Zurigo-Catania
    Messaggi
    5,124
    Taggato in
    782 Post(s)

    Re: Strumentite!

    Caro Paolo aspettavo un tuo commento..

    Come Hai ben detto i due sono 2 strumenti completamente diversi.
    Io ho capito Cosa voglio:
    Osservare e vedere il piu possibile;
    Imparare a fotografare/riprendere;

    Per questo come ho detto,il Newton lo tengo,e amplio l'attrezzatura(montatura eq-6 con inseguimento,rifrattore guida,e Webcam per i iniziare con i pianeti.
    Il Dobson da 16"sara solo ed esclusivamente per osservare visualmente nei vari siti bui.

    Che ne pensi della montatura, va bene a livello medio?prendo anche con il goto!
    per il rifrattorino ho visto qualcosa:
    un Vixen doppietto APO 80/600
    un Orion " "100/600

    Tu Cosa ne pensi,e' cosi difficile gestire un 16" e perche?

    Se un giorno riuscirei a comprare una casa in montagna,con giardino,lontano da luci e con un cielo buio
    allora,.... potrei realizzare il mio Sogno.

    Questo post contiene 2 auto-link(s) ad AstroWiki. Collabora con noi!
    Dobson DocTelescope 24" F 4,2 ; Takahashi FCT 150 ;Intes MN 68 ( 154/1200) ; BD Skywatcher 200/1000. Nagler 31 e 5 mm , Delos 17,3 ; 10 e 8 mm ecc...

  6. #6
    SuperNova L'avatar di cherubino
    Data Registrazione
    Apr 2013
    Località
    Milano, Italia
    Messaggi
    3,461
    Taggato in
    400 Post(s)

    Re: Strumentite!

    Ora sono con il tablet e non riesco. Domani sera ti scrivo con calma.
    Il dobson è la via più diretta al diametro ma anche a una moltitudine di fastidi e impone tanti compromessi.

    Paolo

  7. #7
    SuperGigante L'avatar di Alfiere
    Data Registrazione
    Feb 2013
    Località
    Albuzzano (PV)
    Messaggi
    2,237
    Taggato in
    110 Post(s)

    Re: Strumentite!

    Citazione Originariamente Scritto da Salvatore Visualizza Messaggio
    Il mio Newton deve restare con me,quindi la soluziuone sarebbe quella di cambiare la montatura con una eq 6 con inseguimento,per poi montare sul telescopio un Piccolo rifrattore ,magari APO ,per poi iniziare a riprendere i pianeti con una webcamera dal balcone di casa sopratutto.
    Se il problema è di ingombri ok, ma calcola che riprese hi-res le fai tranquillamente anche col tuo dobson senza acquistare uno strumento dedicato... Un rifrattore APO lo vedo molto più indicato e votato alla fotografia deep.

    Questo post contiene 1 auto-link(s) ad AstroWiki. Collabora con noi!
    Astronomia: Skywatcher Mak 127; USM 15x70
    Natura: GHT10x42ED; Habicht-7x42GA; EL 8.5x42 Swarovision; Terra pocket 8x25 ED

  8. #8
    SuperNova L'avatar di cherubino
    Data Registrazione
    Apr 2013
    Località
    Milano, Italia
    Messaggi
    3,461
    Taggato in
    400 Post(s)

    Re: Strumentite!

    bene, se è solo per il deep sky il dobson è la soluzione migliore, sempre che tu abbia piacere a cercare gli oggetti elusivi e abbia a disposizione un cielo che lo consenta.
    Per il resto il dobson è scomodo, osservi in piedi, perde la collimazione continuamente (e non è facile considerando che sei molto lontano dalle viti di collimazione… bisogna essere in 2), devi montarlo e smontarlo.
    Rende male sui soggetti planetari perché è sempre molto difficile ottenere una collimazione (su una struttura smontabile) che sia adeguata al soggetto e agli alti ingrandimenti (non perché le ottiche non funzionino anche bene … dipende dalle ottiche ovviamente).
    I modelli indicati sono molto economici e patiscono di questo fatto per meccanica e fluidità.
    Io so che ci sono astrofili che dichiarano di vedere meravigliosamente i pianeti ma va capito quale sia il loro concetto di "meravigliosamente".
    Detto questo il dobson resta la via più economica per il grosso diametro.

