Finalmente l’acqua!

Il Mars Phoenix Lander sembra che ce l’abbia fatta! Sulle sue “gambe” sono state fotografate gocce variabili di liquido che sembrano molto probabilmente formate di acqua salata. L’alta salinità permetterebbe di resistere in tali condizioni anche sul pianeta rosso. Per la prima volta si è vista l’acqua su un altro luogo che non sia la Terra.

L’Università del Michigan ha analizzato i dati della sonda marziana e si è accorta che sulle “gambe” del lander si erano formate gocce liquide che sono anche cambiate nel tempo. La foto illustra molto bene questa evidenza. Sono stati fatti i calcoli più accurati e si è visto che in realtà anche alle temperature ed alla pressione della superficie marziana l’acqua con alto contenuto di salinità può sopravvivere, senza ghiacciare o sublimare. Infatti la temperatura di congelamento dovrebbe aggirasi sui -90/105°F, mentre al suolo la temperatura media si aggira sui -75°F. I motori del lander avrebbero sciolto il ghiaccio ed il veicolo spaziale avrebbe “schizzato” fango sulle sue gambe. Invece di sublimare o ghiacciare, queste gocce si sono ingrandite condensando vapor d’acqua atmosferica. Alcune si sono anche unite tra loro. Benché la composizione chimica di questo composto “acquoso” sia altamente ostile per la vita, qualche batterio è capace di sopravvivere in tali condizioni sul nostro pianeta. Forse questa notizia ancora semisconosciuta potrebbe diventare uno “scoop” eccezionale se le analisi in corso confermeranno i dati preliminari. Torneremo senz’altro a parlarne. Per il momento potremmo sempre prepararci un piatto di spaghetti alla marziana …

Finalmente l’acqua!

I commenti di questo post sono in sola lettura poichè precedenti al restyling del 2012. Iscriviti al Forum di Astronomia.com ed entra a far parte della nostra community. Ti aspettiamo! : )

30 Commenti

  1. Non ho parole per commentare una scoperta così strepitosa!

    Sono contento come un bambino la mattina di natale; l’unica cosa che mi viene da dire è “finalmente ce l’abbiamo fatta!”

  2. Che emozione, spero che le analisi future confermino che sia acqua… mi basterebbe un batterio, uno solo piccolo piccolo…

  3. Finalmente!!
    Ottima notizia!!!
    Scommettiamo che fra un po’… no.. mi fermo… 😉

    In effetti il colore delle gocce d’acqua non è molto invitante, anche se mi ricorda il “Biondo Tevere” che scorre qui nella capitale… 🙄
    Vai con una bella spaghettata da “Pino o marziano”…
    sorrisoduspaghi :mrgreen:

  4. Bene. In caso di scoperta di organismi viventi, propongo di battezzarli Yll se di sesso maschile (si, lo so che è difficile parlare di sesso in caso di eventuali organismi unicellulari o anche meno…) o Ylla se di sesso femminile. In omaggio a Ray Bradbury che sulla colonizzazione di marte -ovviamente di fantasia- ha scritto pagine memorabili.

  5. @Alex
    pienamente d’accordo!
    Ray Bradbury dovrebbe avere la cittadinanza onoraria del primo insediamento umano su Marte!
    Non sono esperto di biologia, 😳 anzi per niente, ma mi domando cosa c’è di meno di un organismo unicellulare?! 😉
    @enzo
    mi sa che tu saresti più contento della scoperta di un buon vino rosso marziano!
    😉 😆 😉 😆 😉
    sorrisoprimaverile :mrgreen:

  6. Non ci capisco nulla, ma tutto ciò è affascinante. Cercherò di apprendere qualcosa di più da questo sito, del quale da un po’ di tempo sono appassionato.

