Il Sole: chi è mai costui?

Dopo il breve articolo di poco tempo fa, ho deciso di andare più a fondo, anche perché la Scienza più vera, e quindi più nascosta, irrisa e non ascoltata, sta prospettando scenari non molto piacevoli …

In un anno di crisi economica e finanziaria profonda, il Sole non vuole essere da meno. La situazione sta infatti diventando “imbarazzante”. Che sia stato licenziato anche lui? Di sicuro, sta lavorando poco, molto poco. I segni più chiari della sua attività, le “macchie solari”, sono veramente rari.

La calma del Sole

Questa è l’immagine ormai consueta del Sole degli ultimi tempi: nessuna macchia solare!

Cosa sono queste macchie ben visibili anche ad occhio nudo (ma con le dovute protezioni!!) ? Presto detto. Sono zone della superficie esterna a temperatura più bassa del resto e strettamente legate all’intensità del $campo$ magnetico della stella. Più ce n’è e più il $campo$ è intenso. Esiste un ciclo dell’attività solare, e quindi anche del numero di macchie che appaiono, che è di circa 11 anni, con variazioni relativamente modeste intorno a questo valore. Negli ultimi decenni si era detto che il Sole stava lavorando troppo e che poche volte era stato visto così turbolento. Ed ecco la sua risposta. Nel 1996 si è verificato un minimo solare e quindi un altro ci sarebbe dovuto essere nel 2007 circa. OK, tutto perfetto. Ma poi via, di nuovo verso il massimo. Ed invece no. La risalita aspettata nel 2008 non solo non c’è stata, anzi … Diamo qualche numero. Per ben 266 giorni dello scorso anno non vi sono state macchie e questo è stato veramente un fenomeno inatteso. Ma anche il 2009 è cominciato in silenzio: 78 giorni vuoti su 90, pari all’87% e niente fa pensare che la situazione stia per cambiare. Sarà dura per il Sole riprendere un’attività “decente” e raggiungere il massimo entro il 2011-2012. E se anche dovesse riprendere a lavorare sicuramente mostrerebbe un massimo di ben “scarso” livello.

Il numero di macchie in funzione del tempo

Il numero di macchie solari in funzione del tempo (linea spessa bianca). La linea più leggera continua è il “tentativo” di prevedere il futuro massimo solare, ma come si vede diventa sempre più difficile e troppo repentino. Per adesso restiamo in basso.

E’ già successo nel passato abbastanza recente? Si, ma bisogna tornare abbastanza indietro. Il secolo passato ha visto un’intensa attività solare a cui MOLTI studiosi associano il lento, ma sensibile aumento della temperatura media sulla Terra. Per trovare un minimo eccezionalmente duraturo bisogna tornare a quello “di Maunden” (1645-1715). Questo è ben conosciuto per avere dato il via alla piccola “era glaciale”, durante la quale moltissimi fiumi e laghi di pianura ghiacciarono e la temperatura arrivò a valori estremamente bassi. Tanti dipinti dell’epoca mostrano pattinatori nei maggiori specchi d’acqua d’Europa e lo stesso capitò in America.

A questo punto sembra che vi siano due alternative, entrambe abbastanza preoccupanti. La prima ci porterebbe verso un freddo intenso (ed i primi segni di inversione di tendenza della temperatura si sono già visti negli ultimi 10 anni) con tutte le problematiche del caso. Nel giro di un paio d’anni lo sapremo. Ma anche se il Sole decidesse di tornare attivo, la situazione potrebbe comunque essere allarmante. Infatti, il periodo di poche macchie solari ci ha mostrato che il Sole (come già successo in tempi antichi) ha cambiato comunque il suo “stato fisico” e questo suo nuovo modo di vivere si protrarrebbe per parecchi decenni a venire (ossia per molti cicli solari). D’altra parte la nostra stella è pur sempre una stella. Non sarà –fortunatamente- una variabile, ma non possiamo certo pensare che sia una macchina costante e regolare come un orologio. Piccole cose per lei, ma non per noi. In parole povere, questa nuova era di attività ridurrebbe comunque il numero di macchie, ma le renderebbe più violente ed estese.

Cosa vuol dire questo? Sicuramente enormi tempeste solari investirebbero frequentemente il nostro pianeta. E, conseguentemente, ci sarebbe un grande rischio per tutte le nostre apparecchiature elettriche ed elettroniche. E proprio adesso che stiamo passando una crisi energetica non trascurabile.

In entrambi i casi il futuro non sarebbe quindi così roseo e non servirebbero certo i trattati di Kyoto a portare aiuto. Scusate un piccolo sfogo: invece di continuare a spendere soldi in congressi internazionali, dove per ogni capo di Stato vengono invitati centinaia di portaborse, collaboratori, segretarie e segretari, scorte armate e via dicendo, che alla fine non decidono niente o al limite abbassano l’ipotetica emissione di CO2 di piccole percentuali, del tutto ininfluenti rispetto alla potenza, troppo spesso dimenticata, del Sole, perché invece non si finanziano ricerche serie sullo stato di salute o quanto meno di attività della nostra amata e oltremodo necessaria stella? Bisogna monitorarla continuamente (e questo lo si fa), ma anche valutare i rischi e pensare alle contromisure. Invece no, nessuno ne parla, nessuno solleva questo VERO problema ai governanti. Grande omertà e silenzio. Tutti verso il riscaldamento globale ed il suo enorme giro di soldi. Mass media, scienziati fasulli alla ricerca di fondi altrimenti impensabili, industrie, ecc. E se alla fine il Sole decidesse veramente di “arrabbiarsi” con questo “stupido” mondo di chiacchiere e di meschinità?

Tra parentesi com’è finito il riscaldamento globale? Guardate questa immagine presentata al Congresso sui cambiamenti climatici a New York il mese scorso dal Dr. Akasofu e che ha fatto saltare molti sulle sedie. Ed è stata ritenuta “ottimistica” in termini di prossimo raffreddamento. Ovviamente le previsioni dell’IPCC sono quelle “ufficiali” e sbandierate ai quattro venti. La verità sta finalmente venendo a galla. Prima o poi se ne accorgeranno anche i mass media…

Riscaldamento globale?

I commenti di questo post sono in sola lettura poichè precedenti al restyling del 2012. Iscriviti al Forum di Astronomia.com ed entra a far parte della nostra community. Ti aspettiamo! : )

186 Commenti

  1. già lo so quello che accadrà fra qualche tempo: 🙄 😥 anche i media si accorgeranno che non c’è più il riscaldamento globale e allora subito si venderanno stufe, Al Gore (colto da un’improvvisa forma di saggezza) restituirà il suo Nobel per la Pace riguardante i cambiamenti climatici “presunti”, Jakob ovviamente non si lascerà scappare una “trasmissione” (metto sempre le virgolette, fateci caso…) intitolata “il mistero delle macchie scomparse” (ben arrivato, finalmente! te ne accorgi ora?!) e noi continueremo a scrutare il sole, come facciamo sempre, perché lo vogliamo fare.
    Quando però noi diremo: guarda che queste cose le avevamo già previste e sottolineate, ci guarderanno con occhi stralunati.
    Ma certamente gli stralunati sono loro.
    Che rabbia…
    Piuttosto sta a vedere che il prossimo massimo-non-tanto-massimo del 2012 verrà sfruttato abilmente dai capelloni di turno per suffragare le “previsioni” dei matematici Maya, su qualcosa che dovrà per forza succedere in “quella data”…
    Che tristezza…
    sorrisosolare :mrgreen:

  2. aggiungo qualche altra informazione spicciola…
    Con oggi sono 22 giorni consecutivi che il Sole non presenta macchie sulla sua superficie: può sembrare tanto, mentre in realtà il record negli ultimi 100 anni è detenuto dall’anno 1913 allorché i giorni senza macchie consecutivi sono stati ben 92. 😯 Perciò siamo ancora parecchio lontani… 😉
    sorrisosenzamacchia 😐

  3. Scusate, il minimo di Maunder c’é stato circa tre secoli fa, ma è da relativamente poco che si fanno misure precise e un monitoraggio costante, ‘visivo’ delle macchie; e se il ciclo non fosse di 11 anni ma fosse un pò più complesso e molto più lungo noi non ce ne accorgeremmo così presto, vero? Forse va tutto bene ma noi ancora non lo abbiamo capito, boh.
    E poi ho un altro pensiero un pò più serio (ma non troppo) e pessimista, per così dire: e se ci sbagliassimo totalmente non solo sulle macchie ma proprio sull’età, sul ciclo di vita della stella, e se proprio adesso stesse cominciando… a finire? Non parlo di quella boiata di Armageddon, ma di un tipo di evoluzione che noi non conosciamo ancora; d’altra parte non finiamo mai di imparare…
    (della serie: volevo fare lo scrittore di fantascienza 😕 )

  4. @pierluigi

    dato che siamo in tema di macchie solari avrei una curiosità mia da chedere…sto provando ad usare Celestia, probabilmente non sono ancora molto capace ma…Stellarium mi soddisfa molto di più.. Comunque, ho provato a viaggiare per curiosità su Sirio, Antares e alcune altre “stellone”…sono rappresentate anche loro con delle macchie…sono puramente artistiche vero? Non c’è mezzo, nemmeno con hubble, di riuscire a vederle o mi sbaglio?

    Grazie

  5. Certo che è così caro Enzo, aldilà di quello che ho sempre detto: l’uomo ha di certo influenzato l’ambiente in piccolo ed in grande e ciò va’ seriamente studiato; non dobbiamo mai dimenticarci che non siamo e non saremo mai onnipotenti, che pensiamo di sapere molto ma non sappiamo un bel niente, ovvero sappiamo alcune cosine ed altre le immaginiamo (teorie).
    Dobbiamo solo avere molta ma molta più curiosità spensierata e disinteressata che guida una sete di conoscenza ed una rigorosa ricerca.
    Il Sole: non escluderei ciò che dice Baol, ma poi cerco di essere ottimista e dico che questi cicli solari li stiamo solo studiand benino ora e quindi, anche se ci sono stati in passato , ne sappiamo poco e sicuramente soo più lunghi e variabili.
    Diciamo che il Sole ha una sua piccola variabilità ancora da non chiarita.
    Caro Enzo, caro Pier, perchè non ceracae voi che avete tantissimo da dire, di farvi in qualche modo intervistare, di fare in qualche modo qualche incontro per dire la vostra, avreste sicuramente il nostro appoggio pieno, l’appoggio di chi ci legge senza scrivere come ha fatto fino ad ora Francesca e anche quello di qualche altro che possiamo “ingaggiare” e portare verso la nostra causa. Usiamo intelligentemente i metodi che i vari Jackob usano scriteriatamente.
    Forse sono illuso, forse sono sciocco, forse sono pazzoide; forse mi ha … attaccato qualcosa Jackob …ahhh! Aiutatemi , levatemelo d’intornooooo!!!

  6. bell’articolo… complimenti, sono dinamiche che non vengono comunicati molto frequentemente…
    saluti

  7. Bellissimo articolo !!!!!! ma bello, bello davvero bello!
    Complimenti al Dr. Zappalà !! Concordo !
    E che tutti imparino che qui, comanda il Sole !!!
    …quanto sono belle le stelle!!! 😛

  8. perdonatemi…ma ci voglio dedicare anche l’ultima bella canzone di PINO DANIELE & J-AX : ” IL SOLE DENTRO DI ME” 🙂 🙂 🙂

  9. @Lampo
    è proprio come dici tu… almeno per adesso non è ancora possibile “fotografare” direttamente il disco di una stella, con relative macchie…
    Tempo fa, grazie all’uso di metodi complicatissimi di interferometria, era stata realizzata una specie di mappa della stella Altair (alfa Aquilae). Ecco il link all’articolo
    http://www.nsf.gov/news/news_images.jsp?cntn_id=109612&org=OLPA

    I progettisti di celestia (molto fiduciosi!) in questo caso hanno lavorato di fantasia… 😉

  10. io appoggio pienamente la mozione di Mario..fra le tante informazioni che oggi riusciamo a reperire (e divulgare) con la tecnologia, serve una scrematura competente, semplificata ma spiegata toccando tutti i punti che hanno sviluppato l’argomentazione. semplicenmente quello che già avviene in questo sito! per quanto riguarda la nostra stella che dire…ho rispolverato nostalgicamente una foto che avevo fatto nel lontano ’98…..

  11. io sinceramente sono sempre un po’ scettica quando si tratta di previsioni così “in grande”, mi chiedo quale sia la causa dell’errata previsione circa la nuova ripresa dell’attività solare… uhm… non riesco a farmi un opinione… 😕 🙄

  12. Fino all’anno scorso, si parlava di massimo di attività solare tra il 2011-2012 (questa data mi ricorda qualcosa 😉 ), però, qualche mese fa su “Le Scienze” avevo letto che questo picco sembra sia stato rimandato di qualche anno, tipo 2013-2014, visto il numero ridotto di macchie solari.
    Staremo a vedere, intanto mi sa che dovrò prepararmi al freddo 😥

  13. @ enzo
    scusa ma perchè pensi che:In parole povere, questa nuova era di attività ridurrebbe comunque il numero di macchie, ma le renderebbe più violente ed estese ?
    sono sempre io, con le mie domande astruse 😆
    comunque concordo pienamente con te sulla questione della disinformazione imperante… ma si sa l’informazione è l’arma più potente al giorno d’ggi… per fortuna esiste internet… che spero vivamente non riescano ad imbavagliare 😈

  14. Paola,
    è sucesso in passato, non ricordo bene se negli anni 90 o prima, che l’intensa attività delle macchie solari ha provocato tempeste elettromagnetiche, ed ha provocato bleckout in Canada e negli U.S.A. ed ingenti danni alle linee elettriche e nelle telecomunicazioni, credo che qualche pericolo lo hanno corso anche gli astronauti della stazione orbitale. Sarà utile attrezarsi per un probabile raffredamento del clima?

  15. @ luigino
    la mia domanda non verteva sugli effetti delle macchie solari, quelli non li metto in dubbio, bensì sul perchè enzo affermi che se ci sarà un aumento delle macchie solari queste saranno più violente ed estese…. ci sarà sicuramente un perchè… è solo che io vorrei saperlo 😉

  16. Paola,
    io avrei capito che un periodo in cui le macchie solari sono poche, queste sono più estese, e violente, e generano tempeste elettromagnetiche, forse il sole, sprigiona un’energia in questi pochi fenomeni, che in attività normali era sprigionata in tanti fenomeni, comunque Enzo ci darà una spiegazione migliore.

