Artemis 1, nuova possibile data di lancio e le ragioni dello scrub

Si proverà a lanciare sabato, con l’incognita del meteo e un problema a un motore.

Nella notte italiana del 31 agosto la NASA ha tenuto una teleconferenza riguardante i problemi avuti dal razzo SLS. La prima finestra di lancio di Artemis 1 è stata infatti mancata quando, alle 14:34 di lunedì, il countdown è stato annullato rimandando tutte le operazioni.

Abbiamo avuto conferma che il problema maggiore ha riguardato il raffreddamento insufficiente di uno dei motori RS-25 dello stadio principale. I quattro motori vengono raffreddati prima del decollo facendo fluire al loro interno idrogeno liquido (lo stesso usato come combustibile) in una procedura chiamata engine bleed, così da portarne la temperatura sotto i -250°C. Questa operazione è necessaria per porli in equilibrio termico con il combustibile, anch’esso a temperature criogeniche, ed evitare shock al momento dell’accensione.
Gli altri motori hanno raggiunto la temperatura richiesta, ma in base alle rilevazioni non è stato possibile raffreddare il motore 3 sotto i -230°C.

Oltre che a un problema con l’engine bleeding il team della NASA non esclude che si possa essere trattato di un guasto a un sensore di temperatura. Infatti la rilevazione sembra essere moderatamente in disaccordo con le condizioni a cui l’idrogeno liquido stava venendo iniettato nel motore. Ma la sostituzione del sensore al momento è esclusa in quanto richiederebbe di spostare SLS indietro al Vehicle Assembly Building, azione che non è priva di rischi.

Schema con numero di serie e posizione di ciascuno dei motori di cui SLS è dotato. Crediti: NASA

Il problema rilevato al motore, in combinazione con il malfunzionamento di una valvola di sfiato del serbatoio principale, è stato così la causa per l’annullamento del lancio. Si tratta purtroppo di un problema nuovo: il relativo test non è avvenuto durante i vari Wet Dress Rehearsal dei mesi scorsi in quanto erano stati interrotti prima di arrivare a verificare la procedura di raffreddamento nella sua interezza.
Tuttavia le condizioni meteo di lunedì avrebbero in ogni caso dato poche possibilità per la partenza, che al momento dell’apertura della finestra era no go a causa di precipitazioni e successivamente ha visto anche un’allerta per fulmini.

L’incontro tra tutti i team NASA che si occupano di Artemis 1 ha convenuto su alcune modifiche che saranno implementate nella prossima finestra di lancio, che si aprirà potenzialmente sabato 3 settembre alle 20:17 e sarà in ogni caso confermata non prima di giovedì.

Per gestire in modo corretto l’inconveniente nel raffreddamento dei motori, questa operazione verrà iniziata in anticipo di 30 o 45 minuti rispetto alla precedente tabella di marcia in modo da avere più tempo per analizzare il comportamento dei sistemi e i dati in arrivo.
Non è in ogni caso certo che, pur se tutti i problemi tecnici verranno risolti, il lancio possa avvenire sabato. Il meteo al momento non sembra favorevole, attualmente con un poco rassicurante 40% di go for launch, ma in questo periodo dell’anno la Florida presenta condizioni rapidamente variabili. Mark Berger, meteorologo e ufficiale della Space Force, si è mostrato fiducioso che nel corso della finestra di lancio si apriranno degli spiragli che renderanno possibile il decollo del razzo SLS.

Fonti:

https://blogs.nasa.gov/artemis/2022/08/30/nasa-targets-sept-3-for-next-artemis-i-moon-mission-launch-attempt/
https://www.youtube.com/watch?v=RZ6Q0bOio78&ab_channel=WKYCChannel3

 

Informazioni su Antonio Piras 50 Articoli
Ingegnere elettronico per lavoro, da sempre appassionato di scienza. Scopro l'osservazione astronomica grazie al telescopio della LIDL (ebbene sì) che mi svela le lune medicee un giorno prima di Galileo...ma 405 anni dopo. Da allora la passione cresce a dismisura e attualmente la coniugo alla fotografia, altro grande hobby.

Ti ricordiamo che per commentare devi essere registrato. Iscriviti al Forum di Astronomia.com ed entra a far parte della nostra community. Ti aspettiamo! : )

Commenta per primo!

Aggiungi un Commento