Una nascita in diretta

Accidenti… Volervo tenere un po’ in attesa la notizia, ma Red l’ha già divulgata e mi costringe a parlarne subito… Aiuto! Non ce la faccio a stare dietro a tutto!! Va beh… proviamoci… Sto ovviamente scherzando e ringrazio Red nell’aiutarmi a trovare le chicche astronomiche e divulgarle. Torniamo a noi. E’ come poter entrare in “sala parto” e assistere direttamente alla nascita di una nuova creatura. Chi lo ha permesso? Una giovane stella, HD 100546, che ci sta mostrando come sta creando un nuovo figlio, grande come Giove. Una lezione da imparare!

E’ la prima volta che si assiste a un parto planetario e non possiamo lasciarcelo scappare. Quante informazioni potrà darci? Moltissime sicuramente: dalla teoria alla pratica, finalmente! Tutti ciò grazie al VLT dell’ESO e a una stella che si trova a 335 anni luce da noi.

La fantastica occasione si è realizzata mentre si stava studiando il disco di gas e polvere che circonda HD 100546. In mezzo al gas, ecco apparire una massa, ancora immersa nel disco: quasi sicuramente un pianeta in formazione, delle dimensioni di Giove.

un pianeta in formazione
Una visione artistica del pianeta in formazione. Immerso com’è nel gas e nella polvere, la stella si vede a malapena ed è molto “arrossata”. Fonte: ESO/L. Calçada

Finora potevamo vedere questi magici istanti solo attraverso le simulazioni al computer. Per la prima volta, ora, si assiste direttamente a una fase veramente primordiale di formazione. Una miniera di informazioni.

HD 100546 è un oggetto ben conosciuto e ben studiato, in fase di Herbig Be (stella ancora in pre sequenza e di tipo B).  Si era già ipotizzata la presenza di un pianeta gigante posto a una distanza dall’astro centrale di circa sei unità astronomiche. Il nuovo embrione planetario è molto più lontano, oltre le dieci volte.  Più esattamente, il proto pianeta orbita a circa 70 UA, una distanza comparabile con quella dei nostri pianeti nani Eris e Makemake. Benché la stella sia più grande del Sole, una posizione così periferica è un po’ sospetta. Alcuni pensano che sia già migrato dall’interno verso l’esterno. Un cambio di ospedale? Può darsi, ma la gestazione prosegue tranquillamente.

Ovviamente, per vedere il pianeta, è stato necessario usare un coronografo speciale per bloccare la luce stellare.

il disco e il pianeta
Un’immagine reale dell’embrione planetario. A sinistra il disco proto planetario visto da Hubble. A destra ciò che ha rivelato il VLT dell’ESO. La posizione della stella (la cui luce è stata eliminata dal coronografo) è indicata con una crocetta rossa. Fonte: ESO/NASA/ESA/Ardila et al.

Le prime indicazioni sembrano confermare le ipotesi sulla costruzione dei pianeti giganti, attraverso la cattura di gas e polvere dall’ambiente circostante. I pianeti fanno in fretta a crescere, ma seguire tutto il parto in diretta sarà ben difficile. Comunque, anche solo qualche foto e non un film, sono già qualcosa di eccezionale, sperando che il nuovo arrivato sia il primo di una lunga serie.

Tanti auguri alla nuova mammina!

Un avviso a tutti! Con questa news sparisce quella relativa al mio nuovo libro. Stefano ha però inserito un piccolo riquadro in cui se ne parla e poi c’è sempre quello generale sui libri. Dato che ritengo il nuovo testo FONDAMENTALE per chi è proprio alle prime armi, spero che chi voglia fare il primo passo per sapere cosa vede nel cielo con o senza telescopio e/o binocolo non se lo lasci scappare! Ho faticato parecchio a scriverlo e mi spiacerebbe che rimanesse quasi anonimo come sembra a prima vista. Su, svegliatevi!!!! Vi giuro che per un bel po’ starò tranquillo….

Ti ricordiamo che per commentare devi essere registrato. Iscriviti al Forum di Astronomia.com ed entra a far parte della nostra community. Ti aspettiamo! : )

9 Commenti    |    Aggiungi un Commento

  1. La prossima volta, darò un'occhiata agli articoli in bozza, prima di fare qualsiasi cosa....

    Edit: Aggiungo il video, così completiamo il quadro in un'unico 3d...

  2. Citazione Originariamente Scritto da Red Hanuman Visualizza Messaggio
    La prossima volta, darò un'occhiata agli articoli in bozza, prima di fare qualsiasi cosa....
    figurati Red, meglio abbondare...

  3. Che bello sveglarsi è leggere di questo felice evento....sicuramente gli amici scenziati avranno una bel pò di anni di studi davanti per monitorare la nascita di questo pianeta...siccome che una volta si usava dare nomi di divinità,speriamo che adesso non si buttino sulla politica...La nasa vi presenta la scoperta di in nuovo pianeta denominato con il nome di Berlusconi 1.....poverino.....autocollassa ....
    A parte gli scherzi Enzo,come al solito,articolo splendido e ben fatto e puoi stare certo che il libro non passa in secondo piano...anzi...io mi sa che oggi mi faccio un regalino

  4. Citazione Originariamente Scritto da Red Hanuman Visualizza Messaggio
    La prossima volta, darò un'occhiata agli articoli in bozza, prima di fare qualsiasi cosa....

    Edit: Aggiungo il video, così completiamo il quadro in un'unico 3d...
    Ciao, una piccola domanda off-topic: questa INAF TV trasmette via Internet?