  17. da baol: “….e se ci sbagliassimo totalmente non solo sulle macchie ma proprio sull’età, sul ciclo di vita della stella, e se proprio adesso stesse cominciando… a finire? …”

    EHM …GRATTATINA NELLE PARTI BASSE 😯

  18. @tutti,
    sono di nuovo al … lavoro ! Sintetizzo: che il ciclo solare non sia di 11 anni (circa) mi sembra arduo ipotizzarlo. Quello che però conta fondamentalmente è che il Sole è una stella, anche se noi la vogliamo pensare tranquilla e serena, quasi unica. Anche lei (come un cervello umano… :shock:) ha momenti allegri e momenti tristi e cambia di tanto in tanto il suo modo di interagire con la gente. Piccole cose dicevo ma che noi risentiamo pesantemente. Non mi aspetto grosse variazioni a livello stellare, ma questi cambiamenti di attività rientrano nel logico contesto dell’evoluzione stellare, anche se siamo in sequenza principale. Non per niente le missioni al Sole si moltiplicano e viene tenuto costantemente sotto controllo dalla Scienza. Non sappiamo ancora tutto di lui … E qui torniamo al discosro del “caos”: è un andamento caotico o è un andamento casuale, fine a se stesso, o ancora non appiamo capito un più lunga fenomenologia? Ricordo anche che il Sole oscilla sopra e sotto il piano galattico con un periodo di circa 30 milioni di anni. In tal modo si trova ad attraversare nebulosità e ammassi di materia più o meno densi. Vi sono fenomeni mareali e di scontri reciproci di particelle. Di tutto ciò sappiamo ben poco.. Qualcuno pensava anche che questa oscillazione potesse portare a scia 😈 mi cometari ricorrenti e quindi alle periodicità nelle estinzioni biologiche terrestri. Io penso di no (trovare periodicità in 6-7 eventi è molto aleatorio…). Però, invece di eliminare i solari dal Panel dell’ONU per lo studio dei cambiamenti climatici, forse valeva la pena di farne la maggioranza…

  19. ops!!!! mi sono accorto che ho scritto maunden invece di maunder …. acci, l’età …. scusate!!

  20. ops ancora…mi ero perso gli ultimi commenti….Acci, uno non può stare via mezza giornata… Come si stava bene quando non ero in pensione!!!
    OK, a voi non la si fa proprio !!! :mrgreen: In realtà bisognava spiegare un meglio la cosa… Per accorciare…. Dunque, gli ultimi clicli solari (dalla fine ottocento o anche un po’ prima fino ad adesso) si dividono in due categorie. La prima parte sono chiamati VECCHI CICLI SOLARI, la seconda che ha coperto la gran parte della metà e fine del secolo scorso è chiamata dei NUOVI CICLI SOLARI . Ognuna categoria ha avuto un certo numero di cicli che si comportavano nello stesso modo. Ma differivano per le carrateristiche delle attività solari (ossia entrambi i due gruppi avevano periodi simili, macchie, tempeste solari, ma con caratteristiche diverse). Tornando ai vecchi cicli, essi erano caratterizzati da poche macchie, ma di estrema violenza. I nuovi, da molte macchie di potenza minore. Queste due serie di cicli definivano proprio quel diverso “stato solare” di cui vi dicevo. In altre parole, non basta guardare il numero di macchie per capire che tipo di attività ha il Sole. Ecco allora l’ambiguità: se il Sole non cambia stato (ossia non torna a quello che ha prodotto i vecchi cicli e rimane parte dei nuovi cicli) dovremmo andare verso il freddo come per maunder. Se invece sta proprio cambiando tipo di cicli (di nuovo del tipo dei vecchi) potremmo continuare ad avere poche macchie solari, ma grande attività nelle poche rimaste o altri fenomeni più o meno correlati come le CME (Coronal mass ejection). Ecco quindi l’ambiguità. per saperlo dovremmo capire se continueremo a stare nei NUOVI CICLI ( e quindi rischio di freddo), oppure stiamo tornando ai VECCHI CICLI, ossia stiamo cambiando STATO ed allora si potrebbe andare verso tempeste solari molto intense anche senza macchie. Spero di essermi spoiegato abbastanza…Il fenomeno è però ancora un po’ più complicato…ma grosso modo e così… uffaaaaa che fatica esservi amici!!!! 👿 😈 😐 😮 😀 😛
    😯 😯

  21. @ enzo
    Grazie per l’articolo.Mi apri un mondo nuovo, ma sospettato. Ci ubriacano di teorie, notizie di un certo tipo e poi ti accorgi che magari aveva ragione una minoranza. Non so perchè ( sono ingenua ) nell’ambito dei mass media npn c’è mai uno spirito di ricerca. Se guardi bene un pò in tutti i settori qualunque trasmissione o programma è di parte. Vuole sviluppare una sua tesi e non si cercano o aprono altre strade. E’ vero che questo può essere rischioso perchè vai a sapere dove ti portano queste strade. Il brutto è che ci imbottiscono di idee che magari possono essere anche giuste ma non è detto che siano determinanti o uniche. C’è sempre dell’altro, no? Tipo l’equazione dell’antigravità…
    Comunque sarà contento mio figlio che gira a maniche corte anche d’inverno e d’estate soffre da morire il caldo…Appena si sveglia gli darò la notizia.

  22. @Elisabetta,
    ottimo commento come sempre….Non ce la fai ad essere dei nostri a giugno? Mi piacerebbe conoscerti e penso di parlare a nome di tutti….
    Se decidi per il si vatti a iscrivere nell’apposito articolo su comunicazioni 😉

  23. Professò,
    la sua risposta delle 8.39 mi ha aperto un mondo…
    Si, avevo letto che l’andamento del moto di rivoluzione del Sole intorno al centro galattico è alquanto strano (almeno per gli ignoranti come me), ci sono ipotesi sul perché faccia su e giù rispetto al piano galattico? E quanto può influire questo sull’attività del Sole, voglio dire, le macchie non dipendono dall’andamento del suo campo magnetico piuttosto da cosa incontri strada facendo? Oltretutto, avevo letto che attualmente stiamo -il Sole e noi con lui- in una “bolla locale” ovvero una parte di galassia (aiutatemi ad esprimermi!!!) ‘vuota’ rispetto al resto, e che stiamo per uscirne; in tempi astronomici credo voglia dire che quando ne saremo usciti noi non staremo qui a commentare…
    E’ interessantisimo anche il fatto che i bracci spirale della galassia vanno a una certa velocità e stelle e altra roba a un’altra per cui li attraversano, ma qui andiamo fuori tema.

  24. @Enzo, non so se ricordi l’estate del 2003… un caldo terribile!!! Ricordo anche che era un periodo di intensa attività solare, erano presenti numerose macchie, e si sono verificate molte tempeste solari. Per caso c’è stata correlazione tra attività solare e caldo “anomalo”? (durò fino ad ottobre!).

  25. cara Silvia,
    una correlazione tra attività solare clima terrestre c’è senz’altro, checchè ne dacano i mass media e gli scienziati prezzolati. Tuttavia, agisce su tempi scala di molti anni e quindi non penso che un unico anno anomalo sia legato direttamente al Sole. diciamo che sicuramente l’attività di ciclo antico del secolo scorso ha aiutato ad aumentare la temperatura leggermente (come si vede nel grafico finale), ma le singole fluttuazioni dipendono da cose più locali dovute alle masse oceaniche (forse avevo già scritti qualcosa tempo fa) , al Nino, alla Nina, e svariate altre cose. magari anche impercettibilmente alla CO2, al metano ed al vapore d’acqua. ma il trend generale verso un debole aumento è frutto proprio del tipo di “stato” del Sole che abbiamo avuto. Il futuro è invece ancora ambiguo, come dicevo…

  26. Ma se episodi del genere si sono già verificati nei secoli precedenti, per quale motivo si parla di attività anomala? Scusa Enzo, ma sono curiosa come i bambini, questa meravigliosa scienza mi affascina troppo! 🙂

  27. @tutti
    se volete avere un’idea di quello che succede sul Sole (da sempre…) guardate il piccolo filmato
    http://www.spaceweather.com/images2009/17apr09/cme_c3_anim.gif

    ripreso dalla sonda SOlar Heliospheric Observatory (SOHO) proprio ieri sera.
    L’articolo associato riporta “Una nuvola di gas magnetizzato bollente ha appena lasciato il Sole. La brillante CME (Coronal Mass Ejection) non punta verso la Terra, perciò non ci saranno effetti geomagnetici causati da questo fenomeno. Questo però non ci deve far dimenticare che le macchie solari non sono richieste perchè succedano questi eventi… Il sole può essere senza macchie, ma non è quieto: bisogna comunque continuare a tenerlo sotto osservazione.
    Impressionante! e stupendo al tempo stesso!

  28. @tutti
    se vi siete domandati come viene calcolato il numero di macchie sul Sole (non basta contarle! il conteggio dipende anche da altri fattori!) e volete avere un’idea dell’andamento di questo numero dal 1700 ad oggi, allora vi consiglio questo link (è in inglese, ma tanto lo sapete tutti l’inglese, vero? 😉 )
    http://spaceweather.com/glossary/sunspotnumber.html
    e poi andate sul primo link (Sunspot plotter) dove potete vedere in un attimo l’andamento del numero di macchie solari centrato in una qualunque data e per un ciclo di 11 anni (5.5 prima e 5.5 dopo…).
    Desidero ricordare che tutti questi valori sono “dati sperimentali“, non calcolati, ma misurati effettuando delle osservazioni, poi mediati rispetto al numero di osservazioni compiute in varie parti del mondo.
    Solo grazie a metodi matematici molto potenti (ad esempio il metodo dei minimi quadrati) si riesce ad eliminare dal grafico tutte quelle fluttuazioni “istantanee” e per ottenere un ciclo “teorico” (attenzione!) di circa 11 anni.
    I metodi matematici sono potenti (con i PC è molto semplice oramai eseguirli), ma i risultati che si ottengono sono “matematici” , “terorici“.
    Non spiegheranno MAI perché esiste questo ciclo di 11 anni (circa!!!), ma dicono solo che esiste! E’ un po’ come la vecchia questione dei 76 anni della cometa di Halley o il ciclo della Precessione degli Equinozi: NON si tratta mai di valori fissi, determinati, precisi, ma valori MEDI, pesati ed aventi un certo grado di precisione.
    Questo lo dico perchè non si ottiene nulla di significativo moltiplicando o dividendo il valore 11 per qualsiasi altro numero, magari per farsi tornare un conteggio: ad esempio basta prendere 10.85 (un’approssimazione del valore teorico 11) e moltiplicarlo per 7 per ottenere quasi 76. Da questo NON deriva che la cometa di Halley ritorna ogni 7 cicli solari… Capelloni, siete avvisati!

  29. Miiiiii, fino a 200 macchie…! Non avrei mai detto…avrei detto una ventina nei periodi di massimo… 😕

  30. @Silvia,
    direi che di veramente anomale (ma non unco) è la durata del minimo che indica un possibile passaggio di stato. I passaggi di stato sono già avvenuti. Un minimo come il nostro va cercato all’inizio del secolo (circa 1915 se non sbaglio), ma lo stiamo per reggiungere e superare e poi cercheremo veramente di raggiungere quello di Maunder. Ma come dice Pier il Sole non è ancora conosciuto perfettamente …
    @Pier,
    in un prossimo articolo, ho inserito un ulteriore video riferito a quella tempesta eseguito in 3D. abbiate fede e pazienza…. Comunque meglio il Sole che i Maya!!!! 😛 (anche se le loro piramidi sono proprio belle ….).

  31. tra parentesi i due tipi di ciclo solare che vengono citati in un mio precedente commento si vedono bene nel grafico che ha inserito Pierluigi: che lavoro di equipe che siamo facendo!!!! E senza sentirci nemmeno, altro che jakob…. 💡

  32. C’è una relazione tra il calo del magnetismo terrestre con quello solare? che ci sia una componente esterna che influenzi le attività del sistema solare e ci sfugge? ++ (sorrisojacobiano)

  33. che bella discussione! grazie Pierluigi per i contributi di approfondimento: interessantissimi!!! e grazie a Enzo per le pazienti spiegazioni che sanno far venire l’acquolina in bocca e la voglia di sapere… non c’è che dire proprio un bel lavoro d’equipe! 😆
    Per Silvia (in un orecchio) sei mitica!

  34. Certamente Enzo, hai ragione a dire che il Sole non lo conosciamo benissimo e che a volte ci dimentichiamo che è comunque una stella. Però è sicuramente, come dici tu, vero che siamo nella sequenza principale e sappiamo più o meno cosa fanno le stelle che vi sono e soprattutto quelle delle dimensioni del nostro Sole (non moltissime se non erro).
    E, ripeto, anche se Baol potrebbe avere ragione, voglio essere appunto ottimista e fidarmi della Scienza vera, con le teorie, ma comunque calcolate da dati sperimentali.
    Torno a ripetere sempre più convinto che urge far giungere una voce valida e competente in questo mare di disinformazione; fatevi sentire Enzo e Pier, Voi che sapete e potete, vi appoggiamo in pieno.
    @ Francesca
    Benvenuta e grazie per l’appoggio: in questo caso più siamo e meglio stiamo.
    Jackob nooo… per carità.

  35. @tutti
    messaggio di servizio: data la perdurante assenza di ADSL in casa di Stefano (che ha sempre tutta la nostra comprensione 😉 ), tutti gli aggiornamenti e ulteriori pubblicazioni di articoli sono rinviati a lunedì… 😥

    torniamo alle macchie…
    @Lampo
    aspetta! in realtà non sono effettivamente 200 macchie! Il numero di macchie “ufficiale” in realtà… sono due: il “Boulder Sunspot Number” e l'”International sunspot number“, che non sono comunque il numero effettivo di macchie, ma sono numeri convenzionali calcolati (con una formula simile) a partire dal numero di “gruppi di macchie” e dal numero di macchie effettive, pesati poi con un fattore dipendente dalle condizioni di osservazione!
    Da questi valori, per avere un’indicazione del numero di macchie effettivamente visibili (col metodo di proiezione su un cartoncino bianco con un telescopio di media portata), bisogna dividere il valore per 15!

    Di certo la questione è dunque più complicata di quel che sembra!
    A chi protesta dell’apparente complicazione, ricordo che a seconda dello strumento usato (un binocolo FILTRATO, in cannocchiale o un telescopio SEMPRE FILTRATI o per proiezione) varierà il numero di macchie che si riescono a vedere!! Se noi ne contiamo ad esempio 10 macchie, figuratevi con telescopi da un metro di diametro quante se ne conteranno!

    Però le chiacchiere stanno a zero! Se anche questo valore è 0 (come in questo periodo), c’è poco da dividere! Sempre 0 viene! 😉

    @silvissima e paolissima
    siete simpaticissime! Purtroppo anche l’Astronomia in alcuni casi riesce ad essere complicata e odiosamente matematica… 🙄
    Sarebbe troppo facile vedere una macchia e dire “UNA” !!!! 😉 😆 😆

    @anti-Jakob
    lo sapevo… lo immaginavo… ma speravo che non ci sarebbe cascato anche lui.. ed invece no…
    oggi in libreria che t’ho trovato?? Lungi dall’essere una pubblicità, (anzi vi dico NON LO COMPRATE!!) il nostro Jakob the Ripper ha pubblicato un libro sul 2012, dove però anche lui mette le mani avanti (in francese si direbbe che si para il cu…ore) aggiungendo nel titolo “la fine del mondo?” con il punto interrogativo che contraddistingue sempre le sue affermazioni 😯 👿
    Non l’ho sfogliato nemmeno, ma l’ho fotografato e fra un po’ apparirà su FaceBook, magari nella galleria degli orrori… o in uno dei gruppi a lui dedicati…

  36. @ pierl
    a proposito di libri, mi è arrivato FINALMENTE( in questa landa dove la cultura è solo un bell’abito per i dì di festa e la scienza un mostro da ostracizzare in tutti i modi possibili… ho dovuto ordinarlo…. di Jakobate però ce ne sono disponibili a bizzeffe!!!!! 😈 ) il libro ordine e caos nel sistema solare 😛 appenna finito di “spolpare ben bene” l’articolo e link vari che ci hai indicato comincerò a leggerlo… COMUNQUE mi piace la matematica. ❗ …. solo che la battuta di Silvia ci stava da Dio!!!!! 😛 😆 😆

  37. ehm… avevo postato un commento su quello di enzo delle 08:39 ma credo sia andato perso. Lo riassumo in breve x chi sa rispondere: si sa perché il Sole fa su e giù girando intorno al piano galattico? E poi: le macchie non sono legate al magnetismo solare piuttosto a quello che incontra nel suo cammino? E ancora: in ogni caso non è vero -come ho letto non ricordo più dove- che in questo momento ci troviamo in una specie di vuoto detto “bolla locale” che dovrebbe essere più o meno priva di materiali che possano interferire con l’attività solare? Grazie.

  38. Me lo immaginavo anche io Caro Enzo, Jakob non poteva mancare all’appuntamento e non pteva mancare dal pararsi il cu..ore, come dici tu.
    Quando uno non sa’ di cosa parla e non ha elementi in mano ma deve fare sensazione… non può che fare così.
    Urge far sapere qualcosa di più scientifico, di più vero, di più…tutto, a Voi Enzo, Pier e Company, scusatemi la ripetizione ma come si fa’ a fermarsi quì, a questa pur bellissima discussione continua?
    Perdonatemi ma mi viene così oggi.

  39. @ mario fiori
    il fatto è che pragmaticamente parlando non è così semplice farsi ascoltare, cioè raggiungere quelle fonti di informazione di largo impatto per una serie di motivi: la TV vive sull’audience e per fare audience serve il sensazionalismo, ma la scienza per sua natura non può coniugarsi con il sensazionalismo… poi, per entrare nella sfera dei media, se non si hanno scoop, bisogna mettere in campo una serie di contatti e spendere una notevole quantità di energie con il rischio di risultati abbastanza miseri… dal mio punto di vista non è una cosa tanto facile, poi ritengo comunque che non vada sottovalutato l’impatto della rete, internet oggi è alla portata di molti e ritengo che l’opera di divulgazione di questo sito, anche attraverso i nostri commenti non sia da sottovalutare… capisco comunque il tuo stato d’animo, che è quello di chi vorrebbe, come me, che la gente sappia, ma non dimentichiamoci mai che nessuno di noi è in grado di cambiare le cose con un semplice atto di volontà… intanto ci si da da fare attraverso questo sito ed il cosiddetto passa parola, personalmente su questa faccenda del sole ho già attirato l’attenzione di tante persone intorno a me… poi ognuno fa quello che può “ognuno di noi è padrone delle proprie azioni ma non degli eventi che da queste scaturiscono” e ritengo che ognuno di noi, compresi Enzo, Pierluigi e C., stia facendo il possibile … i miracoli sono competenza di Jakob 👿 😆

  40. @tutti,
    scusate…ma oggi sono ultraoccupato. sono appena tornato e devo già uscire….Domani mi leggerò tutti gli utlimi commenti e parteciperò attivamente alla discussione sempre più generale…Scusate!! A domani

  41. @Enzo
    Ci mancherebbe, goditi pure il sabato… anche la domenica se ti va… ma lunedi per favore non dimenticarti di noi, pendiamo dalla tua tastiera, aspetto una risposta sulla relativa relazione del magnetismo terreste con quello solare e mi piace la domanda di Baol sulla “bolla locale”. Ciao e grazie.

  42. scusate..sono nuova e sicuramente ancora molto ignorante in materia…e sono qui proprio x imparare il più possible..avrei una domanda…ma cosa provocherebbero (per noi sulla terra) rispettivamente un massimo solare debole e uno molto alto….e poi..i maya cosa avrebbero calcolato che debba verificarsi nel 2012….spero di ricevere al più presto qualche rispota…mi incuriosiscono molto le due cose…ma soprattutto spero di ricevere risposte scentifiche e non fantascientifiche…(di queste ultime in giro ce ne sono fin troppe e sono davvero incredibili!) 😯

  43. eccomi!!!
    un po’ alla volta (e spero di rispondere a tutti)…
    Come dice Paola, non è facile far sapere la propria opinione ai media. Dovresti essere uno che segue certe regole e che quindi accetta di essere comandato da fessacchiotti. Ho avuto varie esperienze in TV molti anni addietro. Non potevo nemmeno rispondere alla VERE lettere che arrivavano, ma solo a quelle che venivano preparate dai “registi”, perchè era più sicuro l’effetto finale. Una volta a Napoli me ne sono andato mandandoli a quel … paese. E’inutile che vi ripeta o vi racconti vari aneddoti, basta dire questo: Margherita Hack, per vari motivi scientifici e non solo, è diventata star televisiva e viene interrogata sempre anche se per caso dovesse piovere verde. E lei non ha problemi a scagliarsi contro gli UFO, l’astrologia, ecc. E cosa è cambiato? Niente. la gente da un lato dice:” che brava la Hack”, ma dall’altro continua a seguire l’oroscopo e via dicendo…. E’ una battaglia persa la nostra. Avevo già ricordato la mia aperta “contesa” contro Mercalli sul riscaldamento globale durante una sua conferenza in Piemonte. Nessuno tra il pubblico sentì nemmeno le mie parole,anzi praticamente mi caccoò dalla sala e mi sentii un po’ come Giordano Bruno. Gli avevo “toccato” il personaggio televisivo e quindi al … rogo!!! Circa un anno dopo sono stato invitato io a parlare di origine della Terra e di riscaldamento globale in un’altra città. Ho detto tutto ciò di cui ero convinto, attaccando anche certi relatori impreparati e prezzolati. Alla fine tutti mi hanno ringraziato per la bellissima conferenza ed erano tutti con me. magari tra loro c’erano anche molti di quelli che mi volevano linciare. Pur non essendo personaggio televisivo, in quell’occasione stavo dall’altra parte della scrivania e quindi degno di fede…. Così va il mondo. Ci vuole audience, e chi più ne ha più viene creduto. E’ il classico gatto che si mangia la coda… Contro Jakob e i suoi misteri la lotta è imparti. L’unica cosa è lavorare lentamente, nel piccoloo e cercare di aprire gli occhi a sempre più persone facendole ragionare. Lo scontro diretto è una sicura sconfitta. Dice bene paola.

  44. Torniamo al SOLE.
    Dunque l’oscillazione solare sopra e sotto il piano galattico è dovuto semplicemente ad un moto armonico senza attrito. Probabilmente innescato fin dalla nascita del Sole. Ma non è certo il solo ad averlo. Non chiedetemi di più perchè penso che sia ancora una ricerca aperta e controversa. Riguardo al fatto che il campo magnetico solare possa essere inflenzato da questo moto oscillatorio non è proprio vero. Io l’avevo detto come un qualsiasi esempio buttato lì sulle cose che possono variare senza che uno ci pensi. In realtà l’oscillazione “dinamica” del Sole può influenzare le comete e anche la quantità di raggi cosmici che arrivano (una nube molecolare più spessa può frenarli). L’attività solare è invece veramente un’indice di variabilità “fisica” della stella. Su quello sappiamo veramente poco e potrebbero anche essere dovuti a fenomeni del tutto stocastici e non prevedibili.
    Infine la bolla. Avevo già scritto un articoletto su questa teoria qualche tempo fa ( andate a cercarla nel sommario), ma è ancora un’ipotesi molto vaga e sulla quale, scusate, io non credo molto. sarebbe un modo un po’ troppo semplicirico di toglierci i problemi di comprensione che abbiamo sulla materia oscura e su altri problemi di espansione dell’Universo.
    Stamattina ci sono fino alle 12, poi vado fuori. da domani sarò però in linea quasi continua…..
    BUONA DOMENICA A TUTTI !!! 😛

  45. Buongiorno. Ho letto che da dati recentemente pubblicati sembra che durante il minimo di Maunder il Sole si espanse e la sua rotazione rallentò. Sta accadendo questo attualmente? Forse l’avete già detto e mi è sfuggito? L’ho letto su Wikipedia . E’ attendibile?

    @ Enzo e lo staff
    Grazie per l’invito . Penso che sarà difficile ma vi ringrazio per la gentilezza.

  46. @elisabetta
    so poco del sole e tantomeno del minimo di maunder: cercherò di informarmi… 😳
    Intanto che aspettiamo lumi da enzo, invece posso dire di non aver mai sentito che il sole stia rallentando o espandendo… Questo da “quasi profano” dell’argomento, ma da attento lettore di News in campo astronomico!

    @tutti
    non mi convince il libro di Jakob, c’è qualcosa che mi attrae e respinge allo stesso tempo: avrei la tentazione di leggerlo per farne poi un’analisi (se è il caso… 😉 ) feroce 👿 , ma dall’altra parte c’è il mio “io” che mi impedisce di buttare ulteriori soldi (non perché sia tirchio, dato che non lo sono di certo… 😉 la mia è una questione di principio) dopo quelli buttati per un libro del “capellone per antonomasia”, libro che dopo la prima pagina e mezzo ha trovato la sua giusta collocazione come “pareggiatore di gambe di un tavolo traballante”… 🙄
    Ma se magari volete, mi tappo il naso, lo compro, lo leggo come se leggessi un orario dei treni e ne faccio una recensionedal punto di vista scientifico …
    boh, attendo indicazioni , dato che ho già un principio di orticaria… 🙁 😆 😆 😆

  47. @Enzo
    Grazie Enzo per la grande cultura e sapienza che espandi e ci illumina. Mi scuserai se riformulo la domanda perchè non ho saputo leggere tra le righe della tua risposta se era contemplata anche questa: C’è una relazione tra il rallentamento e diminuzione del magnetismo sia del Sole che della Terra? Se non sbaglio è un fenomeno comune e sembra in simbiosi o magari un qualche effetto di “simpatia”. Magari ipotizzando una nube molecolare cosi spessa e grande da disturbare il sistema solare ? Grazie ancora Enzo, 6 -1 GRANDE.

  48. Mi potreste dare il titolo del libro sull’ordine e il caos nel sistema solare a cui faceva riferimento Paola? Sto leggendo “Il caos e l’armonia” ma non credo sia questo.

    Devo ancora capire chi è il capellone per antonomasia.

  49. @elisabetta
    il libro è “Ordine e caos nel sistema solare” di A.Celletti e E.Perozzi, ed. Utet.

    Viceversa il capellone (questo appellativo risale ai tempi di un mio vecchio articolo o forse di un commento successivo, dato che in una foto qualunque appariva così…) è al secolo un certo Gregg Braden, sedicente “scienziato” che ha inventato le peggiori stupidaggini sul 2012 e ha uno stuolo di seguaci (tra cui il “nostro” Jakob) che aggiungono caos alla totale mancanza di scientificità del tutto: hai letto i miei articoli sul calendario dei Maya? 😉

  50. @Mauro,
    guarda che su moltissime cose io sono ignorante tanto come tutti. ho esperienza nel mio campome cerco di leggere (filtrando) tutto ciò che riesco… solo questo, niente di più…. Comunque ti ringrazio. 🙂
    Come dice già Pierluigi, non esiste nessun segno che io conosca che dica che il Sole rallenti o si espanda. Nè tantomeno la Terra rallenta. O meglio: la Terra rallenta continuamente di un secondo al secolo circa (se non vado errato) per effetto della marea luni-solare. Milioni di anni fa la Terra ruotava molto più velocemente, come indicato da certi fossili marini che aumentavano lo strato esterno del guscio ogni volta che venivano a galla per effetto della marea. Ma questo non c’entra niente col campo magnetico. nel corso del passato del nostro pianeta il nostro campo magnetico ha subito alti e bassi, invertendo anche la polarità. Probabilmente lo farà ancora. ma questo NON ha alcun effetto sulla rotazione del pianeta. Purtroppo se ne fa molta confusione sui media. E nemmeno il campo magnetico della Terra dipende dall’attività solare, è una cosa sua interna, dovuta probabilmente alla rotazione del nucleo (questo si’). Comunque questo campo, più o meno intenso, interagisce con quello solare e con la sua attività esplosiva, proteggendoci di più o di meno e producendo le bellissime aurore boreali ed australi, che si verificano proprio vicini ai poli perchè proprio lì le linee del nostro campo magnetico sono più ravvicinate (come in una calamita fatta come una tavoletta allungata). Certo è che se il nostro campo diminuisce avremo maggiori problemi a fare da scudo ai raggi cosmici ed alla pioggia di particelle provenienti dal Sole.
    Adesso vado a leggere cosa dice wikipedia e poi torno a commentare… Spero di averti chiarito meglio le idee. comunque sono a tua disposizione… 😆

  51. @Elisabetta,
    mmmh, che il minimo di Maunder sia legato ad una espansione solare mi giunge nuova e la ritengo poco sensata. che possa influenzare invece il clima, penso proprio di sì. Inoltre un’attività diversa del Sole influenzerà anche il numero di particelle che giunge fino a noi. ma a questo riguardo, ricordo, come già detto, che non basta solo il numero di maccchie a stabilire l’attività solare. E’ un segnale, ma più importante è lo “stato generale” del Sole.

  52. Sono quasi nuova. Non li ho letti.Lo farò subito. Ne so qualcosa , ma non gli ho dato troppo peso.

  53. Lo so’ caro Enzo che è difficile farsi sentire in TV e simili, speriamo che con l’espanzione del digitale vi sia qualche canale un po’ più attendibile su cui indirizzare pian piano queste cose. Ha sicuramente ragione Paola, lavoriamo sodo sulla rete, scambiamoci opinioni e diffondiamo; poi …colpiamo anche in TV (eeh .. scusate , ho la fissa, non mi piace ma agli altri serve e non va’ per niente bene).
    La rotazione terrestre quindi è vero che rallenta, certo non come dicono i Jackobini che si fermerà di colpo ( 21 dicembre 2012?) e ripartirà altrettanto di colpo; è anche quindi vero, e lo avevo letto non ricordo dove, che non ci sono segni di rallentamento e di espansione solare. Ma l’inversione dei poli, che è già accaduta? Cosa provocherà? Vorrei saperlo da voi e non dai … soliti noti (21 dicembre 2012?). Sullo stato generale del Sole, voi che in qualche modo lo osservate veramente, cosa ipotizzate? Potrebbe avere ragione Baol, oppure ci potrebbe essere dell’altro? La Terra,non l’uomo piccolo piccolo, che futuro avrà , oltre a quello già indicato ed a…quello (lo vogliamo chiamare cos’?) Jackobinistico?
    @Pier
    Non ti voglio fare buttare i soldi, ma una tua illuminante e pignola recensione non sarebbe male e sicuramente anche divertente.

  54. @Mario,
    il problema dell’inversione del campo magnetico è ancora molto aperto e non del tutto compreso. sappiamo soltanto che avviene normalmente e che nell’ultimo milione di anni è già stato subito dalla Terra almeno un paio di volte. Sappiamo anche (pur non avendone prove, in quanto mai osservato direttamente …) che inversione non vuol dire annullamento del campo. la teoria più accreditata dice che l’intensità di esso potrebbe rimanere costante e non calare di molto. Sicuramente non è nemmeno un fenomeno improvviso, ma estremamente lento (centinaia o migliaia di anni) con periodi di “intrecciamenteo” delle linee di campo alquanto complessi. Sicuramente in questi periodi lo scudo verso i raggi cosmici, lo strato d’ozono ed altre cose del genere potrebbero subire profonde variazioni. Tuttavia, non sembra che nel passato milione di anni (in cui l’uomo più o meno esisteva) ci siano stati risvolti tragici. più in generale nessuna estinzione di organismi viventi pare essere collegata alle inversioni del campo. Queste sono leggibili nel campo magnetico fossile che rimane nei minerali, ossia segni chiari della polarità nelle strutture critalline e non nei vari periodi trascorsi.
    io non mi preoccuperei tanto, anche perchè la leggera diminuizione che stiamo subendo (mi sembra di circa il 10%) è abbastanza normale. Inoltre in assoluto abbiamo ancora un valore abbastanza alto rispetto a tempi molto più antichi.
    E’ più facile che arrivi prima un asteroide “litigioso …”
    🙄

  55. scusa Mario,
    non avevo completato la risposta:cosa ne sarà del Sole? Se leggiamo nel passato (grazie soprattutto all’abbondanza del C14 che è legato all’attività solare) si vede che oltre al periodo di circa 11 anni, vi sono possibili periodi di variazione più lunghi, anche se poco chiari. Come dicevo altrove, ci sono anche variazioni vere di stato fisico (macchie grandi e potenti oppure macchie numerose e meno violente, ecc., ecc.). Si ripeteranno nel fututo e sicuramente la Terra subirà qualche effetto, probabilmente irrilevanti per l’ecosistema nel suo insieme, ma che potrebbero essere accentuati proprio dalla nostra tecnologia e dalla nostra sudditanza a quest’ultima. Siamo una razza troppo sensibile alle costruzioni della tecnologia e la nostra vita dipende in modo drammatico da essa, sia praticamente che emotivamente. Forse saremo l’animale più fragile di fronte a piccole variazioni che le altre forme di vita sono riuscite ad accettare ad a contrastare con lente evoluzioni o cambiamenti. Noi forse non ne siamo più capaci. Se ci tolgono telefono, televisione, aerei, computer andremo forse verso una pazzia collettiva, mentre non credo che interessi molto ai coccodrilli che ne hanno viste di cotte e di crude nella loro lunghissima esistenza … 😐 🙁 ❓

  56. @Mario e gli altri interessati
    come ho detto non è un problema “buttare” i soldi per acquistare il libro, ma solo questione di principio… e rabbia.
    Anche su internet ci sono purtroppo decine di siti che trattano l’argomento con la stessa leggerezza con cui parlerebbero della sagra del carciofo a Ladispoli.
    Ma se io parlo dell’ottima cena di ieri sera a base di pesce e carciofi, non procuro danni alla gente (al limite un po’ di acquolina in bocca…), mentre questi disgraziati senza scrupolo creano addirittura (spontanee o no, poco importa) delle sette di persone completamente plagiate, proponendo argomenti che non hanno nessuna rispondenza scientifica.
    E’ veramente triste tutto ciò. Il famigerato capellone è (fatti i debiti paragoni) un’altra versione della nostrana Wanna Marchi e quell’altro ignobile “mago”, che non facevano altro che TRUFFARE la gente. Braden sta truffando un bel po’ di persone con discorsi tanto difficili quanto assurdi, sconclusionati e privi totalmente di veridicità scientifica.
    Proprio triste.
    E quando il giorno dopo quella data fatidica (che per me potrebbe essere anche il 12 agosto 2014, per quello che vale, dal momento che il Sole o la Terra o un asteroide bizzaro non leggono libri o guardano Jakob in TV e dunque fanno quello che vogliono quando vogliono loro) dicevo quando il giorno dopo quella data fatidica non succederà nulla di quanto “predetto”, il mondo (completamente ignaro) continuerà ad andare avanti così come ha sempre fatto e al tapino capellone cosa rimarrà da fare? Inventarsi una nuova data adducendo il motivo che qualcosa nella mente umana ha fatto andare storto il Disegno Divino e altre stron…omiche falsità.
    Ma io perché mi prendo tanto a cuore questa questione? Potrei ignorarla semplicemente, come ignoro quell’altra categoria di dementi che sono gli astrologi, che viceversa continuano ad imperversare. C’è qualcosa dentro di me che si scandalizza di tutto ciò.
    Faccio male? Forse sì… anche perché poi incroci pure gente che ti insulta solo perché stai facendo un favore ad altre persone (è capitato pure questo, se ricordate!). E poi protesta perché viene “bannato”: ma stiamo scherzando??
    Bah… che altro aggiungere…
    Che la sagra del carciofo è vera e ieri sera ho cenato divinamente, bagnando il tutto con del buon vinello… (@enzo!)

  57. se può esservi di consolazione aio personalmente non conosco nessuno interessato a presunte profezie previste..forse la gente che viene plagiata ha un unica fonte di accesso! Cmq vorrei leggere qualcosa a proposito della materia oscura..qualche consiglio?

  58. Francesca,
    Su questo sito ci sono articoli che parlano della materia oscura, e specialmente l’ultimo di Enzo è ben descritta in parole accessibili a tutti. (cosmologia)
    Pierluigi,
    Leggendo il tuo ultimo commento, (PLAGIARE) è LA PAROLA GIUSTA:
    anni addietro mi sono trovato a convivere con divese persone che erano completamente prese dalle telenovele della TV.
    Erano costruite con un sistema di toni di voce, e musiche che quasi ipnotizzavano chi li seguiva, portandoli quasi all’isteria….
    Sono arrivato vicino a buttare il televisore dalla finestra…
    Mi sa che jacobbo usa la stessa tecnica! Per accalappiare ascoltatori.
    Tornando indietro nel tempo: Fu così che la sera uscii di casa per andare a guardare il cielo…..

  59. GASP! arrivo sempre in ritardo! mentre leggo tutti i commenti…

    @ pier: cosa vuol dire essere “bannato”? 😳

    @ tutti
    ho iniziato il libro: consiglio a chiunque abbia interesse di leggerlo: chiaro, esplicativo ma preciso e puntuale….se il buongiorno si vede dal mattino….. 😉 ..

  60. @ pierluigi
    per quanto riguarda la tua proposta di “sacrificarti per la comunità” leggendo e confutando il libro del famigerato Jacob, personalmente direi che l’unica cosa che mi attrae sarebbero le grandi risate che mi faresti fare…. quando commenti quella “roba” sei impareggiabile!!! sinceramente non prendo neanche in considerazione le Jacobate… ho altri modi mooolto più interessanti per impiegare il mio tempo PERO’ , prescindendo dalla mia persona, potrebbe essere invece un utile servizio per la comunità e per coloro che ancora sono dubbiosi circa l’assoluta inattendibilità delle tesi Jacobiche…. basta che però non ti arrabbi troppo 😆 ti fa male alla salute 😆 😆

  61. @paola
    sì, a me fa arrabbiare il concetto in sè per sè, non quello che dice: qualche volta ho provato a leggere quello che Brandon Li dice del 2012 e sembra di ascoltare (senza vedere) un film di fantascienza sullo stile di Armageddon, the Core, Deep Impact, ma anche Star Trek per la cervelloticità tipica di Spack, Bons , Kirk ed il Tenente Uhura e oserei aggiungere anche Arrapaho (dei mitici Squallor) per la demenzialità totale…
    Non certo una magistrale puntata di Quark, con argomento “I ciarlatani”…
    Il fatto è che comunque non sono mai arrivato in fondo perchè ridevo sempre troppo 😆 😆
    Non so se esiste un qualcosa di simile: è come se uno per scacciare il malocchio ti dicesse di utilizzare il sale da cucina… CHIAROO???
    No, questa è la Wanna nostrana…
    Boh, qualche consenso lo sto avendo… facciamo passare qualche giorno…
    Comunque Silvia mi ha detto di aver sentito in Rai la pubblicità del libro di Jakob: allucinante! Soprattutto perché in libreria si trova nel reparto “Esoterismo”. Da quando in qua si pubblicizzano libri di questa schiatta?? Decisamente in Rai si sono ammattiti… 👿
    :mrgreen: sorrisoosirros :mrgreen:
    PS invece il libro sul caos e l’armonia nel sistema solare è proprio bello: un po’ difficile a volte, ma corredato di foto, formule, tabelle, quasi come nel nostro-sito-più-bello-del-mondo!!

  62. dimenticavo…
    “bannato” in gergo da blog, forum (cosa che NON sono questi commenti…) significa che il responsabile ritiene che la persona abbia manifestato un comportamento ineducato e non consono all’andamento atteso da parte dei partecipanti al consesso virtuale… e a sua discrezione decide di non permettergli più di partecipare alle discussioni.
    Quando uno si iscrive ad un blog o ad un forum di solito c’è una bella schermata (che di solito uno non legge) in cui viene spiegato il comportamento atteso dai partecipanti e le conseguenze che un comportamento contrario potrebbe provocare.
    Se io mi metto a dire parolacce a tutti verrò sicuramente bannato, a meno che ciò NON sia esplicitamente indicato all’atto della registrazione: in questo caso (ad esempio i commenti di youtube) si può assistere ad un’escalation di florilegi e complimenti da far arrossire un cocomero.
    Quella che si chiama “libertà di espressione” viene il più delle volte confusa con la “maleducazione” ed il conseguente “allontanamento” come “censura”: questo è un termine che mi fa ribrezzo, anche perché poi sappiamo chi e in quale parte del mondo viene operata una censura totale. E questo è veramente triste, oltre che del tutto OT. 😉 😥 🙁 😀

  63. @ pierluigi
    cosa dire? i soldi muovono il mondo…ed anche la RAI ahime 😈 👿 anche se essendo una TV di stato FINANZIATA ANCHE CON IL NS CANONE 😈 potrebbe permettersi di essere più selettiva! ma se trasmettono programmi come Voyager, cosa ti aspetti? 👿

    grazie per la spiegazione, sono un po’ indietro con lo slang informatico 😳 (avevo abbandonato quasi completamente internet, per via delle insulsaggini che si dicevano, per circa 10 anni…. fino a che non ho trovato IL SITO PIU’ BELLO DEL MONDO 😉 )

  64. carissimi,
    sono tornato da pranzo (gran bel pranzo e gran bel vino….). Bravo Pier, ormai sei dei nostri…. (a proposito dei vini, come mi ha informato Silvia…). Mamma mia, è duro starvi dietro alla mia età…ma su una cosa sono d’accordo: il sito è il più bello del mondo!!!!
    Però …. a parte la splendida Paola che è stata velocissima …DOVRESTE DIRMI SE SIETE SICURI DI VENIRE ED IN QUANTI VENITE A PIENZA !!! Se non sarete precisi, inviterò jakob che ci leggerà per tre volte di fila il suo libro …. 😈 meditate gente , meditate …. ❗ ❗

  65. Eccomi! Sì, effettivamente proprio oggi pomeriggio ho visto passare in rai la pubblicità del libro di jacob, e il nostro bel sornione, con aria soddisfatta sfogliava il suo capolavoro, neanche si trattasse della Divina Commedia… Non mi sembra che i libri di Margherita Hack vengano sponsorizzati in questo modo, o sbaglio? Che tristezza…

  66. … e voglio anche aggiungere: pensate i soldi che il nostro jacob accumula grazie ai suoi seguaci, e grazie, purtroppo anche al canone che paghiamo! 😡

  67. @ enzo
    NOOO dai Jacobbo noooo!!! 😡
    comunque ti ringrazio per la “splendida” 😳 … se continui così finirò per crederci! 😆

  68. @ Silvia e tutti
    il mio prof di genetica del comportamento una volta a lezione disse, tra il serio ed il faceto, che la razza umana andava sempre più verso il declino in quanto coloro che non usano il cervello in modo appropriato sono soliti prolificare senza limiti… e quindi secondo le teorie darwiniane destinati a soppiantare gli esseri umani senzienti… quindi, neiente di strano se gli Jacob di turno fanno tanti soldi… 🙁

  69. per Enzo
    ho letto attentamente tutta la discussione sul sole, come al solito hai saputo dissipare i miei dubbi, e fornire al contempo un quadro suffientemente esaustivo della situazione attuale… sempre nei limiti delle conoscenze attuali… (come vedi lo splendido sei tu!!!! 😛 )

  70. @ tutti
    contagiata da Pierluigi ho deciso di farmi moolto male ed ho scritto greg braden sul motore di ricerca…. HO DECISO CHE IL MIO PROF HA ASSOLUTAMENTE RAGIONE!!!! a parte che a uno con una faccia così non gli darei neanche un cent di attenzione… ma avtete letto la prima pagina del suo sito…. non è roba esoterica è roba per DEFICIENTI! sinceramente non sono riuscita ad andare avanti… non volevo farmi venire il mal di stomaco!!! raramente sono così drastica nei miei giudizi, essendo naturalmente propensa alla tolleranza… ma ha ragione Pierluigi quando paragona questi tizi alla nostrana Wanna marchi!…
    appagata l’insana curiosità è assolutamente certo che non vorrò più sentir parlare del capellone neanche da lontano!!! 😈 👿

  71. @paola
    io magari sembro cattivo, nello sparare a raffica i miei giudizi, ma come hai visto non mi sembrava tanto di essere nel torto! 😉
    Si dice che “l’abito non fa il monaco”, ma aggiungo un’altro aforisma molto vecchio… vecchissimo… che recita “il monaco non fa l’abito”.
    Inutile che te lo spieghi, ovviamente…
    Capisci perché sono preoccupato che certa gente possa fare proseliti presso chi magari ha qualche dubbio, perplessità,ecc ecc.
    Magari qua in Italia siamo un po’ più intelligenti che non negli States, laddove ogni giorno si sente parlare di santonu, guru, bradens, jakobs ed altre persone rivoltanti.
    Mi sa che forse hai trovato pure tu quello che ho trovato per caso da qualche parte riguardo a quel Brandon Lì, ma che non voglio assolutamente ritrovare…
    Mi sono cappottato dalla sedia quando ho letto che (pare che …) suo padre fosse noto per (ricordo a stento la definizione , avevo le lacrime agli occhi dal troppo ridere…) essere quello che predicava la ricerca di Dio grazie all’LSD.
    Ma figuriamoci! Magari era un fricchettone figlio dei fiori, che cantava canzoni di Joan Bazinger … &%$%$£%$£ (come nei fumetti di Papeino quando si arrabbiava!)
    Figlio di tanto padre…

  72. @ pierluigi
    smaltito lo sgomento, penso sia necessario fare una seria analisi del problema perchè, caro pier, questi tipi qui fanno si proseliti a iosa specialmente tra le persone che vuoi per il proprio background, vuoi per motivi legati alla propria personalità più portata ad un atteggiamento fideistico che ad uno scettico-scientifico, sperano di trovare nelle parole del “santone” come in quelle del mago di turno una ragione per la propria sofferenza ed una speranza per uscirne… si perchè il segreto di questi personaggi è proprio questo: promettono alla gente la comprensione del perchè soffrono, promettono alla gente la serenità, (un po’ come certi psicoterapeuti di mia diretta ed indiretta conoscenza 👿 😈 😡 😡 ) e come può un ragionamento scientifico che promette solo dubbi ed incertezze competere con questi fattucchieri approfittatori ???? sicuramente non può… ma questo non vuol dire che dobbiamo arrenderci… e quindi: come affrontare la discussione con gli indecisi? o anche persino con i provocatori?? Pur condividendo appieno e tu non immagini quanto la tua rabbia, so per certo che il farla trapelare, così come esprimere disprezzo o irrisione non porta acqua al nostro mulino, ma rischia invecce di allontanare anche chi avrebbe una minima speranza di conservare una modalità di ragionamento autonoma e razionale. Ecco il perchè tante volte ho risposto con pazienza ed attenzione anche a persone che palesemente non avevano un atteggiamento scientifico nel porre le proprie domande, ma che anzi cercavano quasi una conferma alle loro teorie di provenienza Jacobiana o peggio. Condurle sulla via del ragionamento è l’unico modo secondo me per evitare loro di restare intrappolati nelle maglie dei noti ciarlatani.
    Poi, un’ultima considerazione: vivere con un atteggiamento afideistico, scientifico, non è cosa facile, specialmente per chi nella vita è costretto ad affrontare eventi negativi che a volte si succedono l’uno al’altro (io lo so bene), talvolta accade persino, per coloro che per background culturale hanno un atteggiamento fortemente pragmatico, che la scienza diventi una “fede” cosa che è in sè una contraddizione in termini! Perchè la scienza non è un credo, bensì la costante rielaborazione di esperienze ed osservazioni, alla luce di una teoria preesistente con l’eterna incognita che i risultati possano confutare la teoria stessa!
    Scusa se mi sono dilungata un po’, avevo in animo di affrontare questa discussione vis a vis a giugno, ma l’occasione era giusta… ed io non riesco a tacere quel che dentro mi ribolle…. ahimè te ne sarai già accorto 😉

  73. @ enzo
    ci terrei tantissimo a conoscere anche il tuo pensiero su quel che ho appena scritto a Pierluigi…….. aspetto lumi allo spuntar dell’alba 😉 😛

  74. @Enzo, quasi sicuramente ci saremo, ti do la conferma entro una settimana, comunque penso di venire da sabato, ti dirò tutto fra qualche giorno. 😉

  75. @ enzo
    prima di tutto buongiorno!
    poi vado direttamente al punto, per questione di tempo: riesci a darmi una mano a districarmi tra questi due concetti? il tema è TEMPERATURA che da una parte viene definita come la quantità di energia cinetica che un corpo è in grado di trasmettere ad un altro nel momento in cui vengono a contatto, sottolineando che non è esatto parlare di temperatura come misura del calore(energia cinetica) di un corpo, quindi misura relativa e non assoluta… da un’altra parte viene definita come la misura della quantità di energia cinetica esistente all’interno di un corpo…. 👿 mi fanno inc…are … domanda è una finezza irrilevante ai fini pratici o ha una sua qualche importanza? e quele delle due ritieni sia più esatta????
    e poi mi chiedo: Ma cosa farei io senza di te? 😛 😛 😛
    ti auguro di cuore buona giornata. io ci sarò nel pomeriggio… a dopo 😆

  76. @Paola,
    mi sono svegliato un pò più tardi …
    Ovviamente mi trovo d’accordo sui principi di Pierluigi. Tuttavia anch’io cerco più che posso di mantenere la calma e fare in modo che al limite siano i fautori della falsa scienza ad arrabbiarsi e non il viceversa. Nel gestire questa battaglia loro sono sempre avvantaggiati, sia perchè hanno alle spalle la massa, la tv, qualcuno che gli pubblica i libri sapendo di farne soldi. La Scienza è teoricamente sempre sconfitta in una guerra aperta. La cosa migliore sarebbe continuare a dire le cose giuste, negando con prove le loro parole, sperando che si arrabbino per primi e sperare che su 20 persone una passi dalla tua parte. Di più non credo si possa ottenere. Perfino la Hack a volte sbaglia: troppo irruenta, malgrado lei potrebbe avere un po’ di forza “mediatica” alle spalle. Questo tipo di approccio mi è venuto dopo anni di scontri in cui il mio carattere irruento mi portava alla discusione accesa e sopra le righe. Poi ho capito che non serviva a niente, nemmeno a convincere almeno qualcuno. Secondo me riesci a convincere qualcuno in più solo se questa è già persona riflessiva e pronta a ragionare. Ed allora è meglio farlo con raziocinio, tranquillità e prove chiare. Se si scende nella gazzarra verbale c’è rischio di perdere anche quei pochi che potrebbero passare dalla parte giusta.

  77. caro Enzo,
    al volo prima di andare al lavoro… in realtà anche io in passato (e devo confessare talvolta ancora oggi) ho mandato parecchia gente al diavolo o mi sono lasciata prendere dalla concitazione, alzando la voce, arrabbiandomi… ma poi ho capito … quel su cui oggi io e te concordiamo… arrabbiarsi è controproducente… anche se talvolta il sangue ribolle e vorresti dar libero sfogo alla rabbia….

    sarà la vecchiaia che ci fa essere così spesso in sintonia ❓ 😆

  78. @Paola,
    penso che la differenza sia sottile e che si fa effettivamente molta confusione in giro. Io sarei pronto a risponderti in questo, apparentemente stupido, modo: la temperatura è quella proprietà di un corpo che si misura con il termometro! Ossia, io sarei per definire il calore come l’energia cinetica delle molecole e con temperatura la misura del calore. Tuttavia, so che la trattazione molecolare differisce in qualche modo da quella termodinamica, un po’ come era successo con la definizione di entropia, ti ricordi? Cerco di raccogliere bene l’idea e poi provo a essere più preciso. OK?
    a più tardi ….

  79. dunque….dicevo anch’io delle …cavolate! CVD.
    La temperatura misura la velocità delle molecole del corpo, ossia definisce il grado di agitazione termica delle particelle costituenti i corpi. Per i corpi gassosi e liquidi vi è un vero movimento, per quelli solidi si tratta solo di oscillazione atomica. Quando NON esiste più oscillazione per nessun elemento siamo arrivati allo zero assoluto. Il calore è invece una energia che si definisce come energia cinetica di passaggio di particelle da un corpo più caldo verso uno più freddo. Questa energia servirà a portare nuovamente i due corpi “a contatto” al nuovo equlibrio termico. Ossia quando si è raggiunta una temperatura stabile e costante cessa il calore (ossia l’energia di trasferimento).In altre parole ancora, il calore è l’energia che le le particelle più veloci trasferiscono a quelle più lente e pigre. Le urtano, le spingono fino a che tutte si muoveranno nello stesso modo. Abbiamo cambiato la temperatura ed abbiamo spsoeso l’erogazione di calore… Boh…forse andiamo un po’ meglio …. Che ne dici?

  80. C’è questo commento di Mario A. Iannacone http://www.lavocedifiore.org/SPIP/article.php3?id_article=3047 mi ha fatto ridere un pò la sua ipotesi che il calendario Maya è terminato nel 2012 solo perchè non c’erano più i Maya per poterlo aggiornare. Chissà se Iannacone conosce questo sito. Però via ragazzi, siamo un pochino più clementi con questi profeti, in fondo ci danno la speranza di un alternativa, di non morire di fame dalle troppe tasse. Quindi in parte li “quoto” -non mi bannate vi prego 😥 (sorrisonetiquettato)

  81. Buongiorno 🙂 !!
    finalmente ho capito chi sia questo “capellone” 🙂 ! …leggendo tanti post io credevo che x capellone si intendesse il presentatore di Voyager, mentre a quanto sembra si tratterebbe di un certo Gregg Braden di cui… ahimè ..ignorantemente non sapevo fino ad ora nemmeno chi fosse e di che scienza parla 🙁 ma da quel poco che sono andata a leggermi ora, sembra che costui, sia dell’idea che scienza e spiritualità abbiano qualcosa in comune fra loro ( anche se avendo letto ancora ben poco , potrei anche aver intrerpretato male quel poco).
    Comunque la cosa mi ha lasciato in parte stupita, perchè io di questo tipo non sapevo proprio nulla, non sono una che frequenta chissàchi e chissàcosa, non bevo, non fumo, non uso nè ho parenti che fanno uso di LSD o similcomponenti ( e tengo comunque a dire la mia sul fatto che non mi piace chi giudica una persona sulla base di un pregiudizio o sulla vita e pensiero di un parente o conoscente) ma ho letto qualche spiegazione ad una cosa che mi riguarda personalmente e a cui sto cercando anche io chiarimento).
    Ma il grave problema dove sta scusate? è bello leggervi sotto il vs punto di vista completamente logico-matematico-razionale. Ma la nostra storia e tutto ciò che fino ad oggi ancora ne dà testimonianza, è fatta di intelligenza umana logico-razionale-matematica-emotiva.
    Se noi siamo sia ragione che emotività e dato che siamo fatti di componenti cosmici, perchè non si dovrebbero studiare le due cose insieme? .. premetto che la mia domanda è assente di ogni malizia ma esposta solo a fini di capire meglio certe differenze o certe esagerazioni ( e x quest’ultime intendo falsi profeti, catastrofisti, chiaropocoveggenti, opportunisti ecc.ecc.)
    Cioè intendo o provo a spiegare: anche il mio pc è in grado di elaborare un dato in modo logico-matematico e per questo definibile se vogliamo , anche razionale. E so che la risposta che ottengo dal mio pc sarà sempre logico-matematica. Ma se io chiedo al mio pc di emozionarsi, questo non può farlo, perchè non ha coscienza. Mentre l’uomo sì, è in grado di provare emozioni…e questa parte dell’uomo non è forse ancora in parte poco conosciuta?
    Perchè quindi pretendere che sia giusto tutto ciò che è solo logico-razionale? non può essere giusto anche qualche cosa di emotivo??
    scusate l’OT, ma leggendovi la mia voglia di comprendere meglo ha avuto sopravvento.

  82. ciao di nuovo a tutti….capisco ke se qlcuno ha letto le mie domande mi abbia preso per una povera ignorante..e sicuramente confronto a voi lo sarò di certo..però visto (da come si evince dai vostri discorsi) ke criticate tanto l’ignoranza dei 3/4 del mondo, date la possibilità a qlli come me ke vorrebbero informazioni serie e veritiere di potersi acculturare in materia…qndi magari anche se faccio qlke domanda ke può far sorridere magari rispondetemi…a me piace qst materia e anche se leggo e mi informo spesso credo di trovare anche tante scocchezze….qnd ora ritenterò e rifarò qlke domanda già fatta in precedenza con la speranza che qlcuno mi prenda un pò in considerazione e condivida con me proprie conoscenze..
    dunque…
    qlcuno mi può consigliare una lettura seria sui maya e le loro “profezie”,anche se io non le ritengo tali ma le ritengo i risultati di calcoli da loro fatti sulla base delle loro conoscenze astronomiche e di tutti i vari fenomeni naturali, cicli naturali ecc….
    grazie….!!! 😳 🙂

  83. x enzo: forse la mia domanda può sembrarti sciocca, ma provo comunque a portela per avere se possibile una risposta esclusivamente scientifica.
    Potrebbero le macchie solari, o conseguenti tempeste solari produrre onde cariche di energia con influenza sulla nostra psiche? 😯
    meglio premettere che la mia è mera curiosità dettata da qualche informazione appresa, ma non catastrofico 🙂 Grazie e saluti.

  84. @Dany,
    vi sono innumerevoli libri, testi, siti internet anche seri relativi alla cultura Maya, alle loro tradizioni, arte, astronomia anche. Ma non esistono per definizione articoli seri sulle “profezie” maya. quelle a mio parere NON esistono proprio. I calendari altro non erano che un loro modo molto complesso e geniale di descrivere lo scorrere del tempo e edi suoi fenomeni. Nulla di più …
    @Mi.e
    io sono perfettamente d’accordo con te. Quando si vuole parlare o fare scienza è indispensabile utilizzare al meglio le doti di fantasia, invenzione, emozione, ecc. del cervello. Senza cervello non esiste scienza e senza la fantasia e l’emozione non si potrebbe descrivere la natura. Una formula matematica tipo la legge di Newton è un’opera d’arte tale e qaule al david di Michelangelo o alla Gioconda. Sono tutte e tre delle opere geniali ed emozionanti di sintesi di migliaia e migliaia di sentimenti, di realtà, illusioni finte e reali. Per cui non vedo assolutamente alcuna contrapposizione tra l’arida scienza e l’emozione del cervello. Sono entrambi parte di una stessa realtà naturale. Non si può fare scienza senza cervello, ma non c’è cervello che possa operare senza una’opera di sintesi, di razionalità, di fantasia applicata alla realtà. Non so se mi spiego… Io sono sempre stato amante sia dell’arte e del genio artistico, che della descrizione scientifica della natura. Un esempio? Se vuoi capire, interpretare, godere al massimo di un ‘opera d’arte come la “flagellazione” di piero della Francesca (per prendere un esempio tra i più indicativi), devi risolvere un teroema di geometria, di matematica, di rigore assoluto, ma nel contempo entrare profondamente nell’interpretazione simbolica e fantastica dell’insieme, nella sua armonia e nella sua poesia. Nessun conflitto, dunque…anzi aiuto reciproco.
    Ben diverso è utilizzare la scienza per avvalorare le proprie fantasie o illusioni, il più delle volte truffaldine. Su questo non ci sto. personaggi alla jakob o tipo il cappellone (e anche Wanna marchi in fondo), usano un linguaggio pseudo-scientifico per creare emozioni false, assurde e spesso pericolose. Forse non hai capito completamente chi rappresentiamo… Anche se concordo con te che molti scienziati veri perdono di vista questo scambio reciproco di valori. Spero di averti dato qualche input in più … 😉
    @Mauro,
    no a Las Vegas no…. adesso vado a leggere il sito di gregg….

  85. x enzo
    ti rigrazio tanto di avermi risposto…cmq forse ho esposto male qllo ke vlevo sapere…non intendevo “articoli sulle profezie”(a qlle nn credo tanto ne anche io)…se tu potessi gentilmente fornirmi qlke link per leggere e approndire le mie poche conoscenze su di loro te ne sarei immensamente grata…grazie mille, soprattutto x disponibiltà.. 🙂

  86. @Mi.e
    direi che non sarebbe così impossibile in linea di principio. le tempeste solari agiscono sulle parti elettriche ed elettroniche della nostra tecnologia. Potrebbero anche agire sulla parte elettrica del nostro cervello…. Bisognerebbe chiedere ai medici, però… Di sicuro fanno male agli altri organi: se non ci fosse l’atmosfera saremmo stati distrutti in fretta. le particelle cariche, gli ioni, e quelle sub-atomiche interagiscono sicuramente con i nostri elementi chimici producendo guai sempre più grandi al crescere dell’intensità della radiazione cosmica e solare.

