Un asteroide ha impattato la Terra

L’8 ottobre, un piccolo asteroide di circa una decina di metri è esploso nell’atmosfera terrestre liberando un’energia di circa 50 chilotoni, ben superiore a quella delle bombe nucleari della seconda guerra mondiale.

Anche se i nostri mass media non ne hanno parlato (notizie ben più importanti attraggono l’attenzione, soprattutto adesso che è cominciato il Grande Fratello…), un impatto asteroidale che ha seminato il panico nella popolazione locale è piombato sulla Terra lo scorso 8 ottobre sopra la costa dell’Indonesia, facendo pensare ad un terremoto per il rumore dell’esplosione avvenuta a considerevole $altezza$. Gli infrasuoni causati dallo scoppio sono stati rivelati fino a 10000 km di distanza. L’oggetto celeste non era noto a causa delle sue limitate dimensioni, stimate in circa 10 m. E’ facile che il corpo celeste si sia disintegrato completamente, anche se è probabile che alcuni frammenti possano avere raggiunto il suole (o il mare).

L’energia liberata al momento dello scoppio è stata terrificante, dell’ordine di 50 chilotoni (ossia equivalente a 50000 tonnellate di tritolo). Si stima che eventi di questo tipo accadano con una frequenza tra i 2 e i 12 anni. Tanto per fare un esempio, la famosa esplosione di Tunguska del 1908 doveva aver coinvolto un oggetto di qualche decina di metri di diametro.

La televisione indonesiana ha ovviamente dato la notizia nei telegiornali, mostrando anche la nube rimasta a lungo in cielo. Essendo l’urto avvenuto verso mezzogiorno, non vi sono video che riprendano gli ultimi istanti prima dell’esplosione. Almeno fino ad adesso non ne sono apparsi.

A questo indirizzo troverete un filmato con le immagini del dopo-esplosione. Chi poi conosce l’indonesiano riuscirà anche a capire cosa sta dicendo la gentile e attraente giornalista…

I commenti di questo post sono in sola lettura poichè precedenti al restyling del 2012. Iscriviti al Forum di Astronomia.com ed entra a far parte della nostra community. Ti aspettiamo! : )

38 Commenti

  1. E’ vero, notizie così importanti non vengono date…adesso è importante Marrazzo!!
    P.S. Potete inserire nel Social Bookmarking anche l’icona di Facebook? Così sarà più facile condividere le notizie 🙂

  2. @enzo

    50 Kton mi sa che sono 50000 tonnellate di tritolo, non chilogrammi…davvero un’energia impressionante!

  3. ops… hai ragione!!! Ho scritto una stupidaggine… Help!! Chiedo a Stefano che corregga l’errore!!! Mi è scivolato…. 😳

  4. Con numeri del genere è facile confondersi Enzo! 50000 tonnellate di tritolo non riesco nemmeno ad immaginarle…

    Peccato sia caduto di giorno, se fosse stato buio chissà che spettacolo!! Avrebbe illuminato a giorno per bellissimi lunghissimi minuti… Ma può definirsi bolide anche una cosa del genere? O i bolidi son + piccoli?

  5. @Lampo,
    in realtà non vi è un limite preciso. Normalmente si chiamano superbolidi quelli che sono più luminosi della -17mag. In questo caso ci saremmo senz’altro stati!!

  6. scusate …ma come mai i potenti radar (o come si chiamano), o attezzature a disposizione della NASA e simili non hanno intercettato l’arrivo di qsto meteorite? 😯

  7. sp: cmq ultimamente le televisioni le si potrebbero tranquillamente buttare via..tanto non servono più a nulla….i programmi sono inguardabili….sono un insulto a quel pò di cervelli umani pensanti ke sono rimasti in giro….ma come mai la gente non trova più interesse cose serie…è prorpio verò ke i media ci comandano a loro piacimento…è spaventoso!!! 😯
    cmq peccato..mi sarebbe piaciuto vedere qlke immagine riguardo qsto asteroide….. 😥

  8. @dany,
    bisognerebbe sapere dove puntare per intercettare. L’oggetto non era conosciuto e nessuno guardava in quella direzione…

  9. scusatemi volevo chiedere una cosa
    se non erro nel giro di quest’anno questo asteroide e il terzo o quarto che abbiamo rischiato di farci cadere in testa…ma come mai tutta questa abbondanza? è la regola o l’eccezione?
    forse ora siamo più bravi ad avvistarli anche se all’ultimo momento perchè i sistemi di rilevazione sono più sofisticati?
    ieri con la mia ragazza fantasticavamo che in realtà sono gli alieni che ci bombardano con gli asteroidi…gli usano come proiettili eheh

