In sintonia con il ritmo della Luna

Una nuova amica

Tutti siamo abituati alla presenza della Luna nel cielo. Essa accompagna la nostra vita quotidiana, durante il giorno e la notte. E’ pertanto un buon punto di partenza per “osservare”.

Come è noto, la Luna attraversa delle fasi in un ciclo che dura circa 28 giorni. Se iniziamo, giorno dopo giorno, a tenerla sott’occhio, noteremo certamente che il satellite entra in una diversa fase approssimativamente ogni 7 giorni, per poi tornare allo stato iniziale. La Luna, come qualunque altro corpo celeste, possiede un suo “ritmo”.

Sulla base di quanto detto, facciamo il seguente esperimento. Usciamo all’aria aperta dopo il calare del crepuscolo e cerchiamo di memorizzare il punto esatto dove si trova la Luna. Per aiutarci prendiamo come punto di riferimento la posizione di un albero o l’angolo del tetto di una casa, e mettiamolo in relazione con il nostro $satellite$. Dati i movimenti lunari è preferibile effettuare tale osservazione durante la prima parte del ciclo, ovvero tra Luna nuova e Luna Piena.

Esperimento di osservazione della Luna

Posizione della Luna osservata la prima sera (sx) e la sera successiva (dx), osservando in direzione Ovest

La sera successiva, possibilmente dallo stesso luogo e alla stessa ora del giorno precedente, verifichiamo nuovamente la sua posizione. Noteremo subito che sarà spostata verso sinistra rispetto alla sera precedente. Questo è dovuto al fatto che la luna “sorge” con circa 50 minuti di ritardo ogni giorno, ovvero il suo spostamento nel cielo da Ovest verso Est provoca un “ritardo” nella sua apparizione.

Se continuiamo assiduamente le osservazioni serali, sarà facile capire che gli eventi cui assistiamo sono ciclici. Infatti, dopo circa 28 giorni, troveremo la Luna nella stessa posizione in cui l’abbiamo trovata la sera in cui abbiamo iniziato l’esperimento di osservazione.

Stiamo osservando?

Tenendo d’occhio la Luna durante il suo ciclo, avremo certamente notato il passaggio dallo stato di “Nuova” (completamente invisibile perchè in traiettoria con il Sole) a quello di “Piena” (completamente illuminata), passando per vari stati di illuminazione progressiva, per poi assistere ad una regressione e ad un ritorno all’invisibiltà (avete notato tutto questo, non è vero? 😉 ).

Bene, questo è il primo esempio della differenza tra guardare e osservare. Sebbene i cambiamenti apparenti da un giorno all’altro siano impercettibili, essi sono innegabilmente presenti. Una volta fatta l’abitudine al ciclo lunare, dopo averlo osservato alcune volte, saremo capaci di stabilire quanti giorni siano passati o manchino ad una certa fase senza l’aiuto di calendari o tabelle.

Raggiunto questo livello, saremo in sintonia con il ritmo della Luna! E non solo. Saremo anche sulla buona strada per diventare dei veri “osservatori” di fenomeni astronomici. Congratulazioni!


Che fai tu Luna, in ciel?
Fatti e misfatti, verità e falsità, miti e leggende sul nostro $Satellite$:
Scarica il documento


I commenti di questo post sono in sola lettura poichè precedenti al restyling del 2012. Iscriviti al Forum di Astronomia.com ed entra a far parte della nostra community. Ti aspettiamo! : )

31 Commenti

  1. ho abitato con la luna tutta la vita, e ho scoperto molte più cose su di essa in 2 giorni appota di 14 anni???????!!!!! FANTASTICO,:cool: grazie, :razz:, la tua guida ha risposto a molte mie domande, incredibile, fantastico, meraviglioso!:mrgreen:

  2. grazie per i consigli sulla guida questa sera inizierò le mie prime osservazioni grazie ciao

  3. l’ astrnomia mi ha sempre affascinato, spero ke cn questa guida riuscirò a scprire cose nuove!!stasera inizio le prime osservazioni sulla luna, non vedo l’ ora!!

  4. La luna… anni fà la guardavo solo, ora “osservandola” mi rendo conto del suo fascino.

  5. la luna è sempre stat un astro affascinante……… ed ora con questi consigli la si riesce ad apprezzare ancora di più’!!!!:grin:

  6. Sono un ragazzo di 16 anni e frequento la terzo liceo scientifico. L’astronomia mi affascina e diventare astronomo è il mio sogno. Spero che grazie a voi approfondirò le mie conoscenze e riuscirò a conoscere al meglio i segreti di quel magnifico mondo che è sopra di noi!

  7. salve, sono un dilettante e questa mia prima domanda forse lo confermerà: ma la luna si sposta da ovest verso est? credevo il contrario.

  8. Ciao Antonio.
    Si, la Luna si muove da Ovest verso Est, solo che il movimento apparente della sfera celeste è da Est verso Ovest, per cui puoi rimanere ingannato da tale movimento.

    Prova a osservare La Luna per due sere di seguito e prendi come riferimento una stella luminosa (che è fissa). Vedrai che il suo movimento da Ovest verso Est risulterà plateale 😉

  9. molto interessante… non è che arronzate qualche particolare? spero di no.. voglio sapere tutto..

  10. Perdonate la mia ignoranza, che spero svanirà man mano che leggo questa guida 🙂
    Posso capire in qualche modo da che parte si trovano i punti cardinali, ovest, est, nord e sud semplicemente osservando il sorgere ed il tramontare del sole e della luna ?

  11. Ecco che a quattordici anni dalla mia nascita inizia il mio cammino che mi porterà a scoprire un mondo sempre affascinante e misterioso, ma che si può scoprire solo con la passione… 😛 Grazie Astronomia.com !!!!!!!!!!!!!!

  12. ho trovato (finalmente!) il modo di comunicare il fatto che la Luna sorge 50 minuti dopo rispetto al giorno precedente. GRAZIE!!!!

  13. la luna “sorge” con circa 50 minuti di ritardo ogni giorno
    e questo perchè la Luna ha un moto di rivoluzione attorno alla Terra di 28 giorni.
    Giusto vero? 😐

    Scusa ma se ogni giorno ritarda la sua apparizione, le immagini dovrebbero essere invertite. La prima sera alta in cielo, la seconda sera alla stessa ora più bassa in cielo (perchè è in ritardo). ❓
    E’ una domanda.

  14. “… la luna sorge con circa 50 minuti di ritardo ogni giorno” ?
    Sicuro che sono minuti?

  15. tutto molto interessante, ma io mi chiedo e sempre quando vedo la luna piena salire bassa da est circa le ore 20, poi la mattina seguente me la vedo alta ad ovest dopo circa 12 ore. la sera poi me la rivedo bassa ad est che risale, e qui comincio a chiedermi ma come ha fatto a fare tutto il giro se la sera prima in 12 ore circa ha fatto cosi ad occhio un quarto di giro,io me lo chiedo sempre !! ????? capisco che forse e’ un po’ confusa la cosa ma forse mi sapete dare qualche chiarimento in merito, grazie.

  16. @vittorio
    no, c’è un piccolo errore di valutazione nel tuo ragionamento! 😉
    Se alle 20 la Luna sta vicino all’orizzonte ad Est e dodici ore dopo sta vicino all’orizzonte ad Ovest (approssimando di parecchio il discorso!) la luna NON “ha fatto ad occhio un quarto di giro”, ma ne ha fatto quasi la metà!!
    Infatti un quarto di giro la porterebbe (sei ore dopo) dalle parti del Sud, al culmine del suo “percorso apparente sulla sfera celeste” rispetto al tuo punto di osservazione… E dopo altre 6 ore ecco che arriverebbe quasi al tramonto, facendo un altro quarto di giro!
    Dunque in circa dodici ore fa quasi metà giro ed ecco che in circa 24 ore fa quasi un giro completo! 😉

  17. grazie pierluigi per la tua precisazione con la quale mi trovi in sintonia, il problema e’ che per me a l mattino la luna me la vedevo ancora abbastanza alta rispetto ad ovest , comunque e’ sicuramente come mi dici tu, alla prossima luna piena vedro’ di metterci piu’ attenzione, poi ti confermero’ le mie allucinazioni, grazie ancora ed un cordiale saluto.

  18. Questa sera 18 lu 2010 ore 21 40 osservando a 250 la luna sul terzo cratere scendendo dall ‘alto dalla parte in ombra si vede una cosa simile a un rombo che a prima vista ho pensato fosse un ombra ma dopo una decina di minuti di osservazione è qualcosa di più,appena dentro al cratere c’è qualcosa di enorme che non avevo mai visto di forma pentagonale allungato.Il mio Rifra da 120 non mi permette di vedere oltre ma quella struttura sono certo che non c’era ieri sera e non si è formata naturalmente in una notte.E lampante che è artificiale ma da parte di chi o cosa?

  19. @riccardo

    un pentagono allungato all’interno di un cratere, visibile con un 120 mm vuol dire che ha dimensioni notevoli, chilometri e chilometri…non credo proprio sia qualcosa di artificiale!

    P.S. Mi sa che le due immagini nell’articolo sono invertite!

  20. @Lampo
    No, sono esatte!
    La Luna nella sera successiva e alla stessa ora si è spostata fra le stelle e risulta dunque più alta sull’orizzonte… 😯
    Quanto si è spostata in altezza e in azimut dipende dalla stagione e dunque dalla posizione della Luna stessa nella volta celeste! 😉

  21. Approfitto del primo agosto post lauream (nulla a che vedere con l’astronomia) per imparare a conoscere il cielo. Grazie per l’impegno e la gratuità di tutti questi contributi! 😀

  22. Io amo l’astronomia ne sn sempre stata affascinata, da oggi inizierò a guardare la luna 😀 nn vedo l’oraaaaaaaaa ❗ 😆

  23. Per favore, le due bellissime foto della luna devono essere invertite!
    La prima sera la luna sarà alta nel cielo, e la seconda sera la luna sorgerà più tardi (50 min di media) risultando “alla stessa ora” più bassa e più a sinistra.
    Questo è sicuro (provare per credere) almeno se guardi ad est quando la luna sorge.
    P.S. Forse le foto sono fatte guardando ad ovest (tramonto)?
    Si dovrebbe spiegare meglio.

  24. @silvia
    Le foto sono riprese in direzione Ovest, ma dopo aver letto il tuo commento ho capito che in effetti sarebbe meglio riportare l’esempio del ritardo nel sorgere. Appena posso modifico le immagini, nel frattempo ho aggiunto nella didascalia che la direzione di osservazione è Ovest. Grazie della segnalazione! 🙂

  25. Che ne dite dell’eclisse totale del 15/06/11? la luna era spuntata da circa 10 minuti quando è cominciata. L’ombra della terra le dava un affascinante e cupo rossore a causa delle polveri del vulcano cileno Puyehue, lo spettacolo è durato 1 ora e 40 minuti e stavo guardando a sud est.