Terzo Mondo

Il Natale è alle porte! L’ultimo Natale del millennio. Tanti abeti dei nostri parchi, addobbati con luci variopinte, ricordano con allegria la festività più importante dell’anno, tradizione millenaria che ci è stata tramandata dai nostri avi.

Addio Ugo. I tuoi racconti continueranno a vivere nei nostri cuori.

Terzo Mondo

Terzo Mondo

Quando arriva il Natale, ci sentiamo tutti più buoni, siamo tutti più sorridenti e pazienti, e tutti desideriamo il bene del prossimo. Per questo motivo la Città è cosparsa di centri per la raccolta di indumenti usati ed alimenti da inviare nel Terzo Mondo. La Città, inoltre, è attraversata in ogni senso da mezzi di trasporto che conducono nei centri commerciali dove ognuno può, a poco prezzo, comperare per se e per gli amici regali di ogni genere, tutti rigorosamente provenienti dal Terzo Mondo.

Tutto arriva dal Terzo Mondo, alimenti, frutta e verdura, apparecchi di tutti i tipi, mezzi di trasporto e migliaia di altri prodotti.
I popoli del Terzo Mondo vivono in città con decine di milioni di abitanti e lavorano giorno e notte per avere la possibilità di alimentarsi, mentre i loro bambini evitano di perdere tempo a scuola e vanno subito a lavorare, per potersi mantenere e non pesare sulle spalle dei genitori.

Per tutti questi motivi, nonostante il notevole costo dei trasporti, la merce prodotta nel Terzo Mondo ha dei prezzi bassissimi e noi possiamo acquistarne a volontà; questo ci permette di dimostrare il nostro desiderio di aiutare questi popoli permettendo loro di trascorrere la loro breve vita in modo dignitoso.

I pochi lavori manuali di cui la Città ha bisogno, sono riservati agli abitanti del Terzo Mondo ai quali, a fine lavoro o in caso di cattiva salute, viene loro pagato il viaggio di ritorno, onde poter tornare ad abbracciare i loro cari. I popoli del Terzo Mondo hanno caratteristiche molto diverse dalle nostre: la pelle è molto più scura a causa del sole cocente che la colpisce in continuazione, hanno mani molto più grandi, enormi toraci, molti capelli, spesso ricci, e una notevole predisposizione per tutti i lavori faticosi. Da tempo, in Città, poiché a nessuno viene richiesto alcun tipo di lavoro manuale, i cittadini, per mantenere il fisico in buone condizioni, si dedicano a estenuanti turni di ginnastica che vengono effettuati presso le numerose palestre del centro, dove si fanno giustamente anche minuziosi controlli del peso.

Le nubi di polvere rossa, che ci hanno nascosto il cielo per quasi due mesi, si stanno diradando e il Sole torna a scaldarci con i suoi pur deboli raggi. Un breve tramonto, e la notte ci avvolge, mostrando, oltre la Cupola, una quantità infinita di stelle. La galassia solca il cielo con la sua luce opalescente.

Guardando attraverso un piccolo telescopio, riconosco verso Est, il Quinto Mondo con i suoi quatto Satelliti che iniziano il loro viaggio sulla volta celeste mentre, poco lontano, il Sesto Mondo mostra i suoi superbi anelli. Ad Ovest, nel frattempo, il Primo satellite sta sorgendo, e, stranamente vicini, stanno tramontando il Secondo ed il Terzo Mondo, accompagnato dal suo enorme Primo Satellite.

La vista del cielo stellato fa pensare agli anni trascorsi…
Gli storici dicono che l’Uomo è nato nel Terzo Mondo e solo in un recente passato ha colonizzato altri Mondi e Satelliti del Sistema Solare. Pare che il Terzo Mondo si era rivelato inospitale a causa di alcuni esperimenti compiuti dai nostri avi. Il prezzo dovuto per il Progresso della Scienza.

Noi del Quarto Mondo siamo i discendenti di un centinaio tra le persone più importanti del Terzo Mondo che, al momento del disastro, si trasferirono qui, da dove hanno continuato a indirizzare i vari popoli per evitare che facciano errori. Perciò, attraverso una idonea propaganda, facciamo in modo che gli abitanti del Terzo Mondo proseguano a farsi guerra tra di loro; in questo modo, comprando armi da noi, continuano ad indebitarsi e, nel contempo, a distruggere le loro ricchezze. Questo metodo garantisce ottimi risultati da più di un millennio.

Per questo motivo, tutti i Mondi ed i Satelliti abitati dall’Uomo inferiore sono sotto il severo controllo della Città, e noi, Uomini Superiori, ci limitiamo a indire Conferenze di Pace, a comandare Interventi di Pace, ad inviare Aiuti più o meno Armati evitando accuratamente che qualche popolo diventi troppo potente.

Comunque pare che, in occasione dei festeggiamenti per la prossima nascita del quarto millennio, il Sistema Solare intero verrà illuminato da fuochi artificiali che saranno visibili anche da tutte le Colonie, per la gioia e lo stupore di tutti gli abitanti. Uno splendido regalo per tutti gli uomini!

di Ugo Ercolani – Pubblicato su Coelum N° 47 dicembre 2001