La nostra regione è diventata uno stato

No, non spaventatevi non sto facendo l’apologia del secessionismo e nemmeno incito all’autonomia che tanto va di moda. Sto solo parlando della nostra galassia e della posizione del Sole.

Come già detto varie volte, è spesso più facile studiare le cose lontane che quelle così vicine da farne addirittura parte. Così capita per le galassie. Viste da lontano possiamo stabilirne la forma, il numero di bracci, l’esistenza di una barra, e molte altre informazioni. Le stesse informazioni sono ben più difficili da acquisire vivendo all’interno della galassia, come  noi rispetto alla Via Lattea. Se vi affacciate dal balcone del secondo piano di un palazzo di dodici piani, in un quartiere di periferia, vi sarà ben difficile descrivere la città di cui fate parte. E’ invece ben più facile avere un’idea di una metropoli se la sorvolate con un aereo.

La conclusione è che sappiamo molte cose sulle stelle della nostra galassia, essendo vicine rispetto a quelle delle altre strutture cosmiche, ma sappiamo poco sul nostro mondo galattico in generale. Di sicuro ha la forma spirale con un certo numero di nazioni, ossia bracci. Probabilmente ha una barra centrale. Ma quanti sono esattamente i bracci? La faccenda non è ancora risolta. Finora si pensava che il Sole fosse posto tra due nazioni separate: il braccio di Perseo e quello del Sagittario, il primo esterno e il secondo interno rispetto al centro della Via Lattea. Noi occupavamo una piccola regione, forse solo un piccolo sbuffo di Perseo. Misure accurate del VLBA sono riuscite lentamente a stabilire le distanze reciproche con esattezza mostruosa. Conclusione? Il Sole occupa un braccio notevole, di importanza non certo secondaria. Forse nasce da Perseo, ma può essere considerato come uno sdoppiamento di quest’ultimo. Insomma, la nostra piccola regione di importanza secondaria rispetto agli stati del mondo galattico, potrebbe diventare essa stessa un vero stato.

Qualcuno mi potrebbe dire: “Beh? Far parte di una piccola regione o di uno stato indipendente cosa cambia?”. Forse poco sulla Terra, con il potere finanziario che domina su tutto, ma nel Cosmo, che è veramente democratico, è bello e importante sapere quale sia la vera struttura della nostra galassia. Potremmo capire sempre meglio l’evoluzione passata e magari anche quella futura. Essa non ha segreti, intrallazzi poco chiari e nemmeno privacy da mantenere. Basta solo impegnarsi e  sapere leggere i segnali che ci regala senza alcun secondo fine.

Via Lattea
Il nostro braccio locale, giudicato un’insignificante protuberanza di un vero braccio principale, sembra essere una struttura ben più importante. Fonte: Robert Hurt, IPAC; Bill Saxton, NRAO/AUI/NSF.

Ti ricordiamo che per commentare devi essere registrato. Iscriviti al Forum di Astronomia.com ed entra a far parte della nostra community. Ti aspettiamo! : )

7 Commenti    |    Aggiungi un Commento

  1. Interessantissimo Enzo, dopo il Gruppo Locale della Nostra Galassia insieme alle sue "sorelle ora, in piccolo (si fà per dire), abbiamo il Braccio Locale della Via Lattea. Stai vedere che mi reinnamoro della politica...Galattica però.

  2. Adesso capisco perché Plutone non è considerato più un pianeta, per diminuire il valore del catasto! Vuoi mettere un Sistema Solare di nove pian(eti) in posizione centrale con la tangenziale a 100 pa(rsec)! Mi aspetto che arrivi la cartella da Terminus...