    Paolo

    Questo post contiene 2 auto-link(s) ad AstroWiki. Collabora con noi!

  9. #9
    Nana Bianca L'avatar di Salvatore
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Località
    Zurigo-Catania
    Messaggi
    5,124
    Taggato in
    782 Post(s)

    Re: Strumentite!

    Grazie Paolo,ho letto ieri il messaggio ma trovo tempo per rispondere adesso.

    Lo scopo sarebbe quello di osservare oggetti famosi come i messier (in modo "migliore") e gli oggetti piu eludenti ma sempre e solo DSO.Certo se capita un occhiata a Saturno si ci da sempre
    Scusa fammi capire una Cosa,,per fare deepsky non serve una collimazione perfetta,almeno che non si cerchino ingrandimenti spropositi?Sbaglio?
    Se faccio deep sky non penso di andare oltre i 250/300 x che gia sono pure troppi,se tale strumento e' in grado di farmi osservare bene tutti i Tipi di nebulose(per esempio chiaro scuri,strutture ecc),e risolvere molti ammassi globulari, diciamo che siamo sulla buona strada.

    Ma tu hai mai testato uno di questi strumenti?e se si quale?

    In alcuni siti vi e' scritto che l Orion 16" tiene abbastanza la collimazione..Cosa vuol dire?. se durante una sessione mi capita una due Volte Dover mettermi a collimare si puo fare,ma se ogni movimento si deve collimare allora non ci stiamo piu.
    Dover ogni 5 minuti mettersi li a smanettare!Non fa per me

    Altri strumenti sempre dobson con goto di stessa apertura,ho visto Obsession e Ariete,ma tali sono a mio parere strumenti da postazione fissa.un tuo parere.

    Credo che, chi dice di aver fatto delle stupende osservazioni planetarie con questi strumenti non abbia mai visto immagini da altre configurazioni,o magari abbia avuto la Fortuna di trovare le giuste condizioni.Poi un 400mm e' sempre uno strumento lumimoso rispetto ad altri,certo la differenza la fanno i dettagli fini.
    Se hai altri consigli o conclusioni scrivi pure a me interessano tanto le vostre Idee.

    Alfiere grazie per la tua risposta,
    No, se mi faccio una sessione osservativa fuori vado solo per osservare questo e' sicuro.
    La mia idea era quella di montare la Webcam nel Newton.Fare pratica con i pianeti che sono soggetti facili e poi passare al deep,ma piano piano.per adesso in materia non sono granche.
    Montando un rifrattorino sopra il Newton avrei anche la possibilita di osservare i pianeti con un altra configurazione,che si addice meglio.
    inoltre il piccoletto potra venire con me giu in Siciliâ e lo montero sulla neq5.

    cari saluti e buon fine settimana,e buone osservazioni a chi le puo fare,perche qui le cose sono messe molto male.

    Questo post contiene 2 auto-link(s) ad AstroWiki. Collabora con noi!
    Dobson DocTelescope 24" F 4,2 ; Takahashi FCT 150 ;Intes MN 68 ( 154/1200) ; BD Skywatcher 200/1000. Nagler 31 e 5 mm , Delos 17,3 ; 10 e 8 mm ecc...

  10. #10
    SuperNova L'avatar di cherubino
    Data Registrazione
    Apr 2013
    Località
    Milano, Italia
    Messaggi
    3,461
    Taggato in
    400 Post(s)

    Re: Strumentite!

    allora.

    credo di essere stato tra i primi (non certo il primo ma allora ne giravano davvero pochi) ad avere avuto, 20 anni fa, un dobson da 41 cm. di Reginato che fu il mio primo dobson serio (inteso come fluidità e qualità delle ottiche - non comparabile con un GSO et similia odierni che, a confronto, sono dei giocattoli). Ho poi avuto altri "dobson, anche a 3 specchi fino agli 80 cm. e, attualmente, dispongo di un 50 cm. interamente metallico molto ben fatto.

    il problema di questi strumenti (mi si accusa su alcuni siti privati di essere uno "snob" - chissà poi perché!) è che NON vanno bene per fare alta risoluzione visuale. Sono pochissime le situazioni in cui acclimamento, collimazione, seeing, etc.. permettono di sfruttare al massimo la META' del loro diametro (almeno quando parliamo di strumenti oltre i 20" = 50 cm.). QUESTO NON VALE IN RIPRESA CON LE WEBCAM O CMOS O CCD (è un altro mondo e merita altre discussioni tanto che alcuni imager stanno cercando di spostarsi, per avere diametro, su newton altazimutali motorizzati e con derotatore).
    Il problema dei dobson è che nascono con configurazioni ottiche molto spinte (generalmente sotto f4,5 e a volte anche 3.8 o meno!) e queste caratteristiche sono controproducenti per gli alti poteri.
    Hai mai provato a operare con un SUPER newton fatto con tutti i crismi da 20 cm. a f4 (costo sui 3/4.000 euro) e tirarlo, dopo averlo collimato maniacalmente, a 200 ingrandimenti per osservare Giove?
    Se non lo hai mai fatto ti dico cosa ottieni: una immagine decente, accettabilmente ben focalizzata ma non pulita e contrastata come ci si aspetterebbe. Poi ci metti di fianco un rifrattore acromatico da 10 cm. a lungo fuoco e scopri che in questi si vede meglio e di più.
    Ora... lo stesso vale per un 50 cm. a f4 (anzi molto peggio visto che prima parlavamo di un newton lungo 60 cm. perfettamente intubato e rigido e adesso invece parliamo di un bestione con tubi in legno o alluminio o carbonio che si innestano e che è pesante 50 chilogrammi e lungo 2 metri e subisce una serie di flessioni differenziali sia alla struttura che alle celle e alle ottiche che ti lascio immaginare). Ora immagina di tenerlo in condizioni adeguate per lavorare a un potere espresso in "x" pari ai mm. di apertura (se ci riesci... io no).
    Vuoi un 16 pollici: ok... mettiamolo a lavorare a 400x
    L'immagine sarà "quello che è"...
    Anche quando scendi a 200x la focalizzazione è piuttosto limitata, la luce diffusa tantissima, sarà quasi impossibile (o quantomeno raro) godere del disco di Airy pulito e dei suoi anelli di diffrazione separati.
    Quindi: benino per il deep sky ma assolutamente impossibile pensare di farci pianeti e stelle doppie con l'idea di sfruttare solo la metà del suo potere risolvente.
    Anche sul deep sky, comunque, una focalizzazione da manuale è utilissima.
    Lasciando stare i COSTI in gioco (che ovviamente sono schiaccianti a favore del newton/dobson) posso testimoniarti che, sotto un cielo da mag. 6.3 a quasi 2000 metri, un rifrattore da 20 cm. a f9 acromatico rende sui soggetti deep sky (galassie comprese) più di un newton 300 f4 (nello specifico gli strumenti erano miei e li ho testati a lungo e, rispettivamente, si trattava di un TMB 203/1800 e di un Orion UK 300 f4 con ottiche dichiarate a 1/6 lambda).

    Questo solo per dirti che i luoghi comuni sono da sfatare e va molto ben ponderato un acquisto per non esserne scottati.
    Il tutto, ovviamente, a meno che non ci si accontenti e, di conseguenza, il dobson rappresenta la soluzione in assoluto migliore per il deep sky: tanta apertura, costo ZERO, nessuna "presa di corrente" necessaria...

    :-)

    Paolo

    Questo post contiene 6 auto-link(s) ad AstroWiki. Collabora con noi!
    Ultima modifica di cherubino; 29-11-2014 alle 14:28

Discussioni Simili

  1. Risposte: 19
    Ultimo Messaggio: 08-05-2013, 15:03
  2. Strumentite...
    Di medved nel forum Telescopi e Montature
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 24-04-2013, 14:40

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •