Chandra prende il posto di Kepler?

Chandra non è mai sazio. Non gli bastavano le scoperte eccezionali fatte in campo astrofisico. Ora vuole prendere il posto di Kepler, riuscendo a rilevare un esopianeta. E, sicuramente, non sarà l’ultimo.

E’ stato solo un caso, ma Chandra, e suo fratello XMM, sono riusciti a scoprire un esopianeta che orbita attorno a una stella a 63 anni luce da noi. Un allineamento sicuramente fortunato ha causato una leggera caduta dell’intensità delle radiazioni X e  la motivazione non è stata difficile da scoprire.

Sono ormai migliaia i pianeti extrasolari che potrebbero essere reali. La maggior parte di loro sono stati scoperti nella luce visibile a causa delle mutue eclissi pianeta-stella. Tuttavia, il transito del pianeta davanti alla stella causa anche una perdita infinitesima, ma rilevabile, dell’emissione X e Chandra & Co. non potevano non accorgersene. Scoprire un’eclissi X è molto importante anche perché è in grado di fornire informazioni ulteriori sulla natura del pianeta, diverse da quelle fornite nell’ottico.

Il pianeta (HD 189733b) è un Giove caldo. Orbita attorno alla stella in 2.2 giorni ed è 30 volte più vicino di quanto non lo sia la Terra dal Sole. Esso è il Giove caldo più vicino a noi finora scoperto. Un ghiotto boccone per definire meglio questo tipo di gigante gassoso. Normalmente Kepler dà (o dava?) informazioni nell’ottico e Hubble le confermava riconoscendo la luce azzurra, una caratteristica dovuta allo scattering delle particelle di silicati presenti nell’atmosfera planetaria. Chandra e XMM sono andati oltre, soprattutto nel definire meglio le dimensioni dell’atmosfera più esterna. Essi hanno visto una lenta decrescita della radiazione X, durante il transito, che è risultata ben tre volte più grande di quella osservata nell’ottico. Questo risultato suggerisce che vi sono strati atmosferici esterni trasparenti alla luce visibile, ma opachi ai raggi X.

Inoltre, il fenomeno osservato permette di studiare in grande dettaglio le interazioni fisiche tra stella e pianeta. Gli astronomi conoscevano bene la stella HD 189733 (da circa 10 anni), a causa dell’evaporazione che si notava nel gas atmosferico del suo pianeta. Oggi si è stimato che esso perde da 100 a 600 milioni di chili di materia al secondo. L’atmosfera sembra assottigliarsi del 25-65 % più velocemente rispetto a un pianeta con un’atmosfera meno estesa. L’estensione dell’atmosfera osservata fa del pianeta un “target” ben più grande per l’energia X irradiata dalla stella con conseguente incremento nell’evaporazione.

Tuttavia, ben più interessanti “mediaticamente” sono i rapporti familiari all’interno del sistema: siamo o non siamo d’estate? Il gossip vacanziero la fa da padrone e anche le stelle vogliono contribuire. La HD 189733 ha una debole compagna rossa, anch’essa scoperta da Chandra. La stellina probabilmente ha la stessa età della compagna, ma quest’ultima sembra essere di almeno tre miliardi di anni più giovane, dato che ruota più velocemente, mostra livelli di attività magnetica più alti ed è circa 30 volte più luminosa nei raggi X.

Insomma, la stella non si comporta come dovrebbe e, probabilmente, la causa è il gigante gassoso che le orbita attorno. Non è impossibile che gli effetti mareali del pianeta agiscano sia sulla rotazione che sull’attività magnetica della “mamma”. Che posso dirvi? Abbiamo trovato un nuovo sistema per ringiovanire una stella, basata su un’educazione veramente severa, all’antica. I figli, consci dei sacrifici compiuti, ringraziano la mamma mantenendola sempre giovanile e dedicandole trattamenti di bellezza speciali, anche se possono causargli problemi non indifferenti.

Imparate giovani: i figli di una volta erano tutta un’altra cosa!

eclissi nei raggi X
L’immagine artistica mostra il pianeta HD 189733b che transita davanti alla sua stella di tipo spettrale K. La stellina in basso è la compagna rossa che impiega ben 3200 anni a compiere una rivoluzione. Il piccolo quadratino mostra, invece, un’immagine di Chandra. La sorgente X più in basso è un’intrusa. Ovviamente, non si può notare l’emissione del pianeta, che si può rivelare solo attraverso la leggera perdita di radiazione della stella principale. (Fonte: X-ray: NASA/CXC/SAO/K.Poppenhaeger et al.; Illustrazione: NASA)

Ti ricordiamo che per commentare devi essere registrato. Iscriviti al Forum di Astronomia.com ed entra a far parte della nostra community. Ti aspettiamo! : )

27 Commenti    |    Aggiungi un Commento

  1. Caro Enzo,
    questa volta ti ho anticipato io: http://www.astronomia.com/forum/show...ll=1#post49036
    Mi permetto di segnalarti solo questa correzione: il pianeta non è stato scoperto da Chandra, ma e noto già dalla metà del decennio scorso: http://en.m.wikipedia.org/wiki/HD_189733_b
    La particolarità, però, è che questa è la prima volta che il transito di un esopianeta viene osservato nella radiazione X; e dato che i risultati sono nettamente migliori rispetto al visibile, Chandra potrebbe effettivamente prendere il posto di Kepler, o almeno dare un ottimo contributo

    Un carissimo saluto,
    Alex.

  2. Citazione Originariamente Scritto da AlexanderG Visualizza Messaggio
    Caro Enzo,
    questa volta ti ho anticipato io: http://www.astronomia.com/forum/show...ll=1#post49036
    Mi permetto di segnalarti solo questa correzione: il pianeta non è stato scoperto da Chandra, ma e noto già dalla metà del decennio scorso: http://en.m.wikipedia.org/wiki/HD_189733_b
    La particolarità, però, è che questa è la prima volta che il transito di un esopianeta viene osservato nella radiazione X; e dato che i risultati sono nettamente migliori rispetto al visibile, Chandra potrebbe effettivamente prendere il posto di Kepler, o almeno dare un ottimo contributo

    Un carissimo saluto,
    Alex.
    hai ragione... ma è come se Chandra l'avesse riscoperto. Comunque, non c'è molta differenza: il succo rimane.

    ormai arrivo sempre in ritardo: penso che smetterò di riportare le news... D'altra parte non posso nemmeno pubblicarne dieci al giorno e non voglio assolutamente tornare a vedere cosa si scrive sul forum...

    In realtà, io non invento nessuna nuova ricerca e mi limito a cercarle nei siti più seri. E' ovvio che siano già pubblicate da qualche parte quando le traduco (non guardo mai i siti italiani). Cosa devo fare, allora? Ognuno può cercarsele da sè e poi mettere il link. Potrei fare così anch'io... in fondo è una fatica in meno.

    Si potrebbe fare così: aprire una finestra (magari proprio le news) dove si mettono i link più importanti. Per il problema della lingua, basterebbe prendere quelle del sito INAF (le riporta quasi tutte).

    Ci penserò sopra... ma penso che mi adeguerò...

  3. Ma no dai, volevo solo vantarmi di essere arrivato prima di te
    Alle tue News non rinuncerei per nulla al mondo
    Al massimo posso invitarti a frequentare di nuovo il forum, magari solo alcune sezioni

    Ciao,
    Alex.

  4. Citazione Originariamente Scritto da AlexanderG Visualizza Messaggio
    Ma no dai, volevo solo vantarmi di essere arrivato prima di te
    Alle tue News non rinuncerei per nulla al mondo
    Al massimo posso invitarti a frequentare di nuovo il forum, magari solo alcune sezioni

