Piccoli palloni da calcio nello Spazio

Dopo anni e anni di ricerca, finalmente le “buckyballs” sono state trovate nello Spazio. Esse sono le molecole più grandi finora rivelate e hanno la tipica forma del pallone da calcio.

buckyballs

25 anni fa furono osservate in laboratorio, ma tutte le ricerche osservative non avevano prodotto alcun risultato. Oggi, finalmente, lo Spitzer Telescope le ha trovate.

Le buckyballs (già conosciute come molecole di carbonio-60) sono molecole cave composte da 60 atomi di carbonio strutturate come un pallone da calcio e unite da legami chimici semplici e doppi. A causa della sua struttura tutta di carbonio e alla sua straordinaria stabilità chimica, il carbonio-60 è stato spesso considerato come la terza forma più importante di carbonio puro, dopo il diamante e la grafite. Le buckyballs prendono il loro nome dall’americano R. Buckminster Fuller architetto, inventore, predicatore, che progettò una cupola di forma simile. Infatti il nome ufficiale delle buckyballs è buckminsterfullerenes.

I ricercatori hanno però anche trovato molecole ancora più complesse dalla forma a pallone da rugby con 70 atomi di carbonio. Il luogo della scoperta ha lasciato abbastanza meravigliati, in quanto si tratta di una nebulosa planetaria nota come Tc 1. Probabilmente esse si sono formate durante un breve periodo della vita della stella esplosa e trasformatasi in nana bianca. Magari durante una violenta diffusione di materiale ricco di carbonio. Nessuno pensava di trovarle proprio lì, ma talvolta ci vuole un po’ di fortuna anche nella scienza.

Ricordiamo che queste molecole per la loro eccezionale robustezza e le loro uniche caratteristiche fisiche e chimiche sono fondamentali per applicazioni terrestri come rivestimenti robustissimi, superconduttori e anche in medicina. La loro importanza astrofisica è altrettanto straordinaria, in quanto esse sono pedine importantissime per spiegare fenomeni complessi avvenuti nella storia dell’Universo. Aspettiamoci grandi novità…

I commenti di questo post sono in sola lettura poichè precedenti al restyling del 2012. Iscriviti al Forum di Astronomia.com ed entra a far parte della nostra community. Ti aspettiamo! : )

6 Commenti

  1. grandioso! nella mia infima ignoranza in chimica ne avevo creata una con Avogadro (l’applicazione…) e mi stavo domandando che cavolo fosse 😆

  2. elisabetta, immagino di si, visto che non riuscirei a pensare ad altri modi per accorgersi di una cosa del genere…