  87. @mauro,
    ebbene si…questo è proprio quello che dicevo prima a Mi.e: il guaio è quando i fanfaroni usano parole scientifiche per sospingere le loro fantasie e pazzie ( o peggio ancora le loro truffe). Il guaio ancora più grande è che esite sempre qualcuno che gli da retta (magari anche lui pagato ? o sicuramente più stupido di chi viene intervistato). ne troveresti molti di meno pronti ad intervistare e diffondere una cosa seria e dimostrabile. Non farebbe notizia…. Hai mai pensato perchè margherita (Hack) ha tanto successo? Non certo perchè è una grande scienziata (è molto brava ma non un genio, nè ha fatto ricerche fondamentali come magari altri), e nemmeno perchè spiega in modo meraviglioso (anzi a volte è un po’ confusionaria e conosco parecchi che sono più bravi), e probabilmente nemmeno perchè è simpatica e comunicativa. Solo e soltanto perchè era una donna scienziata e quindi faceva notizia. oggi forse non si costruirebbe più questo personaggio. In generale NON eistono più intervistati che siano veri scienziati ( guarda il Tozzi, gli stessi Angela, e via dicendo). Sono bravi, ma NOn sono scienziati, solo ottimi divulgatori (Angela, Bianucci), oppure scienziati (di livello iniziale) che hanno preferito darsi ai facili soldi della comunicazione televisiva redditizia (con l’aiuto sicuramente di qualche influente amico inserito) e che diventano tuttologhi (un geologo non puà parlare di tutto e di più senza porsi qualche dubbio e se continua a fare ricerca vera…). Comunque meglio loro che jakob…. ovviamente, ma a volte vanno presi con le pinze ….

  88. @Dany,
    uno dei migliori ( ma come sempre è in inglese ) è:
    http://www.authenticmaya.com/maya_culture.htm
    dove ci sono anche link ad altri siti che mi sembrano seri.

    In italiano ho trovato poco, solo infarinature… ad esempio

    http://www.nwo.it/maya.html
    http://laser1.ca.astro.it/University/StoriAstro/AstMaya.htm
    http://www.racine.ra.it/planet/testi/maya.htm

    Poi ci sono ovviamente i libri cartacei, sempre i migliori, ma allora ti conviene andare in una grossa libreria e guardare da sola…se vedi che parlano di prfezie…abbandona!

  89. ops….cara Dany,
    ti ho mandato qualche sito web, ma la risposta è in attesa di essere approvata…probabilmente quando ci sono siti esterni partono dei controlli automatici….. Stiamo a vedere

  90. x enzo
    ok..sei davvero gentile…intanto aspetto….grazie, soprattutto per la pazienza 😳 🙂

  91. x enzo
    volevo farti sapere ke ho ricevuto i link…ora x un pò nn scoccerò più…vado finalmente a soddisfare le mie curiosità sui maya…e sopratutto vado ad istruirmi sull’astronomia..così spero qnto prima di poter intrattenere discorsi alla pari con tutti voi su qsta affascinate materia….che ho avuto l’occasione di prendere in considerazione grazie ad un’associazione di astrofili,alla quale mi sono iscritta su consiglio di alcuni amici già menbri e che si è venuta a creare nel mio comune da poco tempo.
    sempre gli stessi amici mi hanno consigliato di consultare questo sito per soddisfare le mie varie curiosità..e li rigrazio perchè è fatto davvero bene…anzi è ottimo!infatti devo davvero farvi i complimenti…!
    un saluto…a presto…dany

  92. x enzo: grazie per la risposta chiara , esaustiva e soprattutto perspicace 🙂
    Nonostante le mie umili limitate conoscenze scientifiche, concordo con il tuo concetto ed era proprio questo il punto che intendevo chiarire: a mio parere per ogni buon giudizio ed esplorazione, c’è bisogno di quella razionalità, logica per ottenere concretezza nelle cose, e c’è bisogno di emotività ( altrimenti ci sarebbe da chiedersi perchè ne siamo dotati) per arrivare a captare i segnali di esplorazione più difficili. In alcuni casi è ovvio che si debba più propendere da un lato piuttosto che un’altro. D’altronde mi viene da pensare che il nostro cervello abbia proprio per questo due emisferi…da utilizzare entrambi per un migliore equilibrio.
    Una curiosità: ..l’esempio dell’opera “la flagellazione di Cristo” di Piero della Francesca e del Sole sopra la colonna raffigurato…è puramente casuale con l’argomento trattato? 🙄 🙂

    Un apprezzamente a tutti voi dello staff. Emi

  93. @luigino
    si li ho letti! ma considera che il mio livello è molto basillare..basato più che altro sulla fotografia astronomica (grande parolone ma nella realtà ho passato 5anni della mia vita a cercare di fotografare oggetti astronomico munita di telescopio e reflex senza grandissimi risultati). ovviamente la materia affascina (è per questo che consulto questo sito) ma leggendo gli articoli da voi proposti mi vengono in mente una marea di domande proprio per la mancanza di concetti basillari. pensavo fosse stupido occupare spazio e tempo con domande del tipo: come si ipotizza l’energia oscura? questo concetto è nato con la fisica quantistica, dopo, oppure non c’entra niente? come supponeva ne supponeva Einstein l’esistenza, perchè è così contrastante con la teoria del big ban?….etc…cercavo solo un consiglio per colmare le lacune senza “rompervi” più di tanto…. 😳

  94. Che grande barzellettiere questo braden, branden… come si chiama??? 😆
    Tutti i fenomeni naturali, cataclismi, eruzioni, terremoti, concentrati in un unico giorno… ce ne vuole di fantasia… Come mai sempre questo tizio non ha previsto il terremoto in Abruzzo,(vedrete che prima o poi si speculerà anche su questa disgrazia, sicuramente su voyager) lo tsunami di qualche anno fa, l’attentato dell’11 settembre? Mi sono già data la risposta…

  95. @Mi.e
    ti riferisci alle astronavi tipo Independence Day che si vedono chiaramente in alto a destra sul dipinto? Senz’altro Jakob ne avrà parlato nella sua “trasmissione”…

  96. @Mi.e
    si, si è stato del tutto casuale….ho preso la flagellazione perchè la considero un’opera geometrica e matematica insuperata, un vero teorema complicatissimo. Soprattutto nel far convivere in perfetta armonia ed equilibrio le due parti, quella a sinistra di quasi vuoto e quella destra di pieno. insuperabile!!!

  97. @francesca
    guarda che praticamente questi “commenti” servono proprio per aiutare gli amici e le amiche appassionati di astronomia!! E’ che poi sfugge di mano la tastiera e magari si parla di argomenti interessantissimi ma non proprio astronomici: basta che si mantenga un comportamento educato, come quando si chiacchiera di persona!!! 😉
    Altro scopo di questi commenti è quello di far “incontrare” persone con stessi interessi: il campo dell’Astronomia è vastissimo e trovare persone con interessi in piccoli argomenti è veramente positivo.
    Ad esempio a me interessa molto la fotografia astronomica e mi piacerebbe sapere ad esempio come realizzi (o tenti di realizzare) tu le foto, con che mezzi, tempi, postazione, ecc.
    Come vedi l’interscambio di informazione avviene e deve avvenire nei due sensi!!!

  98. @silvia
    eh già… hai perfettamente ragione!
    Io il capellone da un po’ lo chiamo “quel Brandon Lì” , fino a che non mi verrà un soprannome tipo “Jakob the Ripper”…
    Mi sa che fra un po’ comprerò il libro del Ripper… ma ancora titubo…

  99. @Pierluigi,
    io non lo farei …. saresti nello stesso momento dell’acquisto: uno “matematicamente” in più tra coloro che sperano di trovare nelle sue parole una risposta finalmente soddisfacente ai problemi che la Scienza non riesce a risolvere; saresti uno in più che da soldi al … farabutto; saresti uno in più a spingerlo a scrivere un secondo libro ancora più sconvolgente; insomma saresti sempre uno in più. Non è meglio essere uno in meno? tanto delle sue balle ne sentiamo e vediamo abbastanza e poi non avrà un sito web dove andare a reperire il meglio del meglio?
    Sii uomo e fermati, prima che sia troppo tardi!!!!!! 😮

  100. …magari ci facciamo quattro risate! Scommetto che il libro terminerà con il solito punto interrogativo! Però neanch’io gli darei soldi, può darsi che qualche cavolata si trovi già nel suo sito (sicuramente ne ha uno)! 😉

  101. @pierluigi
    non fraintermi..la critica era verso le mie attitudini…non verso il sito ne tantomeno verso i frequentatori!!! non l’ho mai espresso direttamente ma è è veramente un ottimo sito curato con precisione, semplicità e attendibilità. chi commenta poi…non vedo l’ora di conoscervi di persona! 🙂

  102. @ pierluigi
    riguardo al libro, matematicamente Enzo ha ragione… quindi forse è meglio non andare a rimpinguare le tasche di Jacobbo… 😉
    nessun commento alla mia analisi della questione seguaci di Jacobbi e capelloni… non ti piace come analisi, non sei d’accordo con la conclusioni o la ritieni inutile? guarda che non mi offendo in nessun caso, e ci tengo a conoscere la tua opinione foss’anche assolutamnte negativa 😉 😛

  103. @ enzo
    ed ora veniamo a noi… sono molto arrabbiata con te… perchè quando leggo un commento di qualcuno (es. mi.e.)e penso una risposta che mi sembra proprio ben fatta…. poi leggo il seguito e vedo che tu mi hai preceduta rispondendo esattamente come avrei fatto io! 😛 😆 😆 NATURALMENTE SCHERZAVO!… sei proprio un rubbbatore di pensieri in anteprima, ma come farai???? avrai preso lezioni private dal maestro di Jacobbo??? 😆 😆 …
    scusa, sono appena tornata un po’ in vena di scherzare spero tu non te la prenda… era un modo come un altro per dirti che sono d’accordo con te! 😉
    ora vado a rileggere la risposta sulla temperatura… c’è un qualcosa che non mi torna… rileggo e poi commento … a dopo

  104. ECCOLO!!!!
    Pierluigi è salvo….basta che vada al sito
    http://www.voyager.rai.it/R2_HPprogramma/0,,239,00.html
    e ci sono tutte le puntate in sintesi. lo sapevate che insegna “nuovi media” all’Università e che glin è stato dato il premio nel 2008 per la divulgazione scientifica??? tenete fermo Pier…non vorrei facesse un gesto irresposabile !!!
    😈 😈 😈

  105. @Paola,
    aspetto che mi lego alla sedia così non avrò modo di scappare…. Aiuto! aiuto! Non per niente abito vicino a Magliano…Alfieri….
    Attendo con ….rassegnazione … (vedi che scherzo anch’io :mrgreen: )

  106. @Paola,
    cerco di precedrti con un esempio banalissimo ma in … tema (non è un OT). Il Sole ha una sua temperatura media e anche la Terra. Ma è il Sole che produce calore. O no??!!

  107. @ enzo
    e fai bene … :mrgreen: quello che non mi sconfiferava era che io avevo capito l’opposto ed infatti: copia e incolla da wiki:
    In fisica, la temperatura è la proprietà che caratterizza lo stato termico di due sistemi in relazione alla direzione del flusso di calore che si instaurerebbe fra di essi.
    La temperatura è la proprietà che regola il trasferimento di energia termica o calore, da un sistema ad un altro
    che è l’esatto contrario che sulla stessa wiki compare quando parla di temperatura a proposito dell’entropia!!!! ehhhhhh non pensavi mica che parlassi di temperatura giusto così no???????? è che la mia mente rileva subito le contraddizioni e poi…. ecco che ti ho chiesto quale secondo uno che di fisica sicuro sa più di me, è la definizione più giusta…..
    e adesso ti aspetto al varco…. 😆 😆 😆

  108. @ enzo
    domanda: come viene rilevata o meglio forse calcolata la temperatura media del sole?

  109. ODDIOOOOOOO NOOOOO
    non avevo letto il post precedente…….. ho seriamente paura dell’ira funesta di Pierluigi….
    Pier ti prego, prima di leggere bevi una tripla razione di camilla corretta con il valium perchè questa E’ VERAMNTE GROSSA!!!!! 😯

  110. @ enzo
    uhmmm distanza 218 km… con un piccolo salto nell’iperspazio ti raggiungo prima che ti sleghi dalla sedia…. 🙄 😎 e ti estorco le risposte….. :mrgreen: 😛 … oggi è così: sono in configurazione demenziale anzichenò…succede anche nelle migliori famiglie 😳

  111. @paola,
    stai andando nel difficile….Penso che si utilizzi lo spettro e l’abbondanza di certi isotopi dell’idrogeno nel gas che fuoriesce…ma non so molto di più. Dovrei cercare (io sono un panetologo, mica un solare …. :sad:). Sulla temperatura non ho capito se devo ancora risponderti o mi vuoi fare una nuova domanda…. La mia migliore definziione è che la temperatura è lo stato termico di un sistema, mentre il calore è l’energia che va dall’oggetto a temperatura più alta verso quello a temp. più fredda. Parlando di molecole: la temperatura è lo stato di agitazione delle molecole in un corpo. Il calore è l’energia cinetica che trasporta le molecole da uno più caldo a uno più freddo.
    Attendo …. e magari vado a vedere meglio come si misurano le tmperature del Sole (per le stelle si fa così…si guarda colore, spettro ,righe spettrali, ma per il Sole forse ci sono metodi più raffinati). A dopo …

  112. @tutti
    aiutatemi! (come diceva un tormentone televisivo…)
    stavo rispondendo nella pagina 11 a paola e francesca, poi non trovavo l’analisi di paola e allora ho fatto ctrl-x e ctrl-v su un file di testo, ho cercato indietro fino a pag 9 il commento di paola senza trovarlo e mi sono accorto che già c’era una pag 12 tutta piena di commenti!!! praticamente è una chat line!!!! 😉
    comunque tranquillizzo tutti/e !
    a Roma se dice nun me ne po’ fregà de meno di Jakob…
    non guarderò mai la sintesi delle trasmissioni, non comprerò il libro e proseguirò oltre con i miei articoli! Molti sono in coda e fra un po’ (ADSL di stefano permettendo) verranno pubblicati, altri sono in cantiere!!!! 😉

    fra un po’ risponderò a paola e francesca…
    magari quando la chat line si calma!!! 🙄 😉 😆 😆 😆

  113. @francesca e paola
    Aiuto! Che incroci di domande e risposte… un caos 😉 😆
    Non mi sto riferendo a nessuna vostra risposta in particolare, pensiero o analisi!!
    254 commenti fa, avevo semplicemente descritto quello ce penso sia lo scopo del forum! Dato che recentissimamente ci sono state delle deviazioni dalla netiquette, allora mi sono riferito esclusivamente a quelle… 😉
    Ognuno può esprimere le proprie opinioni, ma l’educazione non deve mancare! Tutto qui! Chiudo questo argomento: quant’è faticoso esprimere i concetti scrivendoli! Molto meglio a voce!!!

    Infatti anch’io non vedo l’ora di conoscere tutti i nostri amici (ma soprattutto le nostre amiche!) con cui condivido la passione: a lungo andare mi stufo a scrivere e a leggere soltanto…

    Sul libro, titubavo a ragion veduta: caro Jakob, non avrai i miei soldi! 😈
    Non voglio nemmeno perdere tempo a cercare magari su eMule se si trova il pdf o il doc con il testo. Argomento chiuso.

    @paola
    Ho trovato il tuo commento (nientemeno che a pag 8!!!): un commentone!
    Fino alla parola “ciarlatani” sono perfettamente d’accordo con te!
    Da lì in poi sono pure d’accordo, ma certe sfaccettature del ragionamento vanno affrontate a voce sennò ci si perde (almeno io mi ci perdo… è un mio limite).

    Già lo so che nel frattempo si saranno accavallate altre domande e risposte: in fondo è il bello della diretta!!

  114. @ enzo
    ok, non ti inc… non avevo capito che quella era la tua risposta… forse perchè a me piaceva più l’altra 😀 e dato che son testona… avevo interpretato male! 🙁 …

  115. @tutti
    mi è venuta un’idea (rigiro la richiesta all’ottimo stefano, se è possibile realizzarla, ma solo nella nuova versione del sito)…
    Siamo arrivato a pag 13 dei commenti e si fa fatica a seguire la corretta sequenza di commenti: e se fosse possibile numerarli? Pensate che sarebbe peggio?! No no, mi rimangio tutto…
    Lasciamo tutto così com’è… però se magari uno non risponde, non lo fa per cattiveria, ma solo perchè ha perso la domanda!! 😉

  116. Anch’io avrei dato un premio a jacob, ma non di certo come miglior divulgatore scientifico. Non mi fate dire parolacce! 😛

  117. @ pier e tutti
    anche io non vedo l’ora di poter parlare … scrivere a volte diventa fuorviante… ma … meglio questo che niente 😛 e allora viva il caos di 254,8769 commenti vuol dire che ci siamo e siamo tutti “vivacemente” interessati ❗
    @ enzo
    comunque attendo la risposta sul metodo di misurazione della temperatura del sole… purchè tu in cuor tuo non stia imprecando contro il mio essere rompina 😥

  118. @ pierluigi
    veramente la mia era una domanda su un’opera di cui già leggevo l’ironia del sig. enzo. Ma andando ad informarmi su più siti web su quest’opera di P.della F., ho letto in più parti di quella statua associata al Sole. Ecco perchè ho chiesto se l’ironia era scaturita di lì.
    Scusate comunque la mia ingenuità e la mia eventuale maleducazione certamente involontaria.
    Un saluto.

  119. @Paola,
    fermate il mondo voglio scendere!!!!! Stiamo ottenendo proprio quello di cui eri molto interessata qualche milione di commenti fa: il caos!!! Non so più a chi rispondere e come… Ben venga la riunione!!!! Comunque, non posso dirti molto di più….si studia lo spettro solare, si guardano certi picchi di certi elementi, si fanno confronti con il corpo nero e voilà la temperatura!!! per i dettagli ci torneremo tra 837 commenti ….
    Qual’è che preferivi di più come definizione? Mi sono perso, ma quella vera è l’ultima che ti ho scritto….
    @Mi.e (non puoi chiamarti emi che mi si intrecciano i diti a scrivere questa sigla… 😉 )
    No, sul serio, è stata una combinazione. Comunque ben venga la figura del Sole. ma non posso appropriarmi di un’idea non mia. Comunque complimenti!! Non sei per niente ingenua e non vedo nemmeno lontanamente una minima intenzione di maleducazione.
    @tutti,
    forse dovremo veramente cominciare ad insultarci, se no sembriamo proprio delle mosche bianche, dei misteri da studiare e scoprire e corriamo il rischio di venire studiati da lui, dal grande, dall’immenso jakob …

  120. @TUTTI,
    una piccola constatazione matematica: in parecchi articoli abbiamo toccato il 10% di commenti rispetto al numero di lettori. d’accordo che non siamo moltissimi a colloquiare, ma direi che è un record assoluto!! Ah, se lo sapesse il nostro amico…. 😯 :mrgreen:

  121. @Mi.e
    quale maleducazione?!?! Assolutamente no!
    Mi riferivo, come ho già detto, ad un’altro simpaticone… 😉 😯

    Io confesso la mia ignoranza in materia d’arte: in casa tutti gli altri miei parenti sono viceversa esperti d’arte… Era la prima volta che vedevo quel dipinto e ho visto sulla desta delle nuvole dalle forme strane…
    Non so assolutamente niente di critica d’arte, di simbolismi, di rappresentazioni: e mi scuso se magari ho detto cose sbagliate, ma l’ho fatto solo per ridere.
    Ho una scusante : dato che in forse l’unica puntata che abbia mai visto del Mr Jakob Bean Show Lui parlava di quadri contenenti UFO ed altre stron…omiche apparecchiature, ecco che mi sembrava fosse o un quadro da Lui mostrato oppure da Lui ignorato…
    Mi taccio. 😉
    e ritorno alle mie onde trapezoidali, a me più congeniali… 😳

  122. @ enzo
    la definizione che preferivo era quella opposta a quella che mi hai dato tu, cmq non importa… non è rilevante ai fini di quello che sto studiando ora… in futuro ci ritornerò su per conto mio per capire meglio perhè esistono due definizioni così diverse dello stesso termine.. 🙄 . magari è normale ma io sono una principiante e autodidatta per giunta quindi…. porta pazienza 😳 😉

    ma passando di palo in frasca… posso già prenotare l’albergo??? che non vedo l’ora di conoscervi tutti! :mrgreen:

  123. @ pierluigi
    consolati, neanche io ci capisco molto d’arte …. e mio padre insegnava materie artistiche in un istituto d’arte!!! pensa te 😎
    beh, tu ti consoli con le trapzoidali ed io con il caos e l’entropia…. 😉

  124. @tutti
    ho sentito bene al TG: finale di Grande Fratello? Perché… E’ cominciato?? Mi sono perso qualcosa?? 😯 🙄 😉 😥 😆 😆 😆
    Visto che sono OT, a chi piace la fantascienza, sta per uscire Star Trek XI, con tutti attori nuovi!! Pensare che Spack è nientemeno che Sylar dei mitici Heroes, il cattivissimo…
    Da vedere!

  125. @tutti gli amanti della fantascienza
    ecco un altro film che mi è piaciuto veramente tanto…
    Semplice , lineare, con un minimo di effetti speciali…
    Si tratta di “Stranded” (del 2002), parla di una missione su Marte che… non vi dico altro… Anche questo è molto credibile!
    sorrisomarziano :mrgreen:

  126. @ pier
    visto che siamo OT adoro i film di fantascienza e spock era il mio personaggio preferito… ma chi è Sylar?
    cmq a pari merito con i primi star treck c’è sempre guerre stellari 😆

  127. Caro Enzo, penso di doverti una spiegazione del perchè ti faccio delle domande che possono sembrarti quantomeno astruse. Parto da un esempio: se guardo un foglia cadere in autunno, posso guardarla semplicemente come una foglia che cade perchè è secca, oppure posso percepire il miracolo di forze che guidano l’ondeggiare di una foglia d’autunno, dalla gravità all’attrito e… a tutte le altre mille interazioni che disegnano la danza di una foglia che si stacca dall’albero per ricongiungersi con la terra dove un’altra serie di innumerevoli processi continueranno a tessere la storia della nostra piccola, per taluni insignificante, foglia d’autunno. Bene io deisdero poter godere fino all’ultima impercettibile interazione tra la foglia ed il resto del mondo e potermi stupire ogni volta del miracoloso equilibrio della natura. Ma questo mi è negato se ignoro completamente le leggi della fisica che per me sono come una lente attraverso la quale poter guardare meglio al meraviglioso mondo che ci circonda. Ora, per riuscire a fare ciò devo riattivare nel mio cervello una serie di processi di elaborazione alla quale non è mai stato allenato (non ho mai studiato fisica a scuola) ma dato che è appurato che il nostro cervello possiede doti di plasticità, la sfida non è impossibile…. magari difficile ma non impossibile…. ecco perchè per me è importante capire fino in fondo qualsiasi principio, riuscire ad entrarci dentro fino ai minimi particolari, perchè mentre faccio questo nel mio cervello probabilemte, ma a giudicare dai risultati ottenuti sin’ora direi proprio che è così, si rigenera la capacità di ragionare in un modo diverso, ma soprattutto LA CAPACITA’ DI GUARDARE AL MONDO CHE MI CIRCONDA in un modo DIVERSO da tutti quelli con cui sino ad ora ho potuto guardarlo…. e ti pare poco???? 😀
    poi, se ne avrai veramente voglia, potrò raccontarti come ho risolto il dilemma delle due definizioni di temperatura…. ma solo, e solamente se, ti farà piacere parlarne… altrimenti non ha senso, perchè la bellezza del parlare con te non sta tanto nel contenuto quanto nell’emozione che per me si accompagna al fatto stesso di parlarne con te! ma dobbiamo essere contenti in due altrimenti non funziona 😆
    CHIEDO SCUSA A TUTTI ma di questo OT proprio non potevo fare a meno: prometto sarà l’ultimo (o quasi 😉 )

  128. Cercavo qualcosa di stimolante e accidenti direi che ho trovato il sito giusto. Sono arrivata da un pò e ho cercato di leggere tutti i commenti. Un pò in qua e un pò in là. Nel senso un pò qui un pò riguardo al nuovo racconto e all’ultimo articolo sulla cometa. Non ce la fo mica a starvi dietro. Però è bellissimo.
    E’ un brainstorming . Siete meravigliosi. Mi basta ascoltarvi.

  129. @ elisabetta
    anche io all’inizio mi limitavo a leggere… ma poi … la tentazione è stata troppo forte ed eccomi qui! comunque è bello sapere che ci sei!

  130. @ enzo
    😳 😳 ho riletto attentamente i miei interventi di ieri… TRANNE CHE per l’ultima spiegazione per te, per il resto ho fatto un gran cas…stronomico 😥 … cercavo di leggere e rispondere al contempo… 😳 scusami… mi servirà di lezione, non mi sono ben abituata a questo modo di comunicare…

  131. @Paola (e di rimando anche a Elisabetta e non solo),
    NON DEVI NEMMENO CHIEDERLO. Sarei contentissimo di sapere le motivazioni e di riuscire, in attesa di conoscerci personalmente (ah, potere guardare la gente negli occhi….come mi manca), di apririci il pensiero. Non vorrei che le mie risposte a volte stringate ti facessero pensare che non voglio rispondere. Il fatto è che io ho studiato fisica ovviamente, ma poi per 40 anni ho fatto l’astrofisico…il che è molto diverso. Mi sono specializzato in un campo meraviglioso che era quello dei piccoli corpi del Sistema Solare(soprattutto dal punto di vista evolutivo e fisico) per cui non ho potuto certo seguire come avrei voluto tutto il resto. sai, sono finiti i tempi in cui l’astronomo sapeva tutto di tutto sull’Universo. Ormai fai fatica a seguire già solo quello su cui lavori (pubblicazioni, osservazioni, modelli, ecc.) e poi devi pubblicare (sono arrivato a circa 300 articoli su riviste internazionali, di cui almeno un 30-40 di un certo rilievo). Per cui il resto lo capisci, ma hai solo un’infarinatura … Molte cose le sto imparando molto meglio grazie a voi che mi stimolate ad andare a riprenderle e approfondirle. e ne sono contentissimo perchè mi sembra di tornare agli inizi. Avendo forse un’idea generale dell’astrofisica, magari riesco meglio a inquadrare nuove scoperte e quindi ecco che cerco di rendervi partecipi delle mie stesse emozioni. Ecco perchè amo questo sito e tutti voi che in un mondo di squallore mi fate capire di non essere il solo ad essere rimasto “bambino” dentro e nello spirito. Ti capisco perfettamente e sono pronto a risponderti come meglio so, ma spesso mi troverai impreparato…. Abbi pazienza…ma andrò a studiare ed imparerò qualcosa insieme a tutti voi. Viva astronomia.com !!!

    P.S.: prenota pure l’albergo. Io andrò sicuramente e altri 5 o 6 ci sono sicuramente…quindi l’incontro ci sarà, eccome!!!

  132. @ enzo
    grazie, di tutto, ora però devo scappare e non voglio scrivere cav…ate per la fretta, non ci sarò fino a domattina 🙁 (mi mancherete 😛 ) a presto e buona conversazione e un grande abbraccio a tutti! 😀

  133. @ pierluigi.
    Buongiorno! ho letto i commenti sopra e devo ammettere che ho sorriso alla grande 🙂 🙂 🙂 !
    Più che essere in OT mi sembra che si tenda ad E.T.
    Grazie per lo splendido spirito di ironia e galanteria.
    Buona giornata.

    P.S.: non mi appassionano film di quel tipo e mi rimane difficile credere agli alieni che giocano a nascondino. 😯 🙂

  134. @paola
    continuo l’OT: Sylar è un personaggio di quella (per me!) bellissima serie intitolata “Heroes”, che ti consiglio assolutamente di vedere, dato che è originale, divertente e con molti personaggi veramente simpatici!
    Insomma, acchiappa!
    Dopo due serie, sto aspettando la terza stagione interamente in italiano…
    OT bis: vogliamo parlare di Lost ?? 😉
    oops scusate forse sono davvero uscito fuori di te…ma… 😳
    😉

  135. @ pierluigi
    se mi capita vedrò di che si tratta,… ma io, in genere guardo la tv solo quando intendo bloccare le mie funzioni cerebrali per evitare cortocircuiti :mrgreen: oppure se capto qualche bel film… per impiegare piacevolmente il mio tempo preferisco leggere o frequentare questo sito… ci sono ancora un milione di articoli passati da leggere 💡 😀
    cosa sarebbe Lost? NO non lo voglio sapere 😆 😆
    cmq ogni tanto fa bene uscire fuori di te…ma…. 😆

  136. @ enzo
    vista la tua squisita disponibilità e grande pazienza, vorrei chiudere l’argomento temperatura risssumendo velocemente il tutto:
    il mio interrogativo era partito dall’evidente contraddizione riscontrata tra le due definizioni che per chiarezza ti riporto testualmente:
    1-La differenza fisica di significato tra entropia e temperatura è che la prima misura lo stato di disordine (fisico) del sistema, la seconda lo stato (energetico) di agitazione molecolare.
    2-La temperatura non è una misura della quantità di energia termica o calore di un sistema, ma è ad essa correlata.
    per una neofita come me questa differenza risultava inaccettabile, per cui ti ho chiesto lumi in modo purtroppo assolutamente poci chiaro.
    quello che continuava a non quadrarmi nella testa era la definizione di temperatura come misura anche se poi tutto il resto delle tue spiegazioni filava a meraviglia…. ed ecco svelato l’arcano: nel mio cervello, come penso anche in quello di chi ha scritto la seconda definizione, il concetto di “misura” era legato all’esistenza di uno zero assoluto (concetti studiati per esami all’uni), ed in questo senso E SOLO IN QUESTO SENSO la temperatura non è una misura ecc. ecc… in ogni caso la temperatura ci consente di descrivere quantitatativamente l’energia termica posseduta da un corpo…. per cui la seconda definiziaone è divenuta per me fuorviante nella sua meticolosità… poi magari potevo anche fidarmi delle tue definizioni e chiuderla lì…. ma non sarei stata la testona romp..le che in realtà sono :mrgreen: scusa me è come se nel cervello si costruissero dei puzzle, fino a che non è andato a posto anche l’ultimo pezzo, non riesco ad andare avanti…. a meno di forzature dovute ad esigenze pratiche… ma non era questo il caso…
    ed ora posso continuare il mio viaggio nel mondo meraviglioso della fisica e C. e di tanto in tanto approfitterò della tua disponibilità e della tua pazienza per qualche spiegazione… sempre invece approfitterò delle tue capacità umane per tenere alto il livello di investimento emotivo, indispensabile per guidare le capacità attentive e quindi di elaborazione del mio cervellino piccolo piccolo…. 😀 GRAZIE DI TUTTO!
    MA GRAZIE ANCHE A TUTTI PER le innumerevoli occasioni di riflessione che mi offrite, per la pazienza con cui tollerate i mmiei OT, e per la grande simpatia…. 😀
    ma adesso devo proprio scappare… non ci sarò fino a domattina…(ma se riesco sbircerò ugualmente i vostri interventi dal lavoro 😉 anche se non potrò rispondere 🙁 )
    per tutti
    a presto!