    Ciao,
    Alex.
    sai... la parte del forum che dovrei vedere è proprio quella, non molto frequentata, in cui si parla di astronomia. Purtroppo ricordo che tipo di domande si facevano (non solo interessanti news come hai fatto tu o pochi altri). Ma le domande andrebbero anche bene se prima si fosse cercato di sapere di cosa si parlava. E invece, erano buttate a casaccio senza nessuna voglia di andare a fondo: un piccolo sghiribizzo da togliersi e poi via. Soprattutto, senza nemmeno aver cercato nel sito se le risposte erano già state date. No, non ho più voglia di farmi sangue marcio, ripetendo inutilmente per cento volte la stessa cosa. Ci sono amici più pazienti di me (anche se penso che con certi personaggi la pazienza sia solo una perdita di tempo senza alcun risultato) che lo sanno fare molto meglio. Ben diverse sono le domande che vengono fatte sul sito vero e proprio. Lì arrivano e domandano solo quelli, come te, che hanno realmente voglia di leggere e capire. Ma è un vecchio discorso che preferisco non modificare...

    Sulle news, in realtà, ci sono questi rischi di "doppioni". O li accettiamo, oppure basterebbe mandarmi un avviso per mail privata. Così saprei cosa selezionare per le news. Magari concentrandomi su parti non perfettamente comprese.

    Caro amico, l'importante è dare la migliore informazione a chi la desidera veramente. Meglio due volte che una, in fondo....

  5. Citazione Originariamente Scritto da Vincenzo Zappalà Visualizza Messaggio
    Sulle news, in realtà, ci sono questi rischi di "doppioni". O li accettiamo, oppure basterebbe mandarmi un avviso per mail privata. Così saprei cosa selezionare per le news. Magari concentrandomi su parti non perfettamente comprese.

    Caro amico, l'importante è dare la migliore informazione a chi la desidera veramente. Meglio due volte che una, in fondo....
    Concordo a pieno, credo che non ci sia bisogno di alcun avviso privato, magari ti segnaliamo solo il link in modo che tu possa darci un'occhiata e dirci se abbiamo scritto bene, oppure se si poteva fare meglio

    Ciao,
    Alex.

  6. Citazione Originariamente Scritto da AlexanderG Visualizza Messaggio
    Concordo a pieno, credo che non ci sia bisogno di alcun avviso privato, magari ti segnaliamo solo il link in modo che tu possa darci un'occhiata e dirci se abbiamo scritto bene, oppure se si poteva fare meglio

    Ciao,
    Alex.
    perfetto!!!

    cioooo
    enzo

  7. Citazione Originariamente Scritto da Andrea I. Visualizza Messaggio
    Unisco la mia insignificante voce all'appello di Alex....Mi manca molto la "voce" di Enzo sul forum
    cari amici,

    per venirvi incontro mi sono scollegato dal forum in modo da poter vedere come esterno i post più recenti di ogni categoria.

    Innazitutto mi confermano che si tratta quasi soltanto di problematica da astrofili, con le apparecchiature (spesso secondarie) che la fanno da padrone. Quanto avevo cercato di spiegare non è servito a niente e il dio oculare continua a farla da padrone così come la voglia di collezionismo indipendente dal significato astrofisico. Mi sono anche accorto che gli articoli che avevo scritto su ottica e telescopi non sono stati letti da questa popolazione del forum. Loro non ne hanno bisogno.

    Ritengo quindi del tutto inutile la mia presenza che anzi sarebbe deleteria, conoscendo la mia visione su questo argomento.

    Passiamo alle "scienze astronomiche". Lì, ovviamente, regna praticamente il silenzio. Ben pochi vi scrivono, com'è ovvio visto il taglio da astrofilo puro del forum. Potrei limitarmi a questa parte, che dà anche ben poco lavoro? Direi proprio di no. Ecco cosa ho letto nell'ultimo post "astrofisico" (riassumendo il succo):

    Edo44

    In che posizione dell'Universo ci troviamo?

    Manuela

    Ad ogni modo, se ti può interessare ci sono diversi libri di Zappalà scritti in modo molto chiaro e accessibile pur rimanendo completi ed esaustivi e sia la radiazione cosmica di fondo che le possibili forme dell'universo (con le diverse conseguenze...) sono trattate molto chiaramente.

    Edo44:

    naa, mi basta una spiegazione a "grandi linee", tanto per farmi un'idea.