  10. @Giuseppe,
    la seconda che hai detto! In realtà orami si riesco a scoprire anche oggetti di poche decine di metri, anche se a volte sfuggono all’avvistamento e arrivano prima di farsi conoscere. Il numero di essi che stimiamo conferma questa frequenza di sfioramenti. nessun alieno per adesso …. 😉

  11. Obama mi sembra abbastanza aperto ai progetti della NASA, ma esiste una qualche ente per far convergere le potenze del mondo per questo problema?

  12. @Giuseppe,
    in realtà esiste la Space Guard Fondation e la NASA che stanno operando in tal senso per completare la scoperta di tutti gli oggetti superiori al km di diametro e poi cercare di passare a quelli (e sono tantissimi) superiri ai 100m. Ma ci vogliono fondi e per queste cose ce ne sono sempre molto pochi…

  13. Mah… Se riescono a calcolare le orbite e roba simile, com’è possibile che sia potuto accadere questo, molti si chiederanno? Io non conosco il tailandese ma alla fine del reportage si vedevano i bambini della scuola piangere e urlare per strada e c’era un bel boato mi pare, magari però non era legato all’asteroide. Quello che voglio dire è che secondo me fanno un sacco di studi, progetti anti-impatti per cose grosse che potrebbero ucciderci tutti (direttamente o indirettamente), tipo Apophis, e lasciano accadere comunque le cose…. La dura verità è questa. Guardate a tutte le disgrazie degli ultimi anni. In alcuni casi, come ad esempio i terremoti dell’Aquila, ma anche gli tsunami, si poteva e/o si è tentato di avvertire di un probabile pericolo perchè si possedevano dei mezzi per vedere ciò che stava succedendo o che stava per succedere. Il risultato però è stato che non si è fatto nulla, si è lasciato che la tragedia accadesse. Sappiamo le vere motivazioni che stanno dietro a tutto questo. I potenti e il loro interesse economico nel ricostruire, sì… Ma anche nello sbarazzarsi della popolazione mondiale, tanto il pianeta è sovraffollato e sacrificare migliaia di vite farà bene in fondo. E’ questo il vero ragionamento che fanno. Ecco, io spero che succeda davvero una bella catastrofe a livello mondiale proprio per metterlo in c..o ai potenti, così vedranno chi è più forte… La natura vince sempre! Preferisco essere ucciso da un asteroide o un terremoto che da un’esplosione nucleare.

  14. @Furio,
    per potere calcolare un’orbita è necessario prima scoprire l’asteroide… Purtroppo di asteroidi di pochi metri di diametro che possono incontrare la Terra ce ne sono milioni e milioni. Impossibile pensare di poterli scoprire tutti e quindi è ovvio che la maggior parte arrivi senza che nessuno possa prevederli.
    Per altre cose hai invece perfettamente ragione. Per gli oggetti celesti si fa comunque poco per dare agli scienziati le possibilità di prevedere, prevenire e passare all’azione. I soldi vanno verso altri lidi… Speriamo che non arrivi quello grosso! Anche se lo conosciamo sarà ben difficile che la politica riesca a dare il via alle operazioni necessarie per fronteggiare la catastrofe.

  15. @enzo
    quale sarebbe “quello grosso”?
    perchè, ci sarebbe un asteroide molto grande ke rischia di impattare la terra in un futoro prossimo o lontano?

  16. @Dany,
    intendevo dire che tutti i circa mille oggetti superiori al chilometro che ormai conosciamo quasi completamente hanno teoricamente la possibilità (anche se piccolissima) di impattare la Terra prima o poi. Le loro orbite caotiche NON sono prevedibili su scale di tempo superiori al secolo e anche meno. Uno di loro prima o poi finirà per colpirci come ha fatto varie volte in passato e farà sicuramente in futuro. I tempi però sono molto lunghi. In media si stima che un oggetto di circa un chilometro impatti la terra ogni milione di anni. Uno di 10 km, come quello che ha innescato la fine dei dinosauri, ogni 100 milioni di anni. Noi oggi abbiamo buone possibilità di deviarne l’orbita se si intervenisse per tempo (molti anni prima dell’evento), ma bisognerebbe che i governi mondiali decidessero di spendere soldi e prendere decisioni molto gravose. E, purtroppo, ho i miei dubbi in proposito. Ancora più grave è la situazione relativa agli oggetti superiori ai 100 metri, che potrebbero causare catastrofi “locali”, ma sempre con centinaia di migliaia di morti. Di questi ne conosciamo solo una piccola parte. Per completare la loro scoperta occorrerebbero telescopi adeguati e una costante osservazione. Ma, di nuovo, questo vuole dire soldi … E pochi hanno voglia di spendere per un evento che probabilmente capiterà tra centinaia o migliaia di anni… L’uomo non guarda mai troppo avanti. 😕

  17. @giuseppe,
    le ultime stime hanno di molto abbassato le probabilità di impatto di Apophis, riducendole quasi a zero. tuttavia, una risposta più sicura si otterrà con le osservazioni radar pianificate nel 2013. Speriamo in bene… 😉

  18. @enzo
    vorrei porti un quesito ke non c’entra nulla con l’astronomia…ma da qllo ke ho potuto conoscere di te e dei tuoi colleghi e collaboratori, vedo ke per lo meno riuscite discernere bene il vero dal falso, avendo a qnto pare gli strumenti adatti per valutare se una notizia sia avera e la sua fonte attendibile….purtroppo io sono diventata molto diffidente di tutto(televisione, stampa, ecc….anche verso ki ci dovrebbe tutelare, es. i governi…)ci fanno credere qllo ke vogliono e ci giostrano a loro piacimento influenzandoci emotivamente e spicologicamente… 😈 non so davvero come fare per essere sicura che ciò ke leggo sia davvero la realtà…la tv poi…mi rifiuto di guardarla da tempo…salvo x alcuni cartoni animati ke guardo con la mia bambina….
    cm…fatta qsta lunga premessa,vado al dunque….
    ci tenevo molto ad avere un tuo parere ( anche di qualcun altro dello staff di questo sito) su questa benedetta influenza suina detaa ah1n1 e questo accidenti di vaccino….c’è ki sminimzza. ki ne fa tragedia….ma secondo te/voi..a ki si deve credere????????ke schifo di informazione ke stanno facendo………. 👿 persino i medici si dividono in 2 fazioni, ki è pro e ki contro…in oltre mi è capitato questo articolo su questo sito

    http://www.terranauta.it/a1516/salute_e_alimentazione/l_influenza_suina_ah1n1_e_i_pericoli_della_vaccinazione_antinfluenzale.html

    (scusa, l’ho copiato e incollato ma nn so perchè non è diventato blu o verde in modo da potervici accedere da qui)
    tu o voi ke ne pensate?…se avete 5 min. di tempo per leggerlo..e soprattutto .. è attendibile qsto “roberto gava”?
    o è un altro come jacob ke ha bisogno di guadagnare sui suoi libri? vi sarei molto grata se vorrete darmi la vostra opinione a riguardo…anche se, ripeto, so ke nn c’entra nulla con l’astronomia, ma ho un’alta opinione di voi e mi interessa il vostro parere…
    grazie e scusate se vi ho scomodato x questo…. 😳 🙂

  19. Cara Dany,
    premetto che io non sono un medico e quindi non voglio assolutamente “influenzare” (ah ah ah) chicchesia. Odio le trasmissioni di medicina alla Tv che portano a paure, automedicazioni e altre conseguenze del genere. Figuriamoci allora cosa può dire un povero astronomo… Tuttavia, ho parlato col mio medico e ho letto qualcosa a riguardo. Da quanto ho capito l’influenza A è meno pericolosa di quella normale, ma ha un altissimo tasso di virulenza. dobbiamo aspettarci di prendercela quasi tutti. Non facciamoci però spaventare dai morti di questi giorni. LA STESSA COSA CAPITA PER OGNI INFLUENZA, ma forse negli altri anni c’erano notizie più importanti da dare. Ancora una volta la TV ed i giornali vogliono la catastrofe, la paura e il terrore per vendere copie o alzare gli indici di ascolto. Proprio stamane su un giornale tra i più letti c’era un titolo molto indicativo :” l’influenza ha GIA’ fatto 17 morti”. Molto importante quel GIA’ che voleva dire ovviamente che sta agendo molto in fretta (ti pare?). Sotto c’era scritto che il ministro invita tutti a non andare all’ospedale… Un po’ caotico, direi… Io avrei aggiunto :” cercate di morire a casa vostra!!”. Veramente comico il tutto, se non implicasse purtroppo la salute. Probabilmente il vaccino non servirà più di tanto (a parte le case farmaceutiche….), ma io direi di seguire le raccomandazioni del proprio medico di famiglia che ci conosce bene e sa valutare di caso in caso. Io almeno farò così, quando arriverà il vaccino…
    Volevo ancora raccontarti della famosa Asiatica dell’inizio anni ’60. Io l’ho fatta, come quasi tutti. Niente di speciale mi ricordo. E nessun giornale e nemmeno la TV di allora aveva allarmato la popolazione. Un’influenza più virulenta, ma gli ospedali non subivano assalti: si stava a casa con la tachipirina. Eppure oggi sappiamo che era stata un’epidemia speciale, con centinaia e centinaia di morti. Ma sempre ovviamente tra coloro che avevano gravi patologie in atto. La mia opinione è che stiamo subendo un assalto mediatico ben concordato e spinto da chi ci guadagna a miliardi.
    Un consiglio da “anziano”: aspettiamo tranquillamente, stiamo attenti ai sintomi dei bambini e chiamiamo il medico di famiglia.
    Riguardo al medico che ha scritto quell’articolo che hai inserito, non so che dire. Da quanto vedo su internet scrive molti libri… Può darsi che cerchi visibilità e quindi dica anche verità, ma esgerando sugli effetti del vaccino. forse anche lui vuole cercare di ventare (all’opposto) e farsi un po’ di pubblicità. ma è solo un’opinione che può essere completamente falsa. non vorrei certo essere accusato di calunnia. magari è il più bravo del mondo…

  20. @enzo
    ti ringrazio molto di avermi risposto,
    so ke il tuo campo è l’astronomia e non la medicina…ma dato ke ti stimo e vedo ke sei una persona molto razionale (d’altronde sennò nn saresti un astronomo, no?), mi interessava avere una tua opinine al pari di come la si potrebbe chiedere ad un qualsiasi amico nel parlare di questo o di quello…
    qst è stata solo una piccola parentesi fuori tema ke ho voluto aprire…prometto ke le prossime domande ke potrò fare in futuro continueranno ad essere pertinenti alla materia di questo sito….. 😀 😛
    grazie ancora per la disponibilità e la gentilezza ke dimostrate sempre voi tutti dello staff di astronomia… 😉

  21. Riportando la discussione sul tema rischi impatti asteroidali, anc’hio ho saputo che è stata rianalizzata l’orbita dell’oggetto Apophis di cui sopra si è discusso.

    http://www.corriere.it/scienze_e_tecnologie/09_ottobre_09/asteroide-apophis-orbita_4f144326-b4a3-11de-939a-00144f02aabc.shtml

    Al link soprastante, c’è la notizia, in cui si dice che è stata ricalcolata l’orbita di questo asteroide grande quanto due campi da football e mezzo. E’ stato scoperto nel 2004 ed è in cima alla lista dei corpi celesti a rischio impatto. Inizialmente si era calcolato che la possibilità che nel 2036 impattasse fosse 1 sua 45,000. Adesso sarebbero diventate 4 su 1 milione, quindi davvero pochissime. Nel 2068 le possibilità aumentano a 3 su 1 milione.

    Ci si aspetta comunque che il 13 aprile 2029 – quindi fra solamente 20 anni – l’asteroide faccia una capatina, un incontro raccivinato senza rischi, a quanto dicono, e sarà visibile nel cielo, più grande della luna, in quanto passa a soli 29,450 km dalla superficie della terra. Insomma, da cacarsi sotto e allo stesso tempo da rimanere a bocca aperta. Ma a me sorge un dubbio riguardo i campi gravitazionali dei pianeti e dei satelliti, che dovrebbero deviare o al contrario attirare questo corpo ed altri rispetto a se stessi? Davvero sono ignorante in materia e magari ho detto un’eresia. Al di là dei discorsi fatti da Enzo in merito alla imprevedibilità di queste orbite, io aggiungerei che non solo c’è questo fatto ma bisogna anche considerare l’attività solare, che è capace di influire anche sugli asteroidi… Quindi, la sostanza alla fin fine è che non si può davvero mai sapere.

    Quanto ai provvedimenti da prendere in caso di sicuro impatto, in future ri-analisi e calcoli, i governi non potranno certo prenderla tanto leggermente la cosa perchè anche se magari la gente comune legge una notizia sul giornale e pensa “son tutte scemenze”, gli astrofili e gli astronomi e tutti gli altri appassionati, sanno di questo asteroide e si aspettano dalla comunità scientifica un qualche tipo di intervento.

  22. @furio,
    i campi gravitazionali degli altri pianeti e le loro perturbazioni sono sempre tenuti in conto nel calcolare le orbite degli asteroidi. L’attività solare influenza soprattutto con l’effetto Yarkovsky, che non è facilmente quantificabile. Ecco perchè servono altre osservazioni molto precise. In ogni caso lo spostamento dovuto a questo effetto è molto piccolo e non può modificare di molto le previsioni. Per apophis possiamo stare “quasi” tranquilli, ma per quelli non conosciuti ancora….speriamo in bene!!

  23. @furio

    magari fosse grande come la Luna! Sarebbe uno spettacolo senza precedenti! Ma sarà semplicemente un punto luminoso…comunque degno di essere osservato con un telescopio!

  24. Ma infatti ho sbagliato. Volevo scrivere più VICINO della luna. Diciamo che la suggestione e il terrore simultanei del poter forse vedere un giorno una megaroccia infuocata nel cielo mi ha spinto a scrivere più GRANDE invece che vicina! Comunque, il fatto che sarà più vicino della luna diciamo che suscita un po’ di dubbi e inquietudini, nella mia più totale ignoranza, perchè io m’immagino lo schema perfetto della Terra e la luna e vedo un’asteroide come un terzo incomodo capace di turbare qualcosa che non saprei definire.. Ma non credo, perchè se nel calcolo delle orbite tengono in considerazione tutto, compresa la posizione della luna in quel dato momento, evidentemente non ci sono rischi di impatti o alteramenti di campo, che so io!

  25. Magari sarà proprio in quell’occasione che potrebbero tentare una missione per deflettere Apophis. In 20 anni ci riusciranno a organizzarsi? 😆

  26. Volevo chiedere: un’esplosione di tale portata provoca emissioni radioattive? Se si, queste rimangono nell’atmosfera oppure ricadono sulla terra? Grazie

  27. …questo evento ci fa pensare che anzicchè puntare i sistemi missilistici verso la Terra, dovrebbero essere puntati verso il cielo, per prevenire il pianeta da eventi collisivi ben peggiori e distruttivi….

  28. @Renato,
    fortuntamente questi oggetti liberano un’energia spaventosa, comparabile o superiore a quelle delle bombe atomiche, ma almeno sono … puliti. Nessun pericolo radioattivo.

  29. @Giovanni,
    utilizzare i missili non sarebbe conveniente…Molto meglio cercare di deviarne l’orbita per tempo.

  30. io sapevo il metodo della vela solare.
    ma non si potrebbero lanciare dei satelliti in alcuni punti di lagrange( si scrive cosi?) in grado di scandagliare il cielo e avvistarli dallo spazio invece che da terra?
    lo so domanda stupida 😐

  31. @giuseppe,
    più che la vela solare si sta studiando il sistema del “trattore spaziale” di cui abbiamo già parlato in queste pagine. Riguardo al telescopio messo nei punti lagrangiani….hai perfettamente ragione. Circa 15 anni fa avevamo proposto una missione del genere che l’ESA non ha voluto mandare avanti. In qualche commento avevo anche fatto un po’ la storia, ma non ricordo più dove esattamente. Ora sembra che la NASA stia pensando a questa missione. meglio tardi che mai…

  32. @tutti
    volevo segnalare che ieri, 6 novembre, l’asteroide 2009 VA (una roccetta di 6m) è passato vicinissimo alla Terra, ad appena 14000 Km: ricordo che i satelliti geostazionari (militari, per telecomunicazioni, per il meteo e verso dove puntano le parabole per la TV satellitare) si trovano a 36000 km!!
    Dicono che se fosse entrato nell’atmosfera si sarebbe disintegrato così come quello indonesiano.
    Questo asteroide era stato scoperto meno di un giorno prima da parte della “Catalina Sky Survey”.
    Per quanto riguarda Apophis, sto studiando i dati del JPL e prossimamente vi potrò far vedere la traiettoria comparata asteroide – Luna – satelliti geostazionari con il nostro simulatore 3D. 😉

  33. è il quinto quest’anno…gli alieni ci attaccano 🙂
    a parte gli scherzi..stiamo diventando davvero bravi ad avvistarli ormai

  34. @giuseppe
    se è per questo ne scoprono come minimo cinque al mese… altro che all’anno!
    comunque davvero bravi!!