  137. grande Paola!! sempre a tua disposizone per quanto potrò fare. Evviva gli OT!! E poi oggi abbiamo finalmente una macchiolina sul Sole (bravo jakob 😆 )
    A domani
    😛

  138. @tutti
    tra i commenti di “Macchie solari” ho messo, oltre alla notizia della macchiolina solare, anche dei link interessanti, che vi invito a seguire! 😉

  139. Scusate sono un nuovo arrivato: da quel che ho capito andiamo verso una piccola era glaciale o cosa?

  140. @Sino,
    non è detto, ma è certo che solitamente ad un minimo solare molto lungo, come sembra sia quello attuale, segue un abbassamento della temperatura. Nel 1600 vi è stato il minimo detto di Maunder, a cui è seguita la famosa “piccola era glaciale”. Al momento ci sono solo lievi segni che indicano una controtendeza nella temperatura media (è dal 1998 circa che vi è una leggera flessione). Staremo a vedere cosa vorrà fare il nostro Sole. Di sicuro gli allarmismi sul riscaldamento globale sono ingiustificati…

  141. C’è un rapporto sicuro tra macchie solari o pù in generale tra attività solalare e clima?
    Durarante un recente terremoto in asia che ha causato miglaia di vittime e devastazioni ingenti si è osservato alterazioni della attività solare dimostrata da osservazioni della corona solare e della sua attività ora come spiegare queste osservazioni?
    Il sole e la sua attività potrebbe crearci problemi.

  142. @Giuseppe,
    tra macchie solari (ossia attività solare) e clima la relazione è indubbia (vedi minimo di maunder del 1600). mentre invece non vi è alcuna ragione che il Sole e la sua attività possano causare o essere legati a terremoti. Non vi è forza che possa agire in tal senso. Si è trattato sicuramente di una coincidenza. d’altra parte quando capita un terremoto il sole può essere in due condizioni: o tranquillo o agitato…più o meno il 50% delle probabilità …

  143. Non so se qualcuno ha guardato “La gaia scienza” domenica sera. Tozzi ha annunciato che nella prossima puntata tratterà del riscaldamento globale . Chissà se farà cenno all’influenza che in questo può avere l’attività solare?

  144. purtroppo temo che Tozzi faccia ormai parte degli scienziati “televisivi”, che sono obbligati a seguire le direttive del pensiero globale e normale. Non credo proprio dica qualcosa che non segua i dettami prestabiliti … Spero di sbagliare… 🙁

  145. @tutti
    evviva! anche il 2012 è stato esorcizzato!!!
    Sta per uscire un film catastrofico (di fantascienza!!!) intitolato “2012” e di cui gira già il trailer!!! A questo punto è fatta!!! Chi crede nelle stron…omiche questioni legate al 2012 e ai Maya è come se credesse ad Armageddon, a The Core, e a tutti gli altri film (pure belli!) ma di fantascienza!!!!
    sorrisocontentissimo :mrgreen:
    sorrisomesentosollevato :mrgreen: :mrgreen:
    sorrisoevvai :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

  146. @PlP… perchè ti senti sollevato? Mica avrai dato credito alle jacobbate??? Chissà quante cavolate ci saranno scritte sul libro di jacob, secondo me è ancora rimasto alla terra che gira al contrario! 😆
    Comunque del film 2012 ne hanno parlato tempo fa al tg5, dovrebbe parlare di alluvioni o cose del genere.

  147. @silvia
    ovviamente no, perché pensi che abbia potuto o voluto dar credito alle jacobbate, ci mancherebbe! 👿 😯
    Trovo nettamente positivo per la causa della scienza e della verità, che qualcuno si sia mosso per realizzare un film catastrofico e fantascientifico proprio sul 2012 e non su un altro anno qualunque: non so di cosa parla, ma spero che qualche dubbio finalmente si insinuerà nella mente dei creduloni.
    Tutto qui: sono sollevato perché ho visto quant’è difficile far capire l’impossibilità di certe previsioni a persone che hanno idee contrarie …

  148. @Pierluigi, infatti la mia era una battuta! 😉
    non credo che in questo sito ci siano seguaci “jacobbiani”! 😆

  149. Enzo,
    Sirio, la splendida stella che ci delizia in prima serata nelle notti invernali, che è grande una volta e mezzo circa il nostro sole, che dista 8,6 anni luce da noi, sappiamo che ha un processo di fusione nucleare assai più veloce del nostro Sole, di conseguenza esploderà in supernova assai prima del nostro Sole.
    Quando l’evento avverrà, (tra un milardo di anni, forse…) danneggerà l’eventuale vita che ancora sarà sulla Terra?

  150. direi proprio di no, innanzitutto perchè una stella di quelle dimensioni non diventerà una supernova. Ci vuole qualcosa di almeno 8 volte la massa solare. In ogni modo la sua evoluzione può essere diversa avendo una nana bianca che le gira intorno, però abbastanza lontana. direi che farà la fine del Sole (nebulosa planetaria) e quindi non potrà influenzaci in modo significativo. dai che possaimo vievre anche più di un miliardo di anni … 😉

  151. non avere nelle vicinanze del sole una stella con una massa otto volte qiella del sole è un indubbio vantaggio… Navigando nel sito, avevo trovato un articolo che parlava del quasar, credo 3c 273 nella vergine, un buco nero super massiccio che ingoia materia vicina, ed emette una luce potente quanto 1000 galassie, e un getto di materia lunga 150.000 anni luce (una volta e mezzo la nostra galassia) un vero “mostrum” del cosmo! La materia del getto, poi ricade nel buco nero come il getto di una fontana? Qusti buchi neri super massicci sono capaci di mangiarsi 1000 galassie? :mrgreen: sorriso dello studente che scrocca lezioni gratuite dal professore…

  152. caro Luigino,
    siamo tranquilli da quel lato … sai, quei buchi neri supemassicci si trovano normalmente al centro delle galassie e servono un po’ come dei motori (non vediamoli in negativo). I quasars sono tra gli oggetti più violenti dell’universo, ma sono molto antichi (e quindi distanti). Ho letto anch’io l’articolo ed è veramente stupefacente la potenza della natura. Non ho scritto niente a riguardo, perchè ho già una decina di articoli in attesa… ma tra poco Stefano sveltirà tutte le cose e partiremo alla grande….più veloci della luce. teniamoci caro il nostro buco nero che si mangia solo pochi soli al giorno e ci mantiene in forma… 😆

  153. @tutti
    aggiornamento!
    E’ nata una nuova macchia sul Sole! Anche nella nostra home page si intravvede!
    Qui potrete vederla alla grande!
    http://spaceweather.com/submissions/pics/p/Pavol-Rapavy-NOAA-xx_CaKII_090429_102258_734u_1241004020_med.jpg
    Visto che ci sono, perché non aggiungere un altro mini filmato!?!?
    E’ la stazione spaziale ISS (ripresa da un astrofilo francese), che all’improvviso viene illuminata dal sole ed emette un bagliore (flare!).
    Beh, come fattore “C” niente male!
    ecco il filmatino:
    http://www.spaceweather.com/swpod2009/30apr09/Nicolas-Biver1_strip.gif
    buona visione! 😉

  154. una domanda banale…ma ad oggi in che percentuale potremmo definire la nostra conoscenza riguardo il Sole? 😳 🙄

    @pierluigi
    sinceramente non te lo aspettavi che qualcuno sfruttasse la famosa data maya per una catastrofica trama film?
    mi sono fatta anche l’idea che si pensi al catastrofismo per via di quelle tante tecnologie disponibili oggi a distruzione di tanto. 😕
    Mai che si pensi al meglio per poi agire sempre al meglio eh!? 🙁 🙄

  155. @ pier
    sempre aggiornatissimo! e prodigo di belle immagini!… chissà se possiamo cominciare a sperare di non soffrire il freddo…. ma forse è troppo presto… 🙄

  156. Mamma mia, che valanga di o.t.!
    Un paio di cosette: molto più sopra qualcuno (credo Enzo) accennava a un certo Mercalli. E’ per caso il meteorologo che fa le previsioni del tempo nel programma di Fazio? Anche lui è un “catastrofista”?

    Visto che si parlava di film di fantascienza, io voto il meraviglioso “Contact”, strapieno di spunti interessantissimi e con una notevole… orca, non mi ricordo come si chiama l’attrice protagonista!

    Infine il Sole. Da qualche parte ho letto che è catalogata come ‘nana gialla’. Io credevo che le nane fossero molto più piccole del Sole.

    Ah: divertitevi lassù, ma l’anno prossimo vediamoci a Roma o dintorni, così è più facile che io possa venire, ok? 🙄

  157. @Baol,
    si è proprio quello e non fa che ripetere la stessa tiritera sul riscaldamento globale. E forse lo farà anche il giorno che arriveranno i mammuth !!
    Nemmeno io ricordo il nome…ma è la stessa che ha fatto il silenzio degli innocenti e taxi driver da piccola…Acci, non mi viene…

    No, non è una nana gialla…accidenti. E’ gialla, ma proprio nana ….Diventerà una nana bianca, questo si..

  158. bravo Pier!!
    Volevo aggiungere (per mitigare un po’ l’entisiasmo) che la nuova macchia appartiene ancora al ciclo 23 ( a causa della sua polarità) , mentre noi aspettiamo il 24 …. mettiti il cappotto Paola!!!! 🙄

  159. @Enzo ma come si determina il passaggio da un ciclo ad un altro? Dipende sempre dalla posizione delle macchie solari?

  160. @pier

    ma sbaglio o la macchietta che c’era sulla homepage di ieri è già sparita…? 😥

  161. Sì… è vero…
    ma c’è il fatto non indifferente che il sole ruota (a volte uno se ne dimentica) ed infatti ora la macchia si trova sul bordo! E non è per nulla quieta!
    Ecco una foto recentissima:
    http://www.spaceweather.com/swpod2009/01may09/Pete-Lawrence1_strip.jpg
    Il fatto è che se le macchie nascono vicino al bordo di destra del sole (come quella di qualche giorno fa), poi inesorabilmente (anche se non “muoiono” per conto proprio) finiscono dietro al sole! E infatti poi con i satelliti (ad esempio gli STEREO) si possono continuare a vedere, ma dal nostro punto di vista non ci sono più.

  162. aggiungo anche che quando si parla di “macchie solari” si parla sempre di macchie visibili dalla terra: è talmente ovvio che viceversa è facile dimenticarsi anche di questo. Il sole impiega un bel po’ di giorni a ruotare su se stesso ed una macchia che scompare al bordo, riapparirà dopo parecchi giorni dall’altro lato. Oggigiorno con le sonde spaziali (lanciate proprio per lo scopo!) è più facile seguire la vita di una macchia in quasi tutto il globo solare e questa è una cosa stre pi to sa!!!
    Per la cronaca il sole gira su se stesso in modo differente (in modo fluido) dal suo equatore ai suoi poli: la rotazione avviene in circa 27 giorni all’equatore per arrivare a più di 31 giorni ai poli.
    Ed il fatto che la rotazione del sole avviene in tempi differenti fa sì che il numero di macchie sia fortemente oscillante intorno ai valori medi (guardate la figura!) a prescindere poi dal fatto che le macchie nascono, vivono e muoiono in tempi molto diversi tra loro…

  163. Grazie Pier, ho imparato una cosa nuova…sapevo della rotazione del sole ma non so perchè ero convinto fosse una cosa moooooooolto più lenta, non pensavo proprio che la macchia, pur essendo molto vicina al bordo, potesse sparire da un giorno all’altro!

    Quindi consideranto la posizione della macchia deduco il sole ruoti su se stesso nello stesso verso in sui la terra ruota su se stessa…non è un caso vero? (sempre che la foto sulla homepage non ritragga il sole a testa in giù..)

  164. @Lampo
    facciamo un conto rapido e approssimato: supponiamo che il Sole ruoti in 30 giorni su se stesso. Una macchia è dunque visibile dalla Terra per la metà del tempo (15 giorni) e dunque diciamo per una settimana dal bordo sinistro al centro e per un’altra settimana dal centro al bordo di destra (ovviamente anche questo è approssimatissimo, dato che il Sole è una sfera, quindi il moto di una macchia è sinusoidale nel tempo non rettilineo! ma non complichiamo le cose… 😯 sennò mi picchiano! 😉 ) Ecco che in uno o due giorni è normale che una macchia scompaia alla vista… Quando il Sole avrà un bel po’ di macchie sarà più facile accorgersi di questo fatto puramente visivo! Infatti non sto considerando il fatto che una macchia scompaia perché si “sgretola”, “muore”…
    Sì! La rotazione del Sole va nello stesso verso della stragrande maggioranza di pianeti (compresa la Terra) e satelliti: non è un caso, ma deriva proprio dal meccanismo di rotazione iniziale del proto-sistema solare, che ha portato alla formazione dei pianeti, satelliti e del Sole stesso.
    Tanto è vero che una rotazione in verso contrario viene detta retrograda. 😉

  165. @tutti
    tra una bevuta e l’altra 😉 🙄 ricordatevi pure che lassù c’è un Sole caldo con macchie nascoste!!! 😉 😉

  166. (inizio OT) A proposito di cose nascoste, mi è stata fatta una domanda Jacobbiana: Adamo ed EVA avevano l’ombelico?. Al momento ho eclissato la risposta, spero di trovarne una tra voi. (fine OT)

  167. non ci sono m.solari previsione sul clima terrestre?ciao. :lohttp://www.astronomia.com/wp-includes/images/smilies/icon_lol.gifl:

  168. Sera a tutti, quindi se dovessimo arrivare al minimo di M…(non ricordo come si scrive 😳 !) ,si andrebbe incontro ad una nuova glaciazione?E facendo piu’ o meno dei calcoli in quanto tempo accadrebbe?Credo in tempi lunghi vero?Quali conseguenze ci sarebbero x l’umanita’ oltre all’uso “quotidiano” di maglioni 😆 ?

  169. Ho letto adesso di uno tsunami sul Sole.La notizie e’ stata diffusa dalla NASA solo che io non capisco da totale ignorante in materia di cosa si tratti…nel senso Sul sole c’e’ l’acqua?Senno’ di cosa e’ formato questo tsunami?Scusate per le domande che possono apparire stupide ….ma la cosa mi ha incuriosito 😆
    P.S
    vi allego il link della notizia
    http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/scienza/2009/11/27/visualizza_new.html_1621368509.html

  170. Eureka….credo di esserci arrivata….lo tsunami potrebbe essere causato da una grossa esplosione e quindi “l’onda anomala” essere formata da fuoco???? 😳

  171. @Pierluigi
    per me non c’e’ problema…aspetto con piacere, anzi l’attesa dara’ ancora piu’ gusto alla ,per quanto mi riguarda,nuona conoscenza sull’argomento.