Giove senza satelliti!

Nella notte tra 21 e 22 maggio Giove apparirà privo di satelliti! Vediamo insieme tutte le fasi di questo raro evento che si presenterà di nuovo tra ben 25 anni!

L’evento che andiamo a descrivere avverrà nella notte del 22 maggio 2008, per la precisione nelle prime ore del 22. Inoltre aggiungo che tutte le ore indicate sono espresse in ora legale (GMT+2) per l’Italia.

Purtroppo avverrà a notte fonda, poco prima dell’alba, con il cielo ormai già parecchio chiaro e con Giove abbastanza basso sull’orizzonte, ma vale sicuramente la pena tentare. Pensate solo che per osservare un evento simile dovremo attendere 25 anni!

Giove e la danza dei suoi satelliti

Osservando Giove in una qualunque sera, anche con un comune binocolo, attorno al pianeta appariranno da 1 a 4 puntini bianchi: sono i primi quattro satelliti scoperti dal nostro Galileo Galilei nei primi anni del ‘600. Ad esempio nella figura a fianco, è riportato l’aspetto di Giove e dei suoi satelliti per la notte del 12 maggio 2008 : una data presa a caso.

Se osservati con un binocolo, questi satelliti (Io, Europa, Ganimede e Callisto) appaiono come 4 punti luminosi (circa di magnitudine 4) e non rivelano dettagli di superficie nemmeno con telescopi di diametro generoso: sappiamo invece che negli anni passati sono stati fotografati dalle sonde Voyager e Galileo ed hanno mostrato così il loro aspetto, l’uno ben differente dall’altro!

Comunque, seguendoli sera dopo sera (magari appoggiati alla balaustra di un terrazzo, proprio come avevo fatto io… una quarantina di anni fa, quando ero un astrofilo in erba…) e prendendo nota su un taccuino della posizione dei quattro puntini luminosi (un pò come aveva fatto Galileo all’atto della loro scoperta!), ci si accorge subito che la loro posizione varia di sera in sera, mostrando una configurazione sempre diversa.

Diventando assidui osservatori, può capitare spesso che due di essi siano così vicini che quasi sembrano toccarsi: magari nel giro di un’ora si allontanano l’uno dall’altro, oppure al contrario si fondono in un unico puntino luminoso (satelliti in congiunzione con uno che occulta l’altro): l’uso di un telescopio in queste situazioni è veramente consigliato!

Dal momento che ruotano tutti e quattro attorno a Giove e dato che ciò avviene in orbite che si presentano quasi di taglio rispetto alla nostra visuale, ecco che tutti e quattro i satelliti si spostano da una parte all’altra del pianeta gassoso gigante, in una sorta di moto perpetuo: questa “danza cosmica” comporta quasi sempre eventi spettacolari da osservare.

Ad esempio (figura a fianco) può capitare che un satellite passi davanti a Giove (tra i punti F ed H) ed allora si ha un transito, oppure che solo la sua ombra passi sopra al pianeta (punto J) e allora si ha il $transito$ dell’ombra, che altro non è che un’eclissi totale per tutte le zone che si trovano nel percorso dell’ombra, proprio come accade per la Luna durante le eclissi di Sole.

Oppure può succedere che un satellite passi proprio dietro Giove (tra i punti C e D), rimanendo occultato, o ancora che entri nel cono d’ombra del $gigante$ gassoso (tra i punti A e B) ed allora ne risulti eclissato (proprio come accade al nostro $satellite$ durante le eclissi di Luna).

Ben più difficili da osservare, dato che richiedono telescopi molto grandi, sono i casi citati in precedenza in cui un $satellite$ occulta un altro $satellite$ nascondendolo alla nostra linea visiva. Comunque a parte quest’ultimo tipo di evento, la notte del 22 maggio avverrà uno spettacolare susseguirsi di transiti, occultazioni ed eclissi di satelliti, al punto che per una ventina di minuti circa Giove apparirà senza satelliti!

Infatti, tra le 05:51 e le 06:09 della mattina del 22 maggio 2008, Europa sarà in transito sul disco di Giove, Ganimede sarà dietro al $gigante$, in piena occultazione, mentre sia Io che Callisto saranno contemporaneamente in eclissi totale da parte del $pianeta$. Davvero uno spettacolo!

Tutti i dettagli nella pagina successiva.

I commenti di questo post sono in sola lettura poichè precedenti al restyling del 2012. Iscriviti al Forum di Astronomia.com ed entra a far parte della nostra community. Ti aspettiamo! : )

5 Commenti

  1. Volevo solo aggiungere e sottolineare i motivi del perchè il fenomeno è così raro: più sopra ho detto che osservando Giove anche con un binocolo, ogni sera si vedranno i 4 satelliti in posizione sempre differente.
    Proprio per le risonanze orbitali dei 4 satelliti non potrà mai capitare che lungo la loro orbita i 4 satelliti stiano contemporaneamente tra i punti C e D della figura, ma nemmeno tra F e G, oppure mischiati un po’ di qua e un po’ di là! Quindi in nessun caso potranno mai capitare allineati e a maggior ragione allineati “a nostro favore” (lungo la retta che va verso la Terra) in modo da nascondersi dietro e davanti Giove.
    Buone osservazioni a tutti e a tutte!!

  2. Mi sembra che lo spettacolo non sia la mancanza dei satelliti, ma la successione delle eclissi e occultazioni che per poco tempo impediranno la vista dei satelliti medicei, una delle caratteristiche più famose di Giove.
    Complimenti per le chiarissime spiegazioni. 🙂

  3. purtroppo a Roma il tempo è stato pessimo 😈 quindi non mi rimane altro che osservare infinite volte la sequenza di eventi sul mio PC… 😥
    alla prossima osservazione! 😉

1 Trackback / Pingback

  1. Il 21 e il 22 maggio Giove apparirà privo di satelliti | Scienzeblog.net