9 Marzo: appuntamento in Radio per l’asteroide del 2014

Da qualche giorno circola in maniera insistente la notizia di un asteroide che nel 2014 dovrebbe colpire la terra: siamo in presenza dell’ennesima bufala. Ne parleremo in radio il giorno 9 marzo alle ore 12, frequenza 89,3. Leggi i dettagli…

Orario appuntamento definitivo: ore 12

Carissimi,
Vi informo che oggi 9 marzo il nostro Enzo Zappalà parteciperà ad una trasmissione radiofonica per parlare dell’ultima bufala in circolazione, ovvero il millantato asteroide che nel 2014 dovrebbe colpire la Terra. Non vi anticipo nulla, il collegamento è per le ore 12:00 del 9 marzo.

Emmittente: Radio Manà Manà (radio locale romana): frequenza 89.3.

la radio è ascoltabile anche online.

Non mancate!

I commenti di questo post sono in sola lettura poichè precedenti al restyling del 2012. Iscriviti al Forum di Astronomia.com ed entra a far parte della nostra community. Ti aspettiamo! : )

15 Commenti

  1. ma qualcuno sa da dove è nata questa bufala? Da un giornale (e mi piacerebbe contattarlo) o solo da uno dei tanti blog….?

  2. questa è una “news” dal sito della NASA, del 3 settembre 2003!
    http://neo.jpl.nasa.gov/news/news138.html
    da questa a passare ad una bufala il passo è breve… 😕
    basta che la notizia sia letta da incompetenti…

    è una delle classiche notizie che ogni tanto “riciccia fuori” (“viene riproposta”, per i non romani…)
    pazienza… 😉

  3. evidentemente del titolo
    “Asteroid 2003 QQ47’s Potential Earth Impact in 2014 Ruled Out”
    hanno fatto opera di taglia e incolla di quello che volevano, eliminando quel “ruled out” che significa “escluso” 👿

  4. Te pareva che non era la solita sola…. 🙁 Mi è venuto in mente di averla già sentita, mentre leggevo l’articolo….
    Piuttosto, per chi non potesse sentire l’intervista (il lavoro mi insegue… 👿 ), non è possibile mettere sul sito l’mp3 della trasmissione?
    Un po’ di podcast non fa mai male…. 😉

  5. Mario, hai perfettamente ragione!!!! magari lo dirò proprio oggi… che ne dite? :mrgreen:
    No, no, magari qualcuno ci crede… 😯 😥

  6. quando succederà davvero non ci crederà nessuno.. la favola della bambina che gridava “al lupo! al lupo!” non ha insegnato nulla…

  7. caro danilo,
    purtroppo non è colpa degli scienziati… Loro hanno l’obbligo di portare a conoscenza le scoperte (guai se non le dicessero o non rendessero pubbliche le scoperte… sarebbero accusati di nascondere la verità!!) e di spiegarle nel modo giusto. Ogni volta che danno avviso di un nuovo NEA che ha una percentuale di impatto superiore al valore medio, quantificano perfettamente l’ellisse di errore e nel giro di una settimana al più il rischio viene ridimensionato. D’altra parte, nessuno può calcolare un’orbita esatta con due giorni di copertura osservativa. Solo i film lo fanno…
    Dovrebbero tacere? Guai! Dovrebbero dire sempre che non vi è pericolo alcuno? Più o meno lo fanno, ma è necessario che in tutto il mondo coloro che possono seguire l’oggetto in questione possano sapere e osservare. Soprattutto gli amatori “seri” che sono fondamentali per una copertura rapida ed estesa. Ecco perchè la notizia deve essere divulgata dalla Scienza. Loro non gridano “al lupo, al lupo”, anche se ci dobbiamo aspettare molti casi ogni anno di questo tipo… Loro gridano solo: “Chi può ci aiuti a mettere al più presto le cose nella loro giusta collocazione”. Una sola volta è successo un vero “patatrac”. L’oggetto scoperto sembrava impattare nel giro di un paio di giorni. In quel caso non hanno gridato, ma hanno pensato di telefonare direttamente al Presidente. Fortunatamente lo spavento era inutile e le osservazioni hanno rimesso tutto in carreggiata.
    Sono i media che sfruttano queste notizie, tagliando, incollando, non dando mai le smentite o -come in questo caso- riprendendo notizie vecchie e obsolete per farsi un po’ di pubblicità.
    Un consiglio? Ci sono molti siti ufficiali, tra cui il NeoDys di Pisa e quello del JPL della NASA che danno in tempo reale i rischi di impatto e tutte le informazioni sui nuovi “arrivi”. Basta sintonizzarsi su quei siti ogni giorno e non leggere le pagine scientifiche dei giornali o della TV…
    magari scriverò un articolo spiegando meglio come fare per essere sempre informati VERAMENTE. D’altra parte, nessuno sa come e quando, ma prima o poi l’agnello si trasformerà veramente in lupo… La storia della Terra ce lo insegna e il numero di oggetti a rischio di impatto è reale. Basterebbe lasciare che la scienza faccia il suo lavoro con serenità e senza intrusione di giornalisti che di scienza non capiscono un’acca!! 😈

  8. Caro Enzo, purtroppo per motivi di orario non ho potuto seguirti, c’è speranza di vedere pubblicato sul sito il testo del tuo intervento?

  9. caro mario,
    Stefano ha scritto che riuscirà a recuperare la registrazione… Siamo nelle sue mani 😛

  10. La bufala sull’asteroide del 2014 mi mancava. Sfatato il mito 2012 chissà quante altre ne sentiremo!!! C’è chi dice che il terribile terremoto che ha colpito il Giappone sia una delle avvisaglie del 2012 che si avvicina… Ma mi faccia il piacere!!! 😆