  7. una delle scoperte migliori che abbia sentito, speriamo che porti alla scoperta di una nuova forma di vita marziana!!! 😀 nn vedo l’ora!!!!
    secondo voi i marziani come potrebbero essere? come quei mostriciattoli verdi che fanno vedere in televisione o nei film? (naturalmente scherzo) :mrgreen:
    ciao a tutti 🙂

  8. @carissimi amici,
    si..potrebbe essere la notizia del secolo. Ma…andiamo con i piedi di piombo. D’altra parte la quantità di sale deve essere elevatissima e sappiamo benissimo che non è l’ideale per la vita… (vedi la Valle della Morte e la sua pozza immonda a -78 metri s.l.m. o giù di lì….). Comunque anche per il vino la vedo maluccio…. 😥

  9. è una bellissima notizia, per ora. Forse anche il nostro pianeta ha iniziato così e questa ” novella” ci permette di sperare in una possibile colonizzazione fututra del pianeta rosso.

  10. su TG5 non mi pare l’abbiano detto, non so sulla RAI, né al milionario… 🙄
    Ma stiamo tranquilli che fra un po’ Jakob the Ripper si approprierà della notizia e ci sfornerà tutte le informazioni del caso… 😉

  11. @raffaele,
    uhm… dubito che sia l’inizio. Direi piuttosto che è tutto ciò che rimane di una situazione solo lievemente migliore di adesso. E penso che non basterà quell’acqua salata e fangosa… Tuttavia, la grande notizia rimane!!

  12. @Pierluigi,
    in effetti mi stupisco un poco anch’io. la notizia sembrerebbe proprio ghiotta per la TV. Boh … In realtà non ne parlano nemmeno i giornali e pensare che appena un pezzetto di roccia passa nell’atmosfera si fanno subito scenari da tregenda. Che il motivo sia proprio questo? L’acqua su Marte, per schifosa che possa essere, è una bella notizia e le belle notizie sono da eliminare dal vocabolario dei media… Non credo che siano titubanti solo perchè è ancora tutta da confermare. Di solito non si pongono problemi del genere. Stiamo tutti con le antenne alzate!! 😯

  13. Bella notizia ma sicuramente troppo…fangosa per Jacob e dintorni.
    Comunque continuo a non avere molti dubbi che l’acqua sia presente in qualche modo su Marte e…forse…anche qualche formetta di vita apparirà e sarà la notizia del Secolo o forse dell’anno, perchè ne avremo sicuramente di altre belle scoperte.

  14. Non c’è da stupirsi se in tv non si parla di astronomia! La maggior parte delle persone guarda grande fratello, la fattoria, e jacobbate varie, la scienza ha veramente poco spazio, se non nullo! 😥

  15. Per quanto riguarda l’acqua non avevo dubbi che qualcosa si trovasse.
    Penso anche che qualche …formetta di vita…la troveremo esarà la notizia dell’anno, non del secolo perchè altro la scienza ci riserverà.
    La TV, che dire, troppo fangosa l’acqua per Jakob e co.?
    Come dice Silvia non dobbiamo stupirci, anchje se qualche trasmissione seria c’è ma è relegata in zone esteme.
    Le notizie importanti poi vengono distorte e riempite di sub-notizie sbagliate, forse per senzazionalismo, forse per distrazione o più semplicemente per…ignoranza.

  16. Sarà che in questo periodo i pesci d’aprile sono facili, ma rimango un po’ scettico… cmq se fosse vero… 😯

  17. Nonostante leuforia iniziale per la notizia mi ritrovo ad essere d’accordo con Silvia e Mario.
    La superficialità culturale che si è andata diffondendosi negli ultimi anni è preoccupante, e la prova lampante è proprio che una notizia così importante venga subdolamente ignorata a favore di grande fratello & co.
    Ma io dico: è più importante la scoperta dell’acqua su Marte o una trasmissione dove 4 gatti (che sono palesemente personaggi COSTRUITI a tavolino, falsi come le notizia di Jacob) vengo rinchiusi in una casa grossa come un capannone della Fiat!? 👿 👿 👿

    Cavolo, ma stiamo parlando DI ACQUA SU MARTE!!! Non dell’ennesimo Plutoide scoperto ai margini del sistema solare (anche se sarebbe sempre esponenzialmente più interessante che vedere 4 matti in gabbia che vanno a giro nudi per casa).

    P.S.
    Tra molti anni ai miei nipotini racconterò una leggenda che inizia così:
    “C’era una volta Piero Angela, difensore della cultura e dell’informazione, che con parole semplici ed animazioni ben costruite, combatteva l’ignoranza e placava la sete di sapere di tutte quelle persone che per ogni risposta che ricevevano avevano sempre una nuova domanda da fare…”

    Sorrisonostalgico 😥

  18. @Neuro,
    no, non è un pesce d’aprile: le foto sono vere. Tuttavia, attendiamo conferme…Infatti una parte degli studiosi del JPL tende a credere che sia solo vapor d’acqua atmosferico condensato. Sempre una importante notizia, ma non così eclatante. Tuttavia, la vera cosa rivoluzionaria è che vi è la prova che un liquido (sia pure acqua salina ed immonda) può sopravvivere alle condizioni atmosferiche di marte. e questo vale più di 4 gatti, sicuramente….

  19. Scusatemi ma non mi quadra qualcosa, è da anni e anni che in continuazione la NASA afferma di avere trovato l’acqua su Marte. Insomma c’è o non c’è? E’ possibile che l’ufficio stampa della NASA annunci ogni trimestre di aver trovato l’acqua su Marte per poi riannunciarlo al trimestre (fiscale…) successivo?

  20. @Lorenzo,
    l’acqua c’è sicuramente su Marte, come sui satelliti di Saturno e quelli di Giove. ma anche sulle comete e non solo. Ma il problema è che si cerca l’acqua allo stato LIQUIDO e non sottoforma di ghiaccio. E qui sta il difficile… In questo caso si tratterebbe proprio di gocce che resistono allo stato liquido a causa della loro alta salinità. Ed è la prima volta che si vede al di fuori della Terra.

  21. Forse che l’acqua allo stato liquido va cercata nel sottosuolo, magari in qualche caverna sotterranea? Immagino che una missione del genere, adesso come adesso, sarebbe impossibile da relizzare.

  22. ma siamo sicuri che il liquido (sempre se di liquido si tratta), nn fuoriesca dal veicolo?

  23. @Salvo,
    non credo che il veicolo contenga acqua, ma anche se la contenesse il fatto che quest’acqua si mantenga a lungo liquida sarebbe già una scoperta… Comunque le analisi chimiche danno un’origine naturale.

  24. che spettacolo ho letto ora di questa scoperta!!!io penso che il prossimo pianeta sia quello dove si formera vita anche chi lo esclude che ora nn ci siano!!!qui la terra comincia a scarseggiare cn lo sfruttamento dell’uomo!!!!!!!!!

  25. Purtroppo la NASA ha comunicato che Spirit stà avendo qualche problema, 11 e 12 aprile il suo computer si è dovuto riavviare più di una volta, si pensa che forse è dovuto ad aggiornamenti software fatti recentemente. Sembra che abbia anche una ruota bloccata, che sia stata proprio l’ acqua?. Fortunatamente c’è stato un lieve venticello che ha tolto un pò di polvere dai pannelli solari per cui adesso ha un pò di energia in più a disposizione.

  26. Spirit e Opportunity sono un successo clamoroso della NASA, qualsiasi guasto abbiano queste sonde hanno già una ‘età’ enormemente maggiore di quella preventivata. Al proposito, mi son sempre chiesto perché i pannelli solari non hanno un meccanismo (o ce l’hanno…?) che li fa ruotare su loro stessi, in modo tale da potersi scrollare la polvere/sabbia di dosso. Boh

  27. Non lo so se i pannelli sono rotativi, bisogna chiedere al team che controlla il rover, purtroppo i guai non sono finiti per Spirit, il 21 aprile Marte si troverà nel punto più vicino al sole, questo significa che nell’emisfero sud sta per iniziare l’ estate, per Spirit non saranno rose e fiori, con l’ aumento della temperatura ci saranno grosse tempeste di sabbia. I tecnici stanno cercando di recuperare quanti più dati possibili, per poi cercare di ridurre al minimo le attività per risparmiare energie, infatti la polvere non solo copre i pannelli solari, ma riduce anche la luminosità impedendo ulteriormente la ricarica.