Eclissi di Luna con opposizione di Marte

Il giorno 27 luglio è una data da segnare sul calendario dal momento che, per una fortunata coincidenza, si verificheranno due eventi molto belli da seguire insieme ad altri appassionati
Si tratta di eventi in cui il colore rosso la farà da padrone!

Come si può intuire dal titolo, si tratta di due eventi particolarmente accattivanti, un’eclissi totale di Luna e l’opposizione di Marte: parlavo del colore rosso dominante in quanto sappiamo bene che la Luna in fase di eclissi totale assume una colorazione rossastra molto cupa e sappiamo altrettanto bene che Marte è per antonomasia il pianeta rosso e brillerà in quest’occasione di un’ottima magnitudine pari a -2.78.

Iniziamo subito da Stellarium e dalla mappa calcolata per l’ora della fase massima dell’eclissi (22:22 ora locale)

la Luna in eclissi con vicinissimo Marte

per quest’ora, Stellarium stabilisce per la Luna una magnitudine pari a -0.70 , estinta a -0.24 per tener conto dell’altezza non molto elevata della Luna sull’orizzonte, poco più di 15° : come vedremo tra breve, durante la fase totale la Luna si presenta molto scura tant’è che, distraendosi e anche a causa delll’illuminazione notturna dei nostri cieli, normalmente si corre pure il rischio di perderla e di doverla cercare. Stavolta invece la presenza rassicurante di quel faro che è Marte renderà impossibile perdere il nostro astro notturno nel cielo: faro che si troverà ad una distanza di circa 6° dalla Luna.

Gli orari delle varie fasi dell’evento sono comunque i seguenti e stavolta li ho espressi per comodità in ora locale (quella dei nostri orologi, comprendente anche l’ora legale)

  • P1 = 19h 14m : primo contatto penombra
  • U1 = 20h 25m : primo contatto ombra
  • U2 = 21h 31m : inizio fase totale
  • G = 22h 22m : fase massima dell’eclissi
  • U3 = 23h 14m : fine fase totale
  • U4 = 00h 20m : ultimo contatto ombra
  • P4 = 01h 31m : ultimo contatto penombra

Il fatto importante è che la durata di questa eclissi totale di Luna è in questo caso molto elevata, pari a 118 minuti, il massimo per questo secolo. Se invece torniamo con la memoria al secolo scorso, ne troviamo ben due con esattamente la stessa durata, il 6 luglio 1982 ed il 16 luglio 2000 : su quest’ultima data c’è da dire che, per noi amanti dell’Astronomia e della precisione, fa parte ovviamente dello scorso secolo e millennio, dal momento che ben sappiamo (a differenza della conoscenza errata da parte dei media e della gente in genere) che questo secolo ed il terzo millennio sono iniziati il 1 gennaio 2001. Ricordate i festeggiamenti del terzo millennio avvenuti erroneamente il primo giorno del 2000? Allora vien quasi da domandarsi come mai i mass media stavolta non abbiano considerato l’eclissi del 2000 come appartenente a questo secolo: forse che si sono finalmente ravveduti oppure ne ignoravano l’esistenza? Chiudo questa nota dolente, propendendo per la seconda ipotesi, aspettando comunque le affermazioni dei telegiornalisti con l’avvicinarsi dell’evento.

Il percorso della Luna attraverso l’ombra e la penombra, generate dalla Terra nel lato opposto al Sole, è come sempre tratto da un mio programma (scritto in php), che però riporta sempre gli orari degli eventi principali in TU (l’ora di Greenwich)

il percorso della Luna attraverso l'ombra e la penombra della Terra (orari in TU)
il percorso della Luna attraverso l’ombra e la penombra della Terra (orari in TU)

mentre in questa piccola gif animata possiamo vedere all’infinito l’aspetto mutevole della Luna nell’ombra

le fasi dell’eclissi

Sempre dal mio programma vediamo infine la proiezione di Mercatore del globo con indicate, nella parte più chiara, le zone del mondo in cui l’eclissi sarà visibile

mappa in proiezione di Mercatore della zona di visibilità dell’eclissi di Luna

Buone osservazioni e cieli sereni a tutti!

 

Informazioni su Pierluigi Panunzi 324 Articoli
Classe 1955, è nato e vive a Roma, è laureato in Ingegneria Elettronica e lavora come sviluppatore software, ma avrebbe voluto laurearsi in Astronomia. Coltiva la passione per l’astronomia dal giorno dopo lo sbarco dell’uomo sulla Luna, maturando un interesse sempre crescente per la Meccanica Celeste, il moto dei pianeti, la Luna e i satelliti. Dedica il tempo libero alla divulgazione astronomica in serate organizzate a Roma e paesi vicini e recentemente si sta perfezionando nell’astrofotografia grazie all’auto-regalo di una reflex digitale.

Ti ricordiamo che per commentare devi essere registrato. Iscriviti al Forum di Astronomia.com ed entra a far parte della nostra community. Ti aspettiamo! : )

12 Commenti    |    Aggiungi un Commento

  1. Bellissimo articolo e molto utili le immagini allegate .
    Guardando l'ultima immagine, sembra che in Italia non saranno visibili le fasi di penombra P1 e P4, confermate? Insomma, da noi l'evento dovrebbe iniziare alle 20:25 (U1) e terminare a 00:20 (U4).


    Domanda da noob: come mai? Le efemeridi dicono che il 27 luglio la Luna dovrebbe tramontare intorno alle 5:30 del mattino successivo, quindi a 00:20 dovrebbe essere ancora piuttosto alta in cielo. Ma allora perchè non vediamo la penombra?

  2. Ciao,
    da come l'ho intesa io, solo la U1 (e per chi sta al Nord Italia come me anche un po' della U2) non saranno visibili; la P4, essendo quella che nella mappa vedi più a ovest, è quella che va a tagliare in due l'America, per cui sarà visibile. Come dici giustamente dopo, la Luna tramonterà alle 5:30 circa, per cui tutta la "fine" dell'eclissi sarà visibile.
    In poche parole, noi vedremo la Luna sorgere già eclissata, e da quel momento potremo gustarci tutto l'eclissi, tempo permettendo...non mi sbilancio troppo ma da me sembra ci sia sereno, speriamo!!!

  3. Citazione Originariamente Scritto da Salvatore Visualizza Messaggio
    @etruscastro , hai taggato me per sbaglio . Credo che tra Salvaetore e la "M." occorre lasciare uno spazio
    Quindi @Salvatore M , giusto? No, però così il tag non funziona Ah, ecco dovrebbe essere
    @Salvatore M. E manco...