Una serie TV molto bella – “The Expanse” (seconda parte)

Termino la mia analisi di questa serie TV molto bella e affascinante, realizzata finalmente da persone che sapevano il fatto loro, coadiuvati senz’altro da esperti in Astronomia!

In questa seconda parte della mia recensione, mostrerò quello che più mi ha colpito nel corso delle varie puntate della prima stagione: ho sintetizzato le rimanenti nove puntate in un gran numero di immagini e filmati. Già si parla di una seconda stagione che dovrebbe partire quest’anno: se come spero verrà realizzata, penso che non mancherò di recensirla.

Puntata 2

In questa puntata viene immortalata Terra (sempre senza l’articolo!) con visibile Luna e qualche astronave di passaggio

Terra con tutto il suo innegabile fascino

mentre ho scelto per voi l’attracco, non proprio indolore, della navicella spaziale dei nostri eroi da parte della grandissima astronave marziana Donnager.

Puntata 3

Qui possiamo vedere una intrigante immagine in cui mappe planetarie orbitali vengono proiettate olograficamente e manipolate (aperte, spostate, ingrandite e chiuse) con semplici movimenti delle mani: è un deja vu di quanto accadeva nel film Minority Report, dove però Tom Cruise aveva dei guanti, non più necessari nel 23° secolo… Osservando meglio l’immagine non si può non notare una gradita conoscenza, la cometa 67P (che non a caso avevo citato nella scorsa puntata), la gloriosa Churyumov-Gerasimenko che in 200 anni continua ovviamente ad orbitare intorno al Sole.

la cometa 67P ovviamente presente nel Sistema Solare del 23° secolo

In questo minifilmato vediamo invece Cerere circondata da astronavi che vanno e vengono

Puntata 4

Dalla quarta puntata vi mostro una scena alla Star Wars con astronavi che sfrecciano avendo sullo sfondo la mitica costellazione di Orione, con la stella Sirio che in 200 anni non si sposta nel cielo nonostante la sua vicinanza da noi (8 anni luce)

Qui invece vediamo l’enorme base spaziale Tycho, nella quale stanno costruendo la grande nave spaziale Nauvoo che di li a poco affronterà un viaggio interplanetario molto intrigante: complimenti ancora per la dovizia nel rappresentare i ricchissimi dettagli che vengono mostrati

Ti ricordiamo che per commentare devi essere registrato. Iscriviti al Forum di Astronomia.com ed entra a far parte della nostra community. Ti aspettiamo! : )

9 Commenti    |    Aggiungi un Commento

  1. Ciao.
    La sto seguendo ed effettivamente è ben fatta.
    Diciamo che sapientemente l'attenzione è catalizzata sulla tensione cinturiani-Marte-Terra e sulla
    figura dell'antieroe Joe Miller (vagamente ripreso da Harrison Ford di Blade Runner) piuttosto che sul campo minato degli aspetti meramente tecnologici dove si rischia continuamente lo sfondone.

    Ora mi piacerebbe avere un parere da un esperto sul comportamento del corpo umano nello spazio extraterrestre. Il ribelle cinturiano torturato nella gravità terrestre che non sopporta, per avere conforto, viene messo in acqua. Ma la gravità c'è (fino a prova contraria) anche in acqua.
    Altrimenti nessuna nave affonderebbe.

    O no ?

  2. No dai.
    All'ottava puntata la bava flaccida che si nutre di energia.
    Caduta di stile.
    E' fantascienza anni 60-70 del secolo scorso :
    "Ciò che uscì dal lago Michigan" R.Lovin 1977
    "Dalle fogne di Chicago" T. Lockard 1965
    "Strisciava sulla sabbia" H. Clement addirittura 1949

    etc...etc....etc....

    Su su.... un po di originalità......

  3. Direi che la seconda stagione già visibile su syfy Usa
    Con i primi 2 episodi

    Per l'Italia ancora non si sa quando andrà in onda su netflix

  4. io sto leggendo la serie di libri, sono al quarto e mi hanno preso parecchio! Quindi la serie TV la guarderò dopo aver letto tutto per evitare spoiler