Misurare le onde gravitazionali? Basta un normale orologio da polso.

Un gruppo americano ha osservato un sistema formato da due nane bianche, SDSS J065133.338+284423.37 (J0651 per gli amici…). Le stelle sono così vicine tra loro (un terzo della distanza Terra-Luna) che compiono una completa rivoluzione in soli 13 minuti. Ogni sei minuti le due stelle si eclissano reciprocamente e forniscono un orologio cosmico estremamente accurato che dista ben 3000 anni luce da noi

Sappiamo bene che la teoria della relatività di Einstein predice che oggetti massicci in rapido movimento creano lievi increspature nello Spazio-Tempo, chiamate onde gravitazionali. Esse trascinano con sé energia in modo da ridurre quella del sistema doppio. Le due stelle sono quindi costrette ad avvicinarsi tra loro e a orbitare sempre più rapidamente.

Per la prima volta, J0651 ha mostrato direttamente questo effetto. Infatti, l’intervallo di tempo tra due eclissi mutue continua a diminuire e dall’aprile del 2011 (giorno della scoperta del sistema doppio) vi è stato un anticipo di sei secondi. Un effetto relativistico misurato con un normalissimo orologio! Quando, finalmente, le onde gravitazionali saranno misurate direttamente, questo orologio cosmico, che continua ad anticipare, sarà un banco di prova importantissimo per confrontare causa ed effetto.

Si è calcolato che nel maggio del 2013 l’anticipo raggiungerà i venti secondi. Il destino della coppia di nane bianche è, comunque, segnato e nel giro di un paio di milioni di anni si uniranno per formare un unico astro. Lo strano orologio gravitazionale permetterà anche di studiare come le forze mareali reciproche agiranno durante il progressivo avvicinamento.

J0651
Una ricostruzione artistica del sistema doppio J0651 che increspa il tessuto spazio-temporale creando un sistema di onde gravitazionali. La perdita di energia causa un continuo avvicinamento delle due nane bianche e una diminuzione continua del periodo di rivoluzione che può essere misurato direttamente. Fonte: NASA

Ti ricordiamo che per commentare devi essere registrato. Iscriviti al Forum di Astronomia.com ed entra a far parte della nostra community. Ti aspettiamo! : )

12 Commenti    |    Aggiungi un Commento

  1. Citazione Originariamente Scritto da Luca Montesi Visualizza Messaggio
    A volte mi chiedo se amche alla Terra Nostra succede la stessa cosa, O FATTI SIMILI come essere attirati da un buco nero, che mi dici?
    noi non abbiamo nessun buco nero vicino (fortunatamente), per cui il nostro futuro è solo legato al Sole (o a noi stessi, ovviamente). Il Sole, oltretutt, è una stella tranquilla e di mezz'età, per cui non esistono problemi in vista da parte sua o delle sorelle vicine...

  2. Quindi il ritardo, grossomodo, è nell'ordine di qualche decimillesimo di secondo ad ogni rivoluzione.
    Impressionante!
    Una curiosità: se fossimo in prossimità di queste stelle ad esempio orbitando (a distanza di sicurezza) intorno al centro di massa del sistema, su un ipotetico pianeta o astronave, le onde gravitazionali avrebbero effetti macroscopici visibili "a occhio"?

  3. Citazione Originariamente Scritto da bertupg Visualizza Messaggio
    Quindi il ritardo, grossomodo, è nell'ordine di qualche decimillesimo di secondo ad ogni rivoluzione.
    Impressionante!
    Una curiosità: se fossimo in prossimità di queste stelle ad esempio orbitando (a distanza di sicurezza) intorno al centro di massa del sistema, su un ipotetico pianeta o astronave, le onde gravitazionali avrebbero effetti macroscopici visibili "a occhio"?
    bellisima domanda! aspetto anche io una risposta... E comunque che begli articoli!!

  4. Citazione Originariamente Scritto da horus Visualizza Messaggio
    bellisima domanda! aspetto anche io una risposta... E comunque che begli articoli!!
    le onde gravitazionali sono pieghe nello spazio-tempo. Ne consegue che chi ne fa parte non dovrebbe accorgersi di niente. Comunque, non credo si possa ancora immaginare molto bene cosa possa capitare a distanze ravvicinate. Un po' come vicino ai buchi neri...

    Non è facile rispondere.... Probabilmente l'Universo lontano subirebbe deformazioni vistose, a mano a mano che viene meno influenzato da loro...

  5. Scusate se non ho capito bene, ma cosa vuol dire che a maggio 2013 l'anticipo raggiungerà i 20 secondi? Grazie in anticipo per la risposta

  6. Citazione Originariamente Scritto da Joe Asd Visualizza Messaggio
    Scusate se non ho capito bene, ma cosa vuol dire che a maggio 2013 l'anticipo raggiungerà i 20 secondi? Grazie in anticipo per la risposta
    le due stelle si avvicinano e quindi il periodo di rivoluzione è sempre più corto. Anticipo vuol dire che il periodo si accorcia e quindi un certo segnale giunge prima del previsto... come si dice nel testo... Questo accorciamento del periodo aumenta sempre più e quindi si può calcolare a quanto ammonterà nel prossimo futuro (se niente viene a cambiare la situazione). OK?

  7. Citazione Originariamente Scritto da Vincenzo Zappalà Visualizza Messaggio
    le due stelle si avvicinano e quindi il periodo di rivoluzione è sempre più corto. Anticipo vuol dire che il periodo si accorcia e quindi un certo segnale giunge prima del previsto... come si dice nel testo... Questo accorciamento del periodo aumenta sempre più e quindi si può calcolare a quanto ammonterà nel prossimo futuro (se niente viene a cambiare la situazione). OK?
    Ora ho capito tutto! Grazie del chiarimento, dovrei imparare un pò di linguaggio specifico per evitare di rifare domande del genere!

  8. Citazione Originariamente Scritto da Vincenzo Zappalà Visualizza Messaggio
    Un gruppo americano ha osservato un sistema formato da due nane bianche, SDSS J065133.338+284423.37 (J0651 per gli amici...). Le stelle sono così vicine tra loro (un terzo della distanza Terra-Luna) che compiono una completa rivoluzione in soli 13 minuti. Ogni sei minuti le due stelle si eclissano reciprocamente e forniscono un orologio cosmico estremamente accurato che dista ben 3000 anni luce da n...
    leggi tutto...
    Ho letto l'articolo. Non capisco il "quindi" nelle seconda di queste proposizioni: "Esse trascinano con sé energia in modo da ridurre quella del sistema doppio. Le due stelle sono quindi costrette ad avvicinarsi tra loro e a orbitare sempre più rapidamente." Capisco: quindi= A motivo della ridotta energia del sistema: ma perché questo fatto "costringe" le stelle ad avvicinarsi? (scusa la mia ignoranza abissale!...) Grazie per la pazienza e per la risposta

  9. Citazione Originariamente Scritto da GianMichele Visualizza Messaggio
    Ho letto l'articolo. Non capisco il "quindi" nelle seconda di queste proposizioni: "Esse trascinano con sé energia in modo da ridurre quella del sistema doppio. Le due stelle sono quindi costrette ad avvicinarsi tra loro e a orbitare sempre più rapidamente." Capisco: quindi= A motivo della ridotta energia del sistema: ma perché questo fatto "costringe" le stelle ad avvicinarsi? (scusa la mia ignoranza abissale!...) Grazie per la pazienza e per la risposta
    Le onde gravitazionali dissipano energia potenziale, obbligando le due stelle ad avvicinarsi.