Allarme eventi Luna-Terra

Parafrasando il recente articolo di Science@NASA sulla Luna crescente, ecco la segnalazione di un evento che avverrà nei prossimi giorni nientemeno che su Marte!

Allarme eventi Luna-Terra

In altri tempi, in assenza di PC e di meravigliosi programmi come Stellarium e Celestia, eventi come quelli che sto per descrivervi erano solamente lasciati all’immaginazione! Ora invece, comodamente seduti davanti al nostro PC, possiamo girovagare qua e là per il Sistema Solare ed assistere a fenomeni veramente spettacolari!

Immaginiamo allora di andare su Marte: grazie a Stellarium possiamo atterrare sul pianeta “rosso”, magari proprio dalle parti del robottino Opportunity. Ecco dunque la possibilità di assistere nei prossimi giorni a due eventi veramente spettacolari: un transito della Luna sul disco della Terra e, dopo qualche giorno, l’occultazione parziale della Luna da parte della Terra! Vediamole.

Il $Transito$ della Luna sul disco della Terra

Il 12 aprile 2008 la Luna, vista da Marte, passerà davanti alla Terra, in quello che si chiama “transito della Luna sulla Terra”. Nella figura 1 vediamo infatti l’inizio dell’evento, nella figura 2, la fase massima, mentre nella figura 3 vediamo la fine del fenomeno.

Invece nella foto 4 vediamo un’istantanea dal suolo marziano e ci accorgiamo che l’evento avviene nella costellazione del Sagittario con il pianeta Giove a poca distanza e con l’asteroide Giunone ed il pianeta nano Plutone a distanza ancora maggiore…

Non è assolutamente fantascienza! Chissà che magari alla NASA non decidano (se le telecamere del robottino sono ancora in funzione) di fotografare l’evento. Intanto noi possiamo vederlo!

L’$occultazione$ della Luna da parte della Terra

Fra qualche giorno invece, il 27 aprile 2008, la Terra occulterà la Luna, ma non totalmente! Ad un certo istante di fase massima, la Luna occultata spunterà ancora da sotto la Terra in uno spettacolo veramente inimmaginabile! Vediamo cosa accadrà con l’aiuto di qualche immagine.

Nella figura 5 vediamo il primo contatto della Luna con la Terra, mentre in figura 6 è mostrata una fase intermedia particolarmente affascinante, non trovate?

La fase massima (figura 7) si avrà qualche tempo più tardi, quando solo un minuscolo pezzettino di Luna farà ancora capolino da dietro la Terra, mentre in figura 8, dopo l’emersione, l’evento giunge al termine.

Infine nella figura 12 vediamo che il tutto avverrà ancora nella costellazione del Sagittario, con Giove nelle immediate vicinanze.

A conclusione di questa segnalazione, aggiungo una nota personale: speriamo davvero che l’uomo possa sbarcare sul pianeta Marte fra non molti anni!

A parte tutte le considerazioni legate alla grandiosità della missione e su tutte le implicazioni scientifiche ed astronomiche che ci attenderanno, non dimentichiamoci di eventi tipo quelli appena segnalati, che diventeranno una piacevole routine per gli astronauti che avranno la possibilità e la fortuna di calpestare il suolo del pianeta rosso nei prossimi anni.

Se questi viaggi virtuali risulteranno di vostro gradimento, potremo di tanto in tanto descrivere fenomeni astronomici che per l’uomo, almeno per qualche tempo, rimarranno inaccessibili. Sempre qui, su astronomia.com!

I commenti di questo post sono in sola lettura poichè precedenti al restyling del 2012. Iscriviti al Forum di Astronomia.com ed entra a far parte della nostra community. Ti aspettiamo! : )

18 Commenti

  1. Una cosa simile sarebbe interessante anche dalla prospettiva di Venere o Mercurio.. 🙄

  2. @Moreno
    perché no?! Come ho un po’ di tempo libero vediamo se c’è qualche altro evento interessante da osservare dal nostro PC…
    Non cambiare canale ! 😉

  3. Ottimo articolo ed ottima idea! Mi riferisco a quella di indicarci altri fenomeni particolarmente suggestivi da osservare tramite a Celestia e Stellarium. Sopratutto per chi, sfortunatamente, non ha moltissimo tempo da dedicare alla ricerca, avere la “pappa pronta” è una gran cosa, ancora meglio se a cucinarla è il mitico Pierluigi!
    Grazie! 😎

  4. Grazie a tutti! 😉
    Sto lavorando per voi!
    Ho fatto un viaggetto dalle parti di Mercurio e ho trovato alcuni eventi interessanti… Poi farò una capatina tra le nubi di Venere…
    A presto! 🙂

  5. A questo punto mi viene spontaneo un commento: Che darei per essere quell’astronauta che tra qualche anno avrà la possibilità di calpestare il suolo di Marte e forse un giorno di Venere… 🙄
    Spero di poter “viaggiare” presto di nuovo con voi.
    Grazie per queste meravigliose emozioni 😉

  6. Scusate qualcuno sa dirmi fra Celestia e Stellarium quale sia il migliore o il più suggestivo?? (non ho problemi di grafica) 😉

  7. @Vincenzo
    Sono 2 software progettati per scopi differenti. Celestia è più indicato per simulazioni di viaggi interplanetari, mentre Stellarium funge più da planetario virtuale, anche se con le ultime versioni si può uscire dalla visione terrestre e girovagare per il sistema solare, come dimostra l’articolo di Pierluigi.