    Comunque ragionare in 4 dimensioni non è affatto difficoltoso se si pensa ad un reticolo spugnoso più o meno contratto... però questa spugna la possiamo ricondurre ad una sfera dati gli elementi oggi a nostra disposizione? E se sì noi in che punto di questa spugna siamo? (reticolo spugnoso = 4 dimensioni??????)

    Il caro Edo44 fa una domanda che chiaramente conferma che non ha mai letto un articolo a riguardo né sul nostro sito né altrove. Tuttavia, quando Manuela gli suggerisce di perdere un po' di tempo per cominciare a capire... ecco il suo "naaa!"... dove si legge quasi la voglia di stare in pace: se si può spiegare in due minuti OK, se no al diavolo..

    Almeno io la vedo così. So già cosa avrei scritto dopo quel "naaa!" e quindi, cari amici, è molto meglio che non possa intervenire e nemmeno leggere (mi è venuto parecchio nervoso a leggere quei commenti). C'è chi è più paziente e lascio a loro la ripetizione costante dei soliti concetti ripetuti mille volte ma che mai entreranno in testa di chi vuole dedicargli solo due minuti.

    Mi sono ricollegato subito e non andrò più a leggere, se no rischio di decidere di non scrivere più nemmeno sul sito. In fondo, lo faccio solo per voi, piccolo gruppo di carissime illuse mosche bianche!

    A noi basta il sito...e lì risponderò nei miei limiti (ben pochi del forum vengono a ... disturbare...)

  8. Citazione Originariamente Scritto da Vincenzo Zappalà Visualizza Messaggio
    Mi sono ricollegato subito e non andrò più a leggere, se no rischio di decidere di non scrivere più nemmeno sul sito. In fondo, lo faccio solo per voi, piccolo gruppo di carissime illuse mosche bianche!

    A noi basta il sito...e lì risponderò nei miei limiti (ben pochi del forum vengono a ... disturbare...)
    Un pò ci avevo sperato che ti fossi perso quella discussione e invece non ti sfugge niente!
    Comunque poi ad onor del vero ci sono stati interventi molto belli di beppe e red che mi ha anche chiarito un dubbio sul perchè la radiazione cosmica di fondo viene rappresentata spesso in forma sferica (purtroppo nella mia "ignoranza" non lo sapevo e mi chiedevo da tempo perchè)...
    Quindi alla fine ho imparato che anche da discussioni nate non proprio in modo felice c'è comunque la possibilità di imparare cose nuove e importanti o magari ripassare quello che già si sa!
    Proveremo a cavarcela nella sezione forum da soli con l'aiuto di red che è sempre preziosissimo e cercheremo di imparare il massimo dagli articoli che spero (speriamo) continuerai a fare numerosi!

  9. Citazione Originariamente Scritto da alexander Visualizza Messaggio
    Un pò ci avevo sperato che ti fossi perso quella discussione e invece non ti sfugge niente!
    Comunque poi ad onor del vero ci sono stati interventi molto belli di beppe e red che mi ha anche chiarito un dubbio sul perchè la radiazione cosmica di fondo viene rappresentata spesso in forma sferica (purtroppo nella mia "ignoranza" non lo sapevo e mi chiedevo da tempo perchè)...
    Quindi alla fine ho imparato che anche da discussioni nate non proprio in modo felice c'è comunque la possibilità di imparare cose nuove e importanti o magari ripassare quello che già si sa!
    Proveremo a cavarcela nella sezione forum da soli con l'aiuto di red che è sempre preziosissimo e cercheremo di imparare il massimo dagli articoli che spero (speriamo) continuerai a fare numerosi!
    caro Alex,
    è stato solo un caso stimolato da te e Andrea... se no non ci sarei andato...

    Sono contento della svolta data da Red & Co. Tuttavia, certe domande possono anche essere fatte quando si toccano certi argomenti. O articoli o anche -più in generale- la sezione "L'infinito teatro del Cosmo", dove si dovrebbe proprio discutere dei dubbi di chi ha già le basi e vuole migliorarle. Invece, non viene usato... eppure l'avevo fatto mettere a posta per creare un contatto diretto e continuo. Quello posso vederlo e usarlo...!!!