La vita continua

Abbiamo spesso parlato di collisione di galassie. Sembrerebbe un fenomeno solo apparentemente energetico, in cui la lunghezza dei tempi scala da un lato e le conseguenze finali dall’altro non diano origine a situazioni particolarmente violente ed eclatanti come si potrebbe pensare. Vale la pena allora considerare un esempio in cui la forza dell’evento si mostra in tutta la sua potenza: NGC 1275.

L’immagine dell’articolo non è nuova: risale al 2006 ed è -ovviamente- stata ottenuta da Hubble. Al centro, luminosissima, vi è una galassia a spirale, la NGC 1275, che si colloca al centro di un ammasso molto compatto di galassie. Attorno a lei si nota un’enorme struttura filamentosa di colore rossastro. I delicati filamenti che la compongono sono sorprendentemente freddi a dispetto del gas caldissimo che li circonda e che raggiunge i 55 milioni di gradi centigradi.  Teoricamente non dovrebbero esistere, in quanto dovrebbero essere stati dispersi velocemente o aver collassato in stelle sotto l’effetto dell’enorme gravità dell’ammasso. Essi, invece, sopravvivono in quanto sono letteralmente sospesi sulle linee magnetiche del campo che si origina nel buco nero rotante centrale. La vastità della struttura e la sua potenza dimostrano la spaventosa energia che viene trasferita dal buco nero al gas che lo circonda

La lunghezza di questa specie di gigantesca ragnatela, sopravvissuta grazie alla forza del campo magnetico, è di circa 200 000 anni luce: un vero e proprio mostro energetico!

Per completare il drammatico scenario, si notano fasce di polvere che attraversano l’oggetto principale dell’immagine. Sono i resti di un’altra galassia a spirale che è stata quasi completamente distrutta dalle forze gravitazionali della sorella e dell’intero ammasso.

Eppure, al loro interno e in una situazione di violenza inaudita, continuano a nascere stelle. Proprio come capita sulla Terra: anche nelle condizioni più critiche, nei ghiacci dell’Antartico, nei pressi del fuoco dei vulcani, negli abissi marini, la vita riesce comunque a trovare la forza per riprodursi…

NGC 1275
la galassia a spirale NGC 1275, circondata dai filamenti sospesi sul suo mostruoso campo magnetico.

Ti ricordiamo che per commentare devi essere registrato. Iscriviti al Forum di Astronomia.com ed entra a far parte della nostra community. Ti aspettiamo! : )

8 Commenti    |    Aggiungi un Commento

  1. ritengo l'articolo interessantissimo, e ri-infiamma in me vecchi dubbi che mi sono sempre posto e che, quando ne ho avuto la possibilità, ho posto agli esperti sempre con esito negativo.
    le domande sono:
    a: il ragionamento che mi nasce spontaneo è: come si può pensare che buchi neri di tale massa (immagino che questo citato nell'articolo abbia una forza ed una massa tale anche a causa dell'effetto gravitazionale e dell'inglobamento della sorella a spirale ormai quasi completamente distrutta) non influiscano nell'evoluzione della galassia stessa sia dinamicamente che fisicamente?
    b: è possibile che buchi neri di tale portata abbiano un ruolo fondamentale nella creazione/evoluzione del campo magnetico galattico come ne abbiamo già parlato qua: http://www.astronomia.com/forum/show...lla-Via-Lattea ?
    c: nell'articolo non è citato quanto tempo ha impiegato la luce ad arrivare a noi.... quindi non sappiamo quanto antico è il messaggio che i fotoni ci portano su questo fenomeno.... potrebbe essere possibile tramite modello matematico ricostruire anche l'evoluzione della nostra Galassia sotto l'aspetto magnetico e di formazione stellare, visto puramente sotto l'aspetto di numero di "nascite" stellari in rapporto all'età della galassia stessa? mi spiego meglio..... tali fenomeni (quelli citati nell'articolo!) possono far si che in determinati periodi dell'evoluzione galattica possano far nascere statisticamente più stelle (e quindi pianeti [ e quindi ipotetica vita]) piuttosto di altri? se mettessimo in un grafico (ordinate e ascissa) il rapporto di formazione stellare con l'età della galassia potremmo avere dei picchi significativi tali da indurci a pensare che non tutte le galassie (della stessa categoria) siano tutte uguali per evoluzione?
    so di non essere stato chiaro, ma l'articolo mi interessa assai....

  2. ...ed interessa anche a chi sicuramente è meno preparato di Antonio, come lo sono io: quello che a me stona è la convivenza tra la poderosa energia del presunto buco nero che anima i filamenti e la nascita di nuove stelle, che da quel poco che so, si innesca con l'aggregazione sempre di gas... perchè i gas dei filamenti sono in balia del campo magnetico del buoco nero mentre i gas delle baby stelle non lo sono ? c'è come al solito un problema di prospettiva e allora ci sembra che tutto giaccia sullo stesso piano quando in realtà evidentemente non lo è??... oppure??

  3. Citazione Originariamente Scritto da marcom73 Visualizza Messaggio
    ...ed interessa anche a chi sicuramente è meno preparato di Antonio, come lo sono io: quello che a me stona è la convivenza tra la poderosa energia del presunto buco nero che anima i filamenti e la nascita di nuove stelle, che da quel poco che so, si innesca con l'aggregazione sempre di gas... perchè i gas dei filamenti sono in balia del campo magnetico del buoco nero mentre i gas delle baby stelle non lo sono ? c'è come al solito un problema di prospettiva e allora ci sembra che tutto giaccia sullo stesso piano quando in realtà evidentemente non lo è??... oppure??
    rispondo a te e anche ad Antonio...

    L'esistenza di un buco nero in piena attività comporta di tutto e di più. Innanzitutto il suo campo magnetico domina sicuramente l'intera struttura, così come i getti e le perturbazioni gravitazionali dominano il movimento di masse imponenti di gas. Da un lato distrugge, ma dall'altro stimola le collisioni tra nubi e quindi la nascita stellare. Sicuramente vi è anche una distribuzione tridimensionale: le linee di forza sono perpendicolari al piano, dove invece ruotano e si aggrovigliano le nubi che formano nuove stelle.
    Questi eventi non dipendono solo dall'età, ma dalla vita della galassia. Sicuramente nelle fasi più antiche erano più frequenti, ma spesso e volentieri si ripetono ogni qualvolta vi è lo scontro con una sorella. Ogni galassia ha la sua storia e la sua morfologia e caratteristica. Tante persone simili, ma ognuna con il suo carattere....
    Comunque ci torneremo sopra...

  4. Citazione Originariamente Scritto da etruscastro Visualizza Messaggio
    grazie Enzo.....
    aspetto sviluppi allora...
    oltretutto, adesso, sono sul lago in attesa della riunioncina ina ina di domani... e la linea va e viene...
    ti prometto di essere più esaustivo...

  5. Citazione Originariamente Scritto da Vincenzo Zappalà Visualizza Messaggio
    oltretutto, adesso, sono sul lago in attesa della riunioncina ina ina di domani... e la linea va e viene...
    ti prometto di essere più esaustivo...
    Ci vediamo domani nel tardo pomeriggio!