    In ogni caso entrambi fanno del rendering grafico il loro punto di forza, pertanto consiglio vivamente di scaricarli tutti e due e di provarli. Sono freeware! 😉

  8. @Daniela
    oggi, come sono uscito dall’ufficio, ho preso la mia astronave Stellarium e ho fatto una capatina su mercurio e su venere: ecco cosa ho trovato per il mese di dicembre prossimo…
    Il giorno 1 dicembre 2008 se vai su venere, potrai osservare questo spettacolo che trovo assolutamente fantastico! Attenta però, dovrai stare al di sopra della coltre di nuvole che avvolge il “pianeta dell’amore”, altrimenti non vedrai niente!
    Poi aspetti qualche giorno ed esattamente il 29 dicembre 2008, se vai su mercurio, potrai osservare praticamente lo stesso fenomeno!
    Da restare a bocca aperta! 😉

    @Vincenzo:
    a questa domanda rispondo nel modo più semplice: tra Celestia e Stellarium non si può dire qual è il migliore, perché sono concepiti in modo nettamente differente. Stellarium ricorda più un precisissimo planetario, mentre Celestia è un altrettanto preciso simulatore 3D di sistemi stellari e planetari (tra i quali il sistema solare è solo uno dei tanti…). Con Stellarium sono andato su mercurio e ho scattato la foto, con Celestia posso andarci vicino, girarci intorno, atterrare sulla superficie, dirigermi su plutone in un batter d’occhio, andare su alfa Centauri e girare attorno alle due componenti principali, ecc ecc (mi fermo sennò scriverei per ore!). Stellarium è un po’ più facile da usare, ma di Celestia puoi scaricare davvero GByte di “add-on”: quest’ultimo poi sfrutta appieno la grafica OpenGL 2.0…
    Fossi in te li scaricherei tutti e due (sono open source) ed imparerei ad usarli entrambi.
    In conclusione… Sono due programmi completamente differenti, che vengono continuamente aggiornati e che io conosco e apprezzo ormai da anni! 😯 😉

  9. Che spettacolo meraviglioso! Spero di riuscire a scaricare anche io questi due programmi, così magari qualche viaggetto lo posso fare anche da casa! E magari potrei portare qualcuno a fare “una passeggiata” tra le stelle.
    Un bacione grazie mille di nuovo… alla prossima.

  10. a tutti gli interessati/e…
    Quasi sicuramente realizzerò una serie di articoletti-miniguide sull’uso di Stellarium e di Celestia, non perché manchi documentazione (anzi c’è pure in italiano!), ma perché all’inizio può essere difficire “affrontare” i due programmi per fargli fare quello che uno vuole!
    Avete presente Word? Lo conoscete e riuscite ad usarlo al 100%? Ovviamente no! Così con questi due programmi cercherò di segnalare i comandi più utili e pratici, cominciando dall’inizio ed approfondendo sempre di più i temi. 😉
    In questo modo chiunque potrà imparare a viaggiare nel cosmo e magari contribuirà con foto spettacolari! 😯

  11. L’immagine da Mercurio rende benissimo le dimensioni della Luna, che è effettivamente grande quanto l’Australia…
    Però qui è riprodotta come se fosse osservata con un telescopio da Mercurio, ma ad occhio nudo questa stessa immagine come sarebbe? 🙄

  12. Sarebbe magnifico se ci aiutassi ad imparare! Sicuramente un aiuto diretto è più utile! Attendo con ansia! Un bacio a tutti… Moon Princess 😀

  13. Buon cielo di Maggio a tutti! Buon ingresso nell’Ariete, buoni “viaggi” con Celestia verso Mercurio-Venere-Marte…

    Alla prossima di fine Maggio.

    Ciao a tutti!

  14. 🙂 Salve volevo sapere come fare con stellarium ad andare su altri pianeti e vedere la terra come se fosse un altro pianeta!!!
    come si fa???

  15. @Giuseppe:
    E’ facilissimo! Selezioni il pianeta, il satellite, la cometa o l’asteroide (funziona solo con oggetti del sistema solare…) cliccandoci sopra col sinistro oppure cercandolo con il pulsante della toolbar e poi premi CTRL+G!
    Fatto!
    Poi magari togli l’atmosfera e cambia paesaggio, sennò poi sulla Luna vedi un bel prato verde!! 😉

  16. Salve a tutti!
    Sono fresco di iscrizione, e non sò neanche se sto scrivendo nel posto giusto per la richiesta che ho da farvi:
    Ho comprato da poco più di un anno una casa (carina), vista mare, e l’estate scorsa ho potuto osservare dal mio giardino il fenomeno della luna rossa (tra l’altro in occasione della mia festa di compleanno: regalo graditissimo).
    Adesso vi chiedo come potrei fare per sapere in anticipo il ripetersi del fenomeno nei prossimi mesi, sopratutto in quelli estivi.
    Anche perchè nel frattempo la mia casa è diventata un B&B, e sarebbe
    carino far sapere ai miei ospiti quando potranno godere dello spettacolo!
    A chi avrà la cortesia di rispondermi, prometto di inviare una foto della prossima luna rossa.
    Grazie!
    PS: forse vi servirà conoscere le coordinate:
    Lat = 42.33132913546163, Long = 14.415178298950195
    (con piccolo margine di errore causa privacy) 🙂
    Grazie di nuovo!

  17. Gentile Staff di Astronomia.com
    vorrei il vostro autorevole parere per dirimere una questione “lunare” con una persona di mia conoscenza.
    La domanda è:
    SULLA LUNA C’E’ ARIA?Io credo di no, mentre l’altra persona ritiene che sulla luna “C’è aria, ma non è respirabile perché non c’è ossigeno”.
    Chi ha ragione?
    Grazie