Una supernova è stata appena riportata il 14.23 maggio 2017 da P. Wiggins, Tooele, UT, USA, in NGC 6946. Lo spettro dice che si tratta di una supernova di tipo IIP: SN 2017eaw.

NGC 6946 e la supernova SN 2017eaw. 14 maggio 2017

NGC 6946 e la supernova SN 2017eaw. 14 maggio 2017

L’immagine di sopra mostra la supernova SN 2017eaw e deriva da una singola esposizione da 120 secondi, non filtrata, ottenuta in remoto mediante l’unità robotica Tenagra III (“Pearl”) da 16″-f/3.75, parte del Tenagra Observatories in Arizona. La camera CCD è basata sul sensore KAF-16801 CCD. La scala risultante è di 1.2″/pixel.

Abbiamo misurato per il transiente una magnitudine  12.6 (non filtrata; magnitudini in banda R per le stelle di riferimento tratte dell’UCAC-4).

Nessun oggetto era in quella posizione due notti prima. Collocata a 22 milioni di anni luce da noi e proiettata lungo la traccia della Via Lattea (per questo motivo tutt’intorno alla galassia si osservano così tante stelle), NGC 6946 è ben conosciuta con il soprannome di “galassia dei fuochi d’artificio”, che suona alquanto appropriato: dagli inizi del XX Secolo ha ospitato almeno nove supernovae, questa dunque è la decima.

L’osservatorio che ospita il telescopio è collocato a 1300 metri sul livello del mare, nel deserto di Sonora, sotto uno dei cieli più belli del mondo. Questa immagine è stata ottenuta nell’ambito di una collaborazione tra il Virtual Telescope Project e il Tenagra Observatories, Ltd., che verrà annunciata a breve.

Mettendo insieme una nostra immagine d’archivio di NGC 6946, risalente al 2011, con questa di stamane, otteniamo un’intrigante animazione che mostra il “prima e dopo”, con la supernova SN 2017eaw che lampeggia:

Confronto tra immagini di NGC 6946 del 2011 e del 2017: la supernova SN 2017eaw si evidenza lampeggiando

Confronto tra immagini di NGC 6946 del 2011 e del 2017: la supernova SN 2017eaw si evidenza lampeggiando

Poiché NGC 6946 si proietta nel bel mezzo della Via Lattea, tutt’intorno si scorgono moltissime stelle, e un po’ a nord-ovest, lo splendido ammasso aperto NGC 6939; nella zona si notano anche non poche galassie minori, come apprezzabile nella ripresa a largo campo in basso.

NGC 6946, la supernova SN 2017eaw e l’ammasso aperto NGC 6939. 14 maggio 2017

NGC 6946, la supernova SN 2017eaw e l’ammasso aperto NGC 6939. 14 maggio 2017

SN 2017eaw è la decima supernova in NGC 6946 in 100 anni esatti: la prima (SN 1917A) risale al 1917. Non male come candelina per il centenario! 

“E’ una supernova molto brillante, al punto che può essere osservata con un piccolo telescopio“, ha detto l’astrofisico Gianluca Masi. “La galassia – ha aggiunto – si trova nella costellazione Cefeo, è visibile nella seconda parte della notte e in questo periodo lo sarà sempre di più”.

Articolo originale QUI.

Ringrazio per la preziosa collaborazione corrado973.

 

Pubblicità su Astronomia.com

Info Autore

ha pubblicato 190 articoli

Red Hanuman è nato poco tempo prima che l'uomo mettesse piede sulla Luna, e cresciuto a pane e fantascienza. Poteva non sentire il richiamo delle stelle? Chimico per formazione e biologo autodidatta per necessità, ha da sempre d ... pagina autore

  1. Grazie Red,

    ho altri dati.
    La conferma che si tratta effettivamente di una supernova è stata diffusa con l’Astronomer’s Telegram.

    Grazie a uno spettro ottenuto da astronomi del NAOC (National Astronomical Observatories of China) viene classificata come una giovane supernova di tipo IIP osservata 7 giorni prima del massimo. La supernova, alla portata di telescopi di 15 cm di diametro, si trova 61″ a ovest e 143″ a nord del nucleo della galassia, alle coordinate celesti A.R. 20h 34m 44.24s Dec. +60° 11′ 35.9″, nelle immediate vicinanze di due stelle di luminosità paragonabile.

    http://www.astronomerstelegram.org/?read=10376

  2. Ciao amici,

    se vi può interessare è prevista l' osservazione in diretta online in data 19 maggio 2017 dalle 11:30

    https://www.virtualtelescope.net/201...9-maggio-2017/


    saluti

  3. Ecco la registrazione della lezione video ...

    L'astrofisico Masi si collega in remoto con lo strumento e riprende la Supernova

    https://www.youtube.com/watch?v=M5e4s8SX1W8

    Perdonerete il ricercatore mezzo malato ma il tutto è risultato estremamente interessante...

  4. Grazie, grazie, grazie.

    Veramente molto interessante, Gianluca Masi è un divulgatore che ci sa veramente fare!