La prima prova biologica di un supernova

Un isotopo radioattivo del ferro è stato trovato in un batterio fossile. La sua origine può essere una e una sola: una supernova che ha inseminato la Terra. Sappiamo che questi fenomeni sono sicuramente avvenuti in tempi antichissimi, ma questa è una prova diretta e senza alternative di un scoppio recente. La scoperta è avvenuta analizzando i depositi dei fondali dell’Oceano Pacifico e fissa la data dell’esplosione stellare a circa 2.2 milioni di anni fa, quando il primo umanoide cominciava a calpestare il nostro pianeta.

Come ben sappiamo, la maggior parte degli elementi chimici dell’Universo sono nati durante il collasso delle supernove. Le gigantesche esplosioni finali hanno inseminato lo spazio circostante di elementi pesanti. L’isotopo radioattivo Fe-60 è prodotto direttamente e soltanto da questo tipo di esplosione. Il suo tempo di dimezzamento è di 2.62 milioni di anni, estremamente corto se paragonato a quello del Sistema Solare. Ne segue che questo isotopo non può essere presente nella Terra a meno che non sia stato inviato in tempi recentissimi.

I batteri trovati vivono nei sedimenti terrestri oceanici e amano enormemente il ferro. Essi costruiscono centinaia di sottili cristalli di magnetite (Fe3O4), con un diametro di circa 80 nanometri. Il ferro arriva a loro attraverso la polvere atmosferica che entra nell’oceano. Alla morte dei batteri rimangono i cristalli, veri e propri fossili che segnano il tempo di vita dei batteri che l’hanno costruiti. Basta quindi analizzare gli strati oceanici e cercare questi cristalli e associargli l’età che deriva dallo strato in cui risiedono. La presenza dell’isotopo in una certa data è un segno chiaro dell’esplosione di una supernova molto vicina alla Terra. L’età recente permette di identificarlo e di stimare il momento dello scoppio cosmico.

Eppure l’uomo si è sviluppato lo stesso… o -magari- proprio per quello…

Ti ricordiamo che per commentare devi essere registrato. Iscriviti al Forum di Astronomia.com ed entra a far parte della nostra community. Ti aspettiamo! : )

9 Commenti    |    Aggiungi un Commento

  1. Affascinante,come un evento così cataclismico sia in realtà la fonte di materia che ci costituisce. Quando penso che il ferro che ho nel sangue o il calcio delle mie ossa si è formato in una stella che poi magari è esplosa sento una strana ma bella sensazione

  2. Citazione Originariamente Scritto da AlexanderG Visualizza Messaggio
    E' possibile trovare le tracce di quell'esplosione?
    Tipo una nebulosa o qualcosa del genere.
    magari... due milioni di anni sono tanti per localizzare i resti dell'evento...

  3. Che idiota che sono, ci sto pensando adesso: se la Terra è stata "contaminata" due milioni di anni fa dai resti della supernova, vuol dire che la Terra all'epoca si trovava proprio dentro la nebulosa!

  4. Citazione Originariamente Scritto da AlexanderG Visualizza Messaggio
    Che idiota che sono, ci sto pensando adesso: se la Terra è stata "contaminata" due milioni di anni fa dai resti della supernova, vuol dire che la Terra all'epoca si trovava proprio dentro la nebulosa!
    beh... non proprio dentro (se no vi sarebbero segnali molto più importanti sulla Terra). Diciamo che è esplosa a distanza tale da investirci con un po' di polvere...

  5. La polvere è giunta a noi 2 milioni di anni fa oppure il ferro 60 è stato "creato" 2 milioni di anni fa? In ogni caso ho capito da dove arriva tutta la polvere che trovo in casa!

  6. Citazione Originariamente Scritto da Beppe Visualizza Messaggio
    La polvere è giunta a noi 2 milioni di anni fa oppure il ferro 60 è stato "creato" 2 milioni di anni fa? In ogni caso ho capito da dove arriva tutta la polvere che trovo in casa!
    e sapessi quella che hai dentro di te!

    Non vi è molta differenza, direi... la supernova doveva essere abbastanza vicina, qualche decina di anni luce(?) o poco più. Un niente rispetto a due milioni...

  7. quindi è stato trovato un ulteriore "batterio extraterrestre" sulla terra , scherzo.... però è una cosa entusiasmante, bello iniziare la giornata con una notizia così. Gli oceani poi, sono particolarmente affascinanti, ancora così inesplorati nonostante tutta l'attività umana che vi si svolge. Fino a pochissimi anni fa mi immergevo con le bombole e ogni volta era una emozione speciale intanto perchè nnon sapevi mai veramente cosa avresti visto,neppure se in quella zona ti eri già immerso chissà le volte, poi perchè ogni volta la sensazione è di entrare, sbarcare in un mondo straniero dove tutto ciò che riguarda la vita è diverso, le regole sono diverse. E ogni volta la sensazione è di gratitudine sia perchè una cosa simile esiste sia perchè nonostante non sia il tuo mondo ti senti sempre accolto bene, le forme di vita sottomarine non soono mai ostili verso l'uomo salvo che l'uomo si comporti in modo che loro possano interpretare come aggressivo, abbiamo provato a seguire anche degli squali e ci hanno sempre ignorati, insomma , basta conoscere il loro galateo.... grazie Enzo della notizia , una ulteriore conferma della correttezza delle teorie astrofisiche

  8. Citazione Originariamente Scritto da Vincenzo Zappalà Visualizza Messaggio
    e sapessi quella che hai dentro di te!

    Non vi è molta differenza, direi... la supernova doveva essere abbastanza vicina, qualche decina di anni luce(?) o poco più. Un niente rispetto a due milioni...
    Devo preoccuparmi della polvere di casa mia? Il ferro 60 emette radiazioni B- !! sarà circa un milione di anni che non spolvero...