Un asilo stellare ben nascosto

Un affollatissimo asilo nido, contenente moltissime stelle appena nate, rimaneva nascosto all’interno di una nube molecolare oscura. Guardando nell’infrarosso è esplosa tutta la bellezza del luogo ed è sbocciato un fiore luminosissimo.

Non molto lontana prospetticamente dalla più famosa nebulosa di Orione, si trova una nube molecolare ricca di polvere all’interno della costellazione dell’Unicorno (Monoceros). In realtà è molto più lontana e dista da noi circa 2700 anni luce. Lo spettacolo è già molto bello nella luce visibile, dominato da un gruppetto di stelle giovani e calde che illuminano di azzurro la nebulosità circostante. Ma la zona centrale rimane oscura e nascosta. Proprio lì risiede la maggior parte delle stelle appena nate, gigantesche e ancora avvolte nella loro placenta gassosa che blocca la luce.

Monoceros

Tuttavia, per l’osservatorio cileno Paranal dell’ESO è stato piuttosto facile scrutare i segreti nascosti e creare un’immagine fantastica. E’ bastato fare le osservazioni nell’infrarosso e più esattamente nelle bande I, J e K. Ed ecco che è sbocciato un fiore, dove filamenti di materiale interstellare si illuminano sotto l’effetto delle radiazioni emesse dalle giovani stelle, non più vecchie di dieci milioni di anni. Molte delle strutture viola e rosse che si vedono nell’immagine sono probabilmente i getti di idrogeno che vengono lanciati dagli astri neonati.

Può essere anche interessante vedere questi due filmati:

I commenti di questo post sono in sola lettura poichè precedenti al restyling del 2012. Iscriviti al Forum di Astronomia.com ed entra a far parte della nostra community. Ti aspettiamo! : )

7 Commenti

  1. @Moreno,
    tutto il campo è sui 40 anni luce, direi quindi una ventina… Niente di speciale 🙂

  2. WOW! Grazie al primo filmato si percepisce la tridimensionalità del tutto… soprattutto grazie alle differenti posizioni delle varie stelle durante lo zoom.
    Grazie dell’articolo Enzo

  3. @Matteo…
    accidenti hai proprio ragione!!!! Che figura 😳 😳 😳
    magari è un lapsus freudiano…pensavo ai vtellini appena nati e ….
    No, no, è inutile che cerchi di arrampicarmi sui vetri: è proprio una clamorosa svista!!!
    STEFANO, se ci senti, batti un colpo!!!!
    Grazie 😳 😳 😳 :